menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Giardini a Natale", vivaisti e designer del verde si danno appuntamento a Faenza

Quest'anno il tema centrale dei giardini sarà il gioco e ogni creazione rappresenterà una casella di questo percorso. Per i visitatori la possibilità di votare il giardino più bello

Carampana, gioco dell’oca, cruciverba, trottole, tris e un bosco nel quale giocare e perdersi con la fantasia. Sono solo alcune delle attrazioni che in questi giorni i faentini stanno vedendo nascere lungo i corsi e le piazze della città. Anche in un anno per nulla semplice a causa della situazione sanitaria l’amministrazione ha voluto che si svolgesse l’undicesima edizione di ‘Giardini a Natale’, evento che vede progettisti e vivaisti impegnati a realizzare piccoli angoli di verde nel cuore della città trasformandola per oltre un mese in una grande villa adornata da tante aiuole tutte dedicate a un tema specifico, quest’anno il gioco. 

Ogni giardino-gioco allestito, secondo i progettisti, deve essere visto come una casella di un unico grande gioco, il gioco dell’oca, realizzando così un unico percorso ludico composto da diverse postazioni che ospitano giochi di una volta per bambini e ragazzi, il tutto in un contesto vivaistico. Ecco così che lungo l’asse di corso Saffi e corso Mazzini i faentini troveranno piccoli spazi verdi che ospitano i giochi di una volta, dalla classica ‘carampana’ all’immancabile ‘tris’ passando per il cruciverba e tanti altri. In totale saranno 21 i ‘giardini-gioco’, realizzati da altrettanti vivaisti ai quali si aggiungerà l’allestimento, in piazza Nenni, di Oscar Dominguez, direttore artistico della manifestazione, che ospiterà tra l’altro anche giochi per bambini e panchine colorate dove potersi accomodare e perdersi con la fantasia in un ambiente che ricorda un bosco ricreato nel cuore della città. I visitatori potranno votare il giardino più bello, partecipando al concorso ‘Vota il giardino preferito’, collegandosi alla pagina Facebook Faenza Giardini a Natale (@giardinianatale).  

Altri eventi

Nei limiti delle disposizioni per l’emergenza sanitaria saranno previsti alcuni momenti ‘in presenza’. Secondo un calendario di massima, che potrebbe cambiare col mutare delle ordinanze sul contenimento del Covid, il 12 dicembre, alle 16.30, nella Molinella, è previsto un momento ufficiale per l’inaugurazione di ‘Giardini in gioco’. Seguiranno una serie di appuntamenti e incontri in streaming. 

Il 16 dicembre, al cinema Sarti, dalle 9 alle 13.45, si terrà il convegno ‘Cosa ci stiamo giocando? Il Verde come nostro alleato’, organizzato dall’associazione Pubblici Giardini in collaborazione con l’Unione della Romagna faentina.  L’evento sarà trasmesso in streaming sulla pagina Facebook e You Tube e in presenza per i relatori. Sono attesi interventi di: Giovanni Morelli (arboricoltore e agronomo naturalista) che parlerà de ‘La caduta degli dei: la stabilità degli alberi tra biologia, percezione, pericolo e rischio’;  Francesco Ferrini ( DAGRI università di Firenze ) che interverrà su ‘La terra salvata dagli alberi’; Lucio Montecchio (TeSAF università di Padova) con la relazione ‘Abbiamo sbagliato?’; Daniele Torreggiani (Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari, Università di Bologna) che parlerà della ‘Presentazione del corso Verde Ornamentale e tutela del paesaggio); Francis Hallè (Botanico e biologo che illustrerà ‘Una nuova Foresta primaria per l’Europa’; Michelangelo Pugliese (architetto) che parlerà de ‘Il gioco solubile del paesaggio, progetti’; Monica Zauli (architetto) con la relazione ‘Della stessa natura. Storie di legami tra gli umani e le piante". A moderare l’incontro sarà Roberto Diolaiti, presidente dell’associazione Pubblici Giardini. 

Da segnalare anche laboratori e banchetti delle associazioni di volontariato per la distribuzione di piantine. Sabato 12 e 19 dicembre sono poi in programma visite guidate della Pro Loco ‘Non solo alberi di Natale, giardini segreti nel centro di Faenza’ (ore 15 presso la sede della Pro Loco nel voltone della Molinella; martedì 15 dicembre invece, lungo i corsi della città, dalle 10 alle 12, Maria Luisa Dindo e Moreno Daini, docenti del Corso di laurea in ‘Verde ornamentale e tutela del paesaggio dell’Università di Bologna’ e i loro studenti incontreranno i faentini e dialogheranno sul tema del giardino e del verde. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento