rotate-mobile
Sabato, 26 Novembre 2022
Eventi

La giornata contro la violenza sulle donne nel Ravennate: camminata in rosso, film e altri appuntamenti

In Bassa Romagna torna il grande corteo contro la violenza di genere, ma sono tanti gli eventi in programma in tutta la provincia per fermare discriminazioni e femminicidi

Sono tantissime le iniziative sul territorio ravennate organizzate in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. Durante la settimana che porta al 25 novembre sono davvero molti gli appuntamenti in programma fra incontri, proiezioni e manifestazioni. Fra i grandi eventi collettivi va sicuramente ricordata la camminata in rosso, che si svolge simultanea in tutti i Comuni della Bassa Romagna nella serata del 25 novembre. Diamo uno sguardo a tutti gli eventi in programma, Comune per Comune.

Ravenna

Mercoledì 23 novembre alle 14:30, in Sala Cavalcoli, Linea Rosa organizza un seminario di formazione e divulgazione per la prevenzione di maltrattamenti e vittimizzazioni nell’ambito familiare. Partendo dalla presentazione del libro “Bambini nella tempesta - gli orfani di femminicidio”, alla presenza dell’autrice Teresa Bruno, durante l'incontro è previsto l’approfondimento del tema grazie all’intervento di autorità e professionisti/e della rete, perché solo insieme, grazie a un’azione congiunta e coordinata, si possono aiutare realmente le donne nel loro percorso di uscita dalla violenza. Un momento di formazione dedicato agli/alle addetti/e ai lavori e non per fornire nuovi spunti di riflessione e strumenti utili alla comprensione e prevenzione di episodi di violenza domestica.

Mercoledì 23 novembre alle ore 18, alla sala Buzzi della seconda circoscrizione in via Berlinguer a Ravenna, Potere al Popolo e Rifondazione Comunista dedicano la giornata internazionale contro la violenza sulle donne alle sorelle iraniane. L'iniziativa vedrà come ospite Marisa Iannucci, islamologa, che illustrerà la condizione della donna nell'Islam. A seguire verrà proiettato il video "Donna, Vita, Libertà", realizzato da Sohyla Arjmand, che testimonia le brutali persecuzioni di cui sono vittime le donne in Iran.

Venerdì 25 novembre ore 16.30 Udi Ravenna inaugura presso i Chiostri della Biblioteca Oriani (Via C.Ricci 26) la mostra “Oltre Dafne fermare Apollo” - Immagini di Storia e cambiamento in Italia. Perché bloccare Dafne e non fermare Apollo? La mostra racconta la lotta delle donne contro la violenza maschile ispirandosi al mito di Dafne e Apollo. Intervengono Federica Moschini, Assessora alle politiche e cultura di genere e Vittoria Tola, coordinatrice nazionale UDI. Alle ore 17.30 presentazione del libro “L’Eneide di Didone”. Epos e miti: Didone e le altre”, incontro con l’autrice Marilù Oliva, conduce l’incontro Luana Vacchi, Udi Ravenna. La mostra rimarrà visibile fino al 5 dicembre tutte le mattine dalle 8.30 alle 13 – i pomeriggi su specifica richiesta. Per le Scuole Inferiori e Superiori è possibile prenotare visite guidate entro il 21 Novembre scrivendo a udiravenna@gmail.com.

A Ravenna, venerdì 25 novembre alle ore 10 inaugurazione dell’installazione “Wall Of Dolls” nell’Aula Pavoni al settimo piano del DEA dell’ospedale di Ravenna, con la partecipazione delle autorità del tavolo interistituzionale per il contrasto alla violenza e del Centro antiviolenza. Sabato 26 novembre alle ore 16, in Aula Vanni del CMP, assieme al Consultorio Familiare, l’iniziativa #IodicoNOalSilenzio!, letture narrative con esperti e psicologi.

Sabato 26 novembre Fiab Ravenna organizza una pedalata di impegno civile aperta a tutti. In programma un percorso di pianura da compiere in bici di circa 50km, lungo il quale si toccheranno alcune delle panchine rosse presenti nel nostro territorio con due momenti di riflessione. Partenza alle 9.00 da Piazza San Francesco di fronte allo IAT: la prima sosta sarà presso la panchina rossa davanti al Carcere di via Port'Aurea a Ravenna. Qui interverrà l'avvocata Cristina Magnani Presidente del Coordinamento dei Centri Antiviolenza dell'Emilia-Romagna. La seconda sosta sarà circa a metà percorso presso la panchina rossa del Comune di Massa Castello, posta in ricordo di Elisa Bravi. Qui si svolge l'incontro con l'Associazione "Una panchina per Elisa".

Alfonsine 

Martedì 22 novembre alle 21 al cineteatro Gulliver di Alfonsine ci sarà una serata sul tema della violenza di genere dal titolo «Passi di libertà in parole e musica» con la storica Laura Orlandini e il musicista Alessandro Guidi, a cura di Spi-Cgil.

Mercoledì 23 novembre alle 20.30 al Museo della battaglia del Senio, in piazza della Resistenza, la presentazione del libro Strade al femminile. Le donne nella toponomastica dei Comuni della Bassa Romagna, che omaggia le figure femminili a cui le amministrazioni della Bassa Romagna hanno dedicato un'area di circolazione della propria città. Giovedì 24 novembre alle 21 al Gulliver la proiezione del film La notte del 12 di Dominik Moll (ingresso 6 euro).

Venerdì 25 novembre ci sarà l'ormai tradizionale camminata in rosso, in contemporanea in tutti i Comuni della Bassa Romagna. Percorso attraverso le vie di Alfonsine con soste per momenti di riflessione e performativi, partenza dalla panchina rossa di piazza Monti, arrivo presso il Museo della battaglia del Senio (dove sarà possibile visitare la mostra «Passi di libertà»). La camminata è realizzata in collaborazione con INconTRAdonne, Cif Alfonsine, Spi-Cgil e con la partecipazione delle associazioni Muda e Passi di Danza e gli allievi della scuola di musica L'OttavaNota.

Inoltre per la giornata del 25 novembre in piazza Gramsci ci sarà un'installazione temporanea sul tema della violenza di genere a cura di INconTRAdonne e Cif Alfonsine e saranno allestiti banchetti per sensibilizzare e informare la cittadinanza sulle attività di aiuto alle donne vittime di violenza nel nostro territorio a cura di INconTRAdonne, Cif Alfonsine e Demetra (in piazza Gramsci, piazza Monti e agli ingressi Coop e Conad).

Bagnacavallo 

Venerdì 25 novembre saranno ben quattro gli appuntamenti nel Comune di Bagnacavallo. Si inizierà alle 9.30 a Villanova con l’inaugurazione di due panchine dedicate all’eliminazione di ogni violenza contro le donne a cura del Consiglio di Zona. Si proseguirà alle 18.30 con l’open day del corso di difesa personale rivolto alle donne a cura dell’associazione CSKS Hiroshi Shirai alla palestra della scuola primaria.

In serata, alle 20, da piazza della Libertà partirà la Camminata in rosso per le vie del centro storico contro la violenza sulle donne. L’iniziativa, promossa dal coordinamento degli assessorati alle Pari Opportunità in contemporanea nei comuni dell’Unione della Bassa Romagna, è in collaborazione con Associazione musicale Doremi, Anpi, Aido, Arci, Auser, Avis, Cgil e Spi-Cgil, Villanordic, Demetra Donne in aiuto e Spazio 104 Insieme. All’arrivo della camminata, alle 21, ci si sposterà al Teatro Goldoni per “Tamburo rosso”, spettacolo di Valentina Ferraiuolo. L’ingresso è a offerta libera e l’incasso sarà devoluto all’associazione Demetra-Donne in aiuto.

Sabato 26 novembre ci si ritroverà a Glorie alle 15.30, presso il centro sportivo di via delle Sabbione, per “Oltre… un murales per Elisa”, inaugurazione del murales dedicato a Elisa Bravi e a tutte le vittime di femminicidio, a cura del gruppo “Una panchina per Elisa”. Concluderà il programma “Lo sport contro la violenza sulle donne”, manifestazione sportiva a cura di Fulgur Pallavolo e di Spi-Cgil prevista martedì 29 novembre alle 20.45.

Bagnara di Romagna

Bagnara di Romagna celebra la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Venerdì 25 novembre il Comune aderisce alla camminata in rosso, simultanea in tutta la Bassa Romagna, quale espressione della solidarietà alle donne vittime di violenza. Il ritrovo e alle 19.30 presso la sala polivalente in largo della Libertà, per inaugurare una panchina rossa. La panchina è a cura del coordinamento donne Spi-Cgil di Bagnara, in omaggio all'amica Domenica Minzoni e a tutte le donne che si sono impegnate a favore della propria comunità. I partecipanti alla camminata sono invitati a indossare un simbolo rosso. Arrivo della camminata sotto al loggiato del municipio, per l’esposizione degli elaborati degli alunni delle classi della scuola secondaria di primo grado sul tema della violenza di genere.

Castel Bolognese

Venerdì 25 novembre il Teatro Due Mondi sarà in scena a Castel Bolognese con lo spettacolo Quelle ragazze ribelli. Storie di coraggio. Ingresso libero e gratuito.

Cervia

Mercoledì 23 novembre alle ore 20:30, presso il centro sociale di Pisignano Cannuzzo, in via Zavattina 6d, si tiene una serata che si svolge con la collaborazione di Linea Rosa Ravenna e sportello donna Cervia, ed è inserita nella giornata internazionale contro la violenza alle donne, con Teresa Bruno che presenta il suo libro “Bambini nella tempesta – gli orfani di femminicidio” e sarà intervistata dalla giornalista Sabrina Sgalaberna. Durante la serata si terrà anche l'esibizione dei ballerini di Kriterion Officina dei Sogni di Cervia.

Il 25 novembre a Cervia sarà inaugurata nella sede della Cgil, alle 11, una panchina rossa contro la violenza sulle donne.

A Cervia parte anche il progetto "Donne al lavoro: non solo e non da sole". Il primo incontro "Comunicare e relazionarsi nei contesti lavorativi: tip & tricks", condotto da Claudia Righetti Psicologa del Lavoro e Psicoterapeuta, si terrà sabato 26 novembre 2022 alle ore 17.00, presso la Biblioteca Comunale di Cervia "M. Goia", in via Circonvallazione Sacchetti n. 111.

Conselice 

Anche Conselice celebra la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Giovedì 24 novembre alle 20.30 nella sala polivalente di Lavezzola l'associazione Shahrazad presenta lo spettacolo «Manutenzioni uomini a nudo», tratto dal libro di Monica Lanfranco.

Venerdì 25 novembre alle 10 presso la rotonda di piazza Gramsci a Conselice ci sarà l'inaugurazione dell'Albero della vita alle madri costituenti, che verrà posizionato in modo permanente sulla rotonda a cura dell'associazione Caffè delle ragazze. Alle 20 ritrovo per la camminata in rosso, simultanea in tutti i comuni dell'Unione della Bassa Romagna: partenza dalla rotatoria di piazza Gramsci e arrivo davanti al municipio, dove alle 21 ci sarà l'esibizione canora del trio vocale Insolitenote e la voce narrante di Marina Zavanella.

Sabato 26 novembre alle 20.30 nella sala polivalente di Lavezzola l'incontro «Quando la violenza ha le chiavi di casa - Noi non siamo sole», a cura dell'associazione «La Locomotiva». 

Lunedì 28 novembre alle 18.30 all'auditorium comunale «Tutt'altro genere di linguaggio», un approfondimento sulle modalità di racconto dei femminicidi con le giornaliste Serena Bersani associazione Giulia) ed Elena De Vincenzo (Tg1); sarà presente un rappresentante di Aser.

Cotignola

Martedì 22 e venerdì 25 novembre si svolgeranno due laboratori di scrittura emotiva curati da Antonio Ferrara e Marianna Cappelli e dedicati alle classi terze della scuola media «Luigi Varoli» di Cotignola, dal titolo «Se saprei raccontarti chi sono». L’obiettivo è quello di approfondire il tema del vissuto emotivo dei ragazzi e delle ragazze che, nella cultura contemporanea, sembra sempre più nascosto e incompreso: il dover apparire e il poter essere. Un’occasione per esprimere le proprie emozioni e acquisirne nuova consapevolezza.

Venerdì 25 novembre alle 16.30 alla Scuola arti e mestieri (via Cairoli 6) «Siamo tutte Veneri», una pratica yoga assieme a Miss Peacock e un laboratorio per plasmare «piccole Veneri» rivolto alle donne di tutte le età. È necessario portare con sé un materassino o una coperta. Per informazioni e iscrizioni scrivere a postaselvatica@gmail.com.

Anche quest’anno il 25 novembre sarà riproposta la camminata in rosso, in simultanea con tutti i Comuni della Bassa Romagna è doppio; sono previsti due gruppi, a Cotignola e a Barbiano. A Cotignola ritrovo alle 20 davanti alla biblioteca Luigi Varoli (corso Sforza 24) e tappa al parco Bacchettoni. Accanto alla panchina rossa inaugurata nel 2019 si terrà un breve momento di letture a cura dell’associazione Magazzino Fs e Spi-Cgil di Cotignola. A seguire i ragazzi delle classi terze della scuola media «Luigi Varoli» proporranno alcuni contributi creativi e performance.

A Barbiano la camminata partirà sempre alle 20 da piazza Alberico e raggiungerà la piazzetta dell’ex acquedotto dove lo scorso anno si è inaugurata una nuova panchina rossa. Qui si terranno alcune letture a cura dell’associazione Magazzino Fs. All’arrivo sono previsti punti ristoro a cura di Pro Loco Cotignola e l'associazione Vita cuore vivo. Ai partecipanti è richiesto di portare una torcia e un indumento o accessorio di colore rosso.

Le iniziative proseguiranno sabato 26 novembre alle 21 al teatro Binario con «Doppio taglio», teatro e performance di Cristina Gamberi e Marina Senesi, musiche originali di Tanita Tikaram, regia Lucia Vasini. Uno spettacolo che affronta il tema della violenza contro le donne senza privilegiare il racconto della vittima, né quello del testimone, né tanto meno quello del carnefice, ma evidenziando il racconto dei media che può plasmare la percezione del fatto. Per informazioni e prenotazioni contattare l'associazione Cambio Binario al 373 5324106, mail info@cambiobinario.it.

Faenza

A Faenza dal 21 al 26 novembre in ospedale sarà allestita la mostra artistica “Violenza sulle donne in astratto” realizzata dal Liceo Artistico “Ballardini – Torricelli di Faenza” e sarà lanciato il video realizzato dagli operatori del Pronto Soccorso di Faenza dal titolo “Il percorso di presa in carico della donna vittima di violenza in PS: caso simulato”. Inaugurazione della mostra mercoledì 23 novembre, alle ore 9.

Mercoledì 23 novembre alle ore 9.00 all’ingresso Monumentale dell’ospedale si svolgerà l’inaugurazione ‘Wall of dolls’ e della mostra artistica “Violenza sulle donne in Astratto”; a seguire, alle ore 10, si terrà nell’Aula Magna del Seminario diocesano (via Stradone 30) un incontro rivolto alla cittadinanza “Il percorso di presa in carico della donna vittima di violenza in PS: caso simulato”: saranno presenti tutti gli attori della rete dei servizi ospedale-territorio coinvolti nella presa in carico della donna che ha subito violenza (professionisti sanitari dell’ospedale, centro anti-violenza SOS Donna, Forze dell’ordine, Procuratore della Repubblica, Servizi Sociali). All’attività di Role Playing, che ha l’obiettivo di mostrare cosa accade nella realtà, seguirà la proiezione del video e un momento di confronto con i presenti.

Il ‘Coordinamento donne’ della FNP, la Federazione nazionale pensionati Romagna della sigla sindacale CISL, organizza il convegno aperto al pubblico dal titolo ‘La violenza contro le donne è malattia? Si previene? Si cura?’. L’appuntamento è in programma venerdì 25 novembre, alle 9.30, nella sede della Cisl di Faenza in via della Costituzione 62. Nel corso della mattinata verranno portate alcune esperienze sul tema della violenza di genere. A seguire si entrerà nel vivo del convegno che vedrà come relatrici Maria Antonietta Aloisi, Segretaria generale FNP-Romagna; Milena Barzaglia, Assessora alle Politiche e cultura di genere del Comune di Faenza, Manuela Rontini, Consigliera Regionale Emilia-Romagna e l’Avvocatessa Veronica Valeriani. 

Venerdì 25 novembre dalle 10 alle 13 presso la Casa della Salute “La Filanda” sarà allestito un banchetto informativo mentre dalle ore 17 si svolgerà l’iniziativa #IodicoNOalSilenzio! Letture narrative con esperti psicologici presso la sala corsi del consultorio famigliare 1°piano CC La Filanda.

Venerdì 25 novembre alle ore 20.30 Il Club del Cucchiaio organizza il workshop La ghirlanda di Natale presso il Circolo Cittadino di Faenza (accanto al Teatro Masini) il cui ricavato sarà devoluto all’Associazione SOS Donna, centro antiviolenza, per le attività promosse a sostegno delle donne accolte. Per prenotazioni contattare “Il Club del Cucchiaio” su Instagram oppure inviare un messaggio su WhatsApp a Giulia: 329/0799452. Costo 30 euro.

Venerdì 25 novembre una selezione di scarpette rosse in ceramica realizzate dalle botteghe degli artisti faentini verrà esposta nel Foyer del Teatro Masini in occasione dello spettacolo teatrale “Mi amerò lo stesso” di Paola Turci (25 novembre 2022, inizio spettacolo ore 21.

Venerdì 25 novembre dalle ore 21.30 al Piccadilly Club di Faenza in Via Cavour 11 arriva Jazz Note Jam Session in Speciale Onda Rosa Indipendente con Matteo Zaccherini Quartet con Guest Jazz al femminile. Ospiti per la Giornata contro la violenza sulle donne le artiste faentine Silvia Wakte, Giorgia Montevecchi, Matilde Montanari, Daniela Peroni, Gioia Gurioli e Anna e Angela De Leo del duo Emisurela e altre ospiti. Si esibiranno, interverranno e saranno premiate per la loro attività a favore della parità di genere nella musica dall’assessora alle Pari Opportunità del Comune di Faenza Milena Barzagli.

Fusignano 

Venerdì 25 novembre alle 11 nell'auditorium di Fusignano ci sarà un incontro sul tema della prevenzione della violenza sulle donne e l’educazione sentimentale attraverso la letteratura per ragazzi, con lo scrittore Antonio Ferrara e la formatrice Marianna Cappelli. Saranno presenti i ragazzi e le ragazze delle classi seconde medie dell'istituto comprensivo «Luigi Battaglia».

Alle 20 da piazza Corelli partirà la camminata in rosso, simultanea in tutti i Comuni della Bassa Romagna; la passeggiata farà tappa ai giardini delle scuole dove verrà inaugurata una panchina rossa. Alle 21 all'auditorium «Corelli» il concerto di Silvio Zalambani con l'Amerindia Ensemble (ingresso 7 euro).

Lugo

A Lugo giovedì 24 novembre alle ore 17, nella sala Riunione del padiglione C dell’ospedale si svolgerà l’iniziativa #IodicoNOalSilenzio! Letture narrative con esperti psicologici e dalle 10 alle 13 nell’atrio padiglione A del presidio ospedaliero sarà allestito un banchetto informativo.

Il 25 novembre alle 15 è prevista la cerimonia presso il Monumento contro i femminicidi collocato al Parco del loto di Lugo. Alle 16 letture ad alta voce alla galleria del Globo in collaborazione con il gruppo dei volontari della biblioteca Trisi e con la partecipazione delle volontarie dell’associazione Demetra Donne in aiuto. Alle 17 al centro civico di Bizzuno “Noi ci siamo” con letture di Maria Giulia Orlati a cura di Demetra Donne in aiuto. Interverranno: Mihaela Zota di Demetra, l’avvocato Andrea Valentinotti e la giornalista Monia Savioli.

Parte alle 20 la Camminata in rosso che si svolge in contemporanea in tutti i comuni della Bassa Romagna. A Lugo si parte dal monumento di Baracca e a tutti i partecipanti è richiesto di indossare simbolicamente un indumento o un accessorio rosso.

Massa Lombarda

Venerdì 25 novembre ricorre la Giornata contro la violenza sulle donne e il Comune di Massa Lombarda in segno di vicinanza al problema e alle vittime di violenza ha organizzato tre eventi per celebrare la giornata. La giornata del 25 novembre avrà inizio alle ore 9:30 in Piazza Matteotti con la mostra “Testimoni Silenziose”, evento promosso dall’ Assessorato alle Pari Opportunità e l’Associazione UDI Unione Donne in Italia di Massa Lombarda in collaborazione con Associazione Demetra Donne in Aiuto di Lugo e Casa delle Donne. Si tratta di una mostra itinerante sulla violenza di genere allestita da Anija Seedler. Sarà possibile visitare l’installazione anche la sera alle ore 20 presso il Centro Culturale Venturini.

Alle ore 10:15 presso il Centro Culturale Venturini verrà inaugurata la mostra diffusa “Un Filo Rosso che ci Unisce”. La mostra è composta dagli elaborati artistici delle classi seconde e terze della scuola secondaria di primo grado Salvo D’Acquisto che hanno rappresentato il loro punto di vista sul tema della violenza sulle donne. I quadri verranno esposti in più luoghi quali: il Centro Culturale Venturini, l’Atrio del Comune e in diverse attività commerciali della città.

Alle ore 20 dello stesso giorno si svolgerà la “Camminata in rosso” per le vie della città con partenza dal Centro Culturale Venturini dov’è presente la panchina rossa decorata dall’artista Benedetta Jandolo. Prima della partenza si terrà il saluto delle istituzioni e un intervento da parte dell’Associazione UDI Massa Lombarda in ricordo delle donne uccise nel 2022. 

La camminata terminerà alle ore 21 alla Sala del Carmine in Via Rustici dove l'associazione corale “Ettore e Antonio Ricci” in collaborazione con la Scuola di Danza di Imola e l’assessorato alla Cultura presenteranno lo spettacolo di canto, ballo e parole contro il femminicidio dal titolo “Donna come l’acqua di mare. La voce della musica contro la violenza sulle donne”. Il concerto si articola in più quadri e ripercorre emozioni, sentimenti e paure tipiche della donna in situazioni di violenza. Lo spettacolo si propone di infondere nel pubblico queste sensazioni attraverso la sensibilità della musica e della danza, al fine di rendenderlo più empaticamente coinvolto sul tema del femminicidio. L’ingresso è libero ed è possibile prenotare contattando il numero 3386197312.

Riolo Terme

A Riolo Terme, il 25 novembre alle 18 al parco Pertini, è in programma l’inaugurazione di una panchina rossa in memoria delle vittime di femminicidio. È prevista una passeggiata silenziosa con partenza dal municipio e arrivo alla panchina.

Sant’Agata sul Santerno

Venerdì 25 novembre Sant’Agata sul Santerno celebra la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Alle 9 ci sarà l'inaugurazione dell’esposizione artistica «Un filo rosso che ci unisce», con le opere dei ragazzi delle classi seconde e terze della scuola secondaria di primo grado «Giovanni Pascoli» nei locali comunali di piazza Ercole I Duca D’Este.

Alle 19 aperitivo alla Ca’ di cuntadèn con la partecipazione dell’associazione Demetra di Lugo; il ricavato della serata sarà devoluto all’associazione. Alle 20 sarà inaugurata una panchina in rosso in Piazza Umberto I. A seguire, la camminata in rosso con la partecipazione di Spi-Cgil fino al Parco dei frassini per ricordare le vittime del femminicidio, in simultanea con tutti i Comuni della Bassa Romagna.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La giornata contro la violenza sulle donne nel Ravennate: camminata in rosso, film e altri appuntamenti

RavennaToday è in caricamento