rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Eventi

“Giovani in Musica” e “Concerti della Domenica”, presentate le due rassegne della Mariani

La rassegna "Giovani in Musica" giunta alla sua XII edizione sarà dedicata a tre grandi compositori del periodo classico, Haydn, Mozart e Beethoven, che secondo la critica musicale compongono quella che viene definita la Prima Scuola di Vienna

Quattordici appuntamenti, dal 6 ottobre al 18 dicembre, che si realizzano con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e con il contributo del Comune di Ravenna, Regione Emilia Romagna e Ministero dei Beni Culturali.

“Partecipo con grande piacere – dichiarato l'Assessore Elsa Signorino commenta – a questi appuntamenti ormai tradizionali, ma che sanno ogni anno rinnovarsi e quindi mantenere vivo l’interesse del pubblico. In particolare mi piace sottolineare come i due programmi coniughino la valorizzazione di talenti già affermati e la promozione di giovani artisti, soprattutto provenienti dal territorio romagnolo”.

La rassegna “Giovani in Musica” giunta alla sua XII edizione sarà dedicata a tre grandi compositori del periodo classico, Haydn, Mozart e Beethoven, che secondo la critica musicale compongono quella che viene definita la Prima Scuola di Vienna.

Chiamati ad eseguire composizioni dei tre geni della musica, saranno giovani musicisti di Ravenna e del territorio romagnolo, provenienti perlopiù dai Conservatori, Accademie e Istituti Musicali della nostra Regione

PROGRAMMA

Si comincia giovedì 6 ottobre con il Quartetto d’archi Sincronie nato nel 2011 in seno alla Scuola di Musica di Fiesole e formato dai violini Houman Vaziri e Agnese Maria Balestracci, dalla viola Arianna Bloise e dal violoncello Livia De Romanis. 

Si prosegue lunedì 10 ottobre con il duo formato da Francesca Temporin al violino e Kim Fabbri al pianoforte, formatesi presso il Conservatorio Maderna di Cesena.    

Quindi giovedì 13 ottobre sarà la volta del Trio Maderna, formato dal violino Teresa Dereviziis, dal violoncello Anna Moretti, entrambe allieve del Conservatorio di Cesena, e dal pianista Daniele Paolillo, allievo di Enrico Pace e Riccardo Risaliti presso l’Accademia Pianistica di Imola.    

Lunedì 17 ottobre a prendere posto al pianoforte sarà il pianista Piero Gatto, allievo dall’età di 15 anni dei Maestri Leonid Margarius e Anna Kravtchenko presso l’Accademia Pianistica di Imola. 

Venerdì 21 ottobre si esibirà il Trio Hegel, formatosi di recente sotto la guida del Quartetto di Cremona e della viola Antonello Farulli. Compongono il trio il violino David Scaroni, la viola Davide Bravo e il violoncello Andrea Marcolini. 

Martedì 25 ottobre a salire sul palco sarà un Ensemble di sette musicisti proveniente dalla Scuola di Musica Giuseppe Sarti di Faenza. 

Infine il 31 ottobre chiude la rassegna un gruppo di musicisti legati all’Istituto Musicale Verdi di Ravenna e al Conservatorio Lettimi di Rimini. Tra questi anche un piccolo fenomeno del violino Leo Gennari di soli 9 anni, vincitore del Primo Premio all’International Music Competition London Grand Prize Virtuoso. 

Dal 6 novembre al 18 dicembre, per 7 domeniche consecutive, ad animare la Sala Corelli saranno i Concerti della Domenica. L’alta qualità degli interpreti, già attivi a livello internazionale e vincitori di premi importanti, e la varietà dei programmi musicali, sono le caratteristiche principali che fanno il successo del cartellone, uno dei più amati e attesi dal pubblico, che la Mariani realizza da più di trenta anni. 

Inaugura la rassegna un quintetto formato da quattro fiati e un pianoforte, con Piero Barbareschi al pianoforte, Guido Ghetti all’oboe, Corrado Orlando al clarinetto, Giovanni d’Aprile al corno e Massimo Data al fagotto.  

Appuntamento originale il 13 novembre con il fascino dell’arpa celtica. A suonarla sarà Fabio Rizza, che presenterà un variegato programma che spazia da musiche tradizionali inglesi e danze bretoni a brani di autori contemporanei.

Quindi il 20 novembre protagonista sarà la violoncellista Eva Zahn, primo violoncello dell’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, in duo con il giovane pianista Andrè Gallo, formatosi all’Accademia Pianistica di Imola e considerato uno dei talenti più eclettici e creativi della giovane generazione.      

Dedicato alla chitarra sarà l’appuntamento del 27 novembre, con Eugenio Della Chiara, già esibitosi con successo nella scorsa edizione, questa volta in duo con un altro chitarrista, Andrea Dieci. 

Quindi il 4 dicembre sarà la volta dell’Ensemble Symposium, nato nel 2012 con l’intento di diffondere composizioni inedite di autori del periodo barocco e classico. E’formato dai violini Igor Cantarelli e Gian Andrea Guerra, dalla viola Simone Laghi e dal violoncello Gregorio Buti.

L’11 dicembre sarà di scena il duo formato dalla violinista Flavia Fazzi e dal pianista Emanuele Stracchi, allievi rispettivamente dell’Accademia e del Conservatorio di Santa Cecilia di Roma. 

Infine spetterà a una giovane promessa del pianoforte il compito di chiudere la rassegnail 18 dicembre a dar prova del suo precoce talento sarà il pianista Filippo Gorini, vincitore a soli vent’anni del concorso Telekom- Beethoven di Bonn.                         

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Giovani in Musica” e “Concerti della Domenica”, presentate le due rassegne della Mariani

RavennaToday è in caricamento