Eventi Centro / Via Angelo Mariani, 2

Svelare il teatro: un nuovo percorso di visita all' Alighieri

Un nuovo percorso di visita apre al pubblico le porte del Teatro Alighieri: i visitatori saranno accompagnati alla scoperta di uno dei più eleganti teatri storici d'Italia e avranno l'opportunità di ripercorrerne la storia dalle origini fino ai giorni nostri. Le visite saranno disponibili in lingua italiana e inglese

Da giovedì 6 ottobre un nuovo percorso di visita apre al pubblico le porte del Teatro Alighieri: i visitatori saranno accompagnati alla scoperta di uno dei più eleganti teatri storici d'Italia e avranno l'opportunità di ripercorrerne la storia dalle origini fino ai giorni nostri. Le visite saranno disponibili in lingua italiana e inglese su prenotazione (biglietto intero 4 euro, ridotto 3 euro) e per chi prenota una visita sarà possibile acquistare biglietti a tariffa ridotta per gli spettacoli in programmazione. E fra i primi visitatori ad approfittare di quest'opportunità ci sarà un gruppo in arrivo dalla Svezia, che durante la Trilogia d'Autunno combinerà il "viaggio lungo il Danubio" di tre sorprendenti serate d'operetta alla scoperta di quel gioiello nella storia del teatro italiano che è l'Alighieri: un segno - positivo - del determinante ruolo del Teatro cittadino nel valorizzare Ravenna come destinazione del turismo culturale.

Una nuova preziosa opportunità dedicata a chi non perde un appuntamento a Teatro eppure non ha mai riflettuto sulla sua storia, ai cittadini che di fronte al teatro passano ogni giorno eppure non ne hanno mai varcato la soglia, ai turisti alla ricerca di un altro gioiello del patrimonio storico-artistico della città, ai giovani in attesa di un'occasione per farsi sorprendere dal fascino del palcoscenico: le nuove visite guidate offrono a tutti un'ora alla scoperta del Teatro Alighieri fra platea, sala del foyer, Sala Corelli e il palcoscenico.

Dal 15 maggio del 1852 - quando il Teatro Alighieri fu ufficialmente inaugurato con "Roberto il diavolo" di Giacomo Meyerbeer e i balli "La zingara" e "La finta sonnambula" con l'étoile Augusta Maywood - platea, palcoscenico e golfo mistico hanno ospitato personalità e artisti da tutto il mondo, da Gabriele D'Annunzio e Eleonora Duse spettatori di "Tristano e Isotta" a Maria Callas interprete de "La forza del destino" nel 1954. Il progetto dei fratelli Tomaso e Giovan Batista Meduna - il primo curò il restauro del Teatro alla Fenice di Venezia quando fu semidistrutto da un incendio - si è trasformato, nel corso di quasi due secoli, in un protagonista d'eccellenza della programmazione culturale della città, attraverso intense stagioni concertistiche, liriche, di balletto e prosa tra autunno e primavera, divenendo in estate sede di alcuni dei principali eventi di Ravenna Festival.

Info e prenotazioni (minimo 4 persone, almeno 24 ore di anticipo) inviando una e-mail all'indirizzo: visite@teatroalighieri.org

Al momento della prenotazione si prega di specificare il numero dei visitatori e la lingua nella quale si desidera svolgere la visita.
Biglietto: intero Euro 4.00 – ridotto Euro 3.00 (under 18, over 65, gruppi min. 10 persone, universitari muniti di tessera)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svelare il teatro: un nuovo percorso di visita all' Alighieri

RavennaToday è in caricamento