I dipinti del pittore lombardo Luca Meroni

Proseguono gli incontri d’arte alla Galleria d’arte interna al Terme Beach Resort di Punta Marina, curati dall’art director Andrea Petralia in collaborazione con Mecenate.online.

Da sabato 18 giugno prende il via la mostra del pittore lombardo Luca Meroni. Nato a Seregno nel 1976, laureatosi in pittura all’Accademia di Brera, Meroni è un artista figurativo ormai molto apprezzato ben oltre i confini della sua regione (dove pure ha esposto spesso, e partecipato a numerosi concorsi): in particolare, sue opere sono state esposte in diverse località francesi, e ha esposto – con il gruppo artistico “La bottega dell’arte” di Missaglia (Lecco) -  addirittura al Louvre.

Meroni è anche artista poliedrico: alle opere su tela – dai paesaggi ai ritratti (fra cui quello del Cardinale Tettamanzi) – ha alternato la realizzazione di affreschi e pannelli, per edifici civili e religiosi (dal Teatro Sociale di Como alla parrocchia di Sant’anna Matrona di Milano) nonché il restauro (il crocifisso ottocentesco della parrocchiale di Tabiago, il gruppo statuario dei santi Gervasio e Protasio nella chiesa di Nibionno).

La mostra resta aperta tutti i giorni, 24 ore su 24.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Inaugurazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • In vetrina la storia delle macchine da scrivere: una splendida collezione ravennate

    • Gratis
    • dal 16 al 27 aprile 2021
    • vetrine del “Private Banking” di Ravenna (ex Negozio Bubani)
  • Dall’antica Ficocle al boom turistico: tre tappe per conoscere la storia di Cervia

    • Gratis
    • dal 12 al 26 aprile 2021
    • online
  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense
  • Tra Dante e le icone della moda nello "Studio Luce" di Paolo Roversi

    • dal 4 febbraio al 2 maggio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento