I MalfAttori tra divinità antiche e cultura cristiana: "era di maggio"

Mercoledì 15 maggio, alle 18, al museo TAMO, è in programma il secondo incontro de I MalfAttori.

Silvia Carrozzino e Fulvia Missiroli propongono una conversazione sul tema "era di maggio".

Da sempre maggio è il mese dell’abbondanza e del risveglio: dal maius latino, dedicato alla divinità Maia, la grande madre terra, fino ad arrivare alla cultura cristiana, in cui il mese è consacrato alla particolare devozione alla Madonna.

Molti gli autori, artisti e scrittori che si sono lasciati incantare e ispirare da questo periodo dell’anno ricco di possibilità, profumi, colori.

Tutti gli incontri de I MalfAttori si svolgono alle 18 presso il museo TAMO, in via Rondinelli 2 a Ravenna.

Ingresso libero.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • Mafiavirus, la tragica vicenda di Peppino Impastato raccontata da suo fratello Giovanni

    • solo oggi
    • Gratis
    • 25 febbraio 2021
    • online
  • Conflitti genitori-figli e separazioni, un confronto con gli esperti

    • solo oggi
    • Gratis
    • 25 febbraio 2021
    • online

I più visti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • Un trekking dei sapori sui colli romagnoli: un itinerario con soste gourmet

    • dal 6 al 28 febbraio 2021
    • ritrovo all’agriturismo La Sabbiona - Oriolo dei Fichi
  • Incontro a Dante: tanti tour in centro per omaggiare il Sommo Poeta

    • dal 9 gennaio al 28 febbraio 2021
  • “Il filo che non vedo”, la figura di Tiziano Terzani raccontata dagli scatti di Alfredo Lando

    • Gratis
    • dal 13 al 28 febbraio 2021
    • spazio espositivo dell'Ufficio decentrato di via Berlinguer
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento