"Il Canto dei Segni", un inedito concerto in cui la musica diventa "visibile"

  • Dove
    ridotto del Teatro Goldoni
    Indirizzo non disponibile
    Bagnacavallo
  • Quando
    Dal 15/01/2020 al 15/01/2020
    21.00
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

Un incontro impossibile che diventa possibile e svela il volto inaspettato, e bellissimo, della musica: Il Canto dei Segni è un progetto umano, artistico e culturale fondato sul dialogo tra persone sorde e persone udenti mediante la musica, un approccio innovativo che valorizza e promuove le capacità di ognuno superando le barriere comunicative e i pregiudizi. Il concerto del Coro Musica diSegni è in programma al Ridotto del Teatro Goldoni di Bagnacavallo mercoledì 15 gennaio alle ore 21 a ingresso gratuito. 

Promosso dal Ravenna Festival, Il Canto dei Segni ha debuttato in forma di concerto nel dicembre 2018 presso la Sala Corelli del Teatro Alighieri di Ravenna, proseguendo in seguito con esibizioni a Marina di Ravenna, presso il Teatro Comunale di Cagli (PU) e a Castiglione di Ravenna. L’iniziativa – che vede impegnate le sorelle cantanti e pianiste Matilde e Celeste Pirazzini, l’interprete LIS e direttrice del coro Lydia Josephine Noce, il percussionista Lorenzo Mercuriali – renderà la musica visibile, oltre che udibile; perché per fare musica insieme, dopo tutto, basta essere uniti da un ritmo comune, quello del relazionarsi con gli altri. 

La LIS (Lingua dei Segni Italiana utilizzata dai Sordi Segnanti) ha un proprio ritmo musicale, fatto di movimenti, durate, pause, altezze, dinamiche espressive, velocità, lentezza, accelerazioni, rallentamenti... espressi con le componenti manuali (i Segni) e non manuali (postura del corpo, espressioni del viso) tipiche della Lingua dei Segni. Da questa considerazione si sviluppa la possibilità di intrecciare il canto delle musiciste Udenti, le sorelle Pirazzini, con la lingua del coro Musica diSegni, composto di Sordi e studenti ed ex-studenti Udenti del docente LIS Marian Manea che disegneranno e coloreranno la musica nell’aria. “Essere sordi non significa non saper ascoltare – sottolineano le sorelle musiciste – bensì esprimere e vedere direttamente le emozioni, in un modo così profondo che arriva direttamente all’essenza. Inviteremo il pubblico ad ascoltare non solo con le orecchie ma anche con gli occhi, fino a ‘sentire’ con il cuore”. In programma un viaggio di canzoni e storie che toccano luoghi e culture diversi, dalla tradizione romagnola alle hit pop.

Ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Dai Mamiffer ai Deafkids, la musica arriva online con i live di "Transmissions Waves"

    • dal 12 al 14 marzo 2021
    • online
  • Una Festa della Donna tra letture online e la musica de Le Croque Madame

    • Gratis
    • 6 marzo 2021
    • online

I più visti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense
  • Tra Dante e le icone della moda nello "Studio Luce" di Paolo Roversi

    • dal 4 febbraio al 2 maggio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • La Festa della Donna si celebra con una primula

    • 8 marzo 2021
    • Centro Commerciale Le Cicogne
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento