Il grande trionfo di Fagiolino, pastore e guerriero

Martedì 16 luglio, ore 19.00, quarto appuntamento della rassegna estiva dedicata ai bambini e alle famiglie Approdi al Cisim di Lido Adriano.

In scena il Teatro del Drago con lo spettacolo “Il grande trionfo di Fagiolino pastore e guerriero” (dai 3 anni in su). 

La storia di Fagiolino, che, grazie ad una notevole dose di fortuna, è diventato uno dei più ricchi agricoltori e pastori del Regno di Tracia. Nel frattempo il Mago Norandino viene rifiutato come sposo dalla bella Altea, Principessa del Regno di Tracia. Il terribile Mago si vendicherà del torto subito lanciando un terribile incantesimo alla Principessa, le toglie la favella. Fagiolino aiutato da una Fata di nome Alcina, andrà prima a rubar la "nocciolina fatata" al Diavolo Farfarello e poi a guarir la bella Principessa. E per ultimo, affronterà il Mago Norandino a suon di randellate. Ed è così che Fagiolino da semplice pastore, si trasformerà in prode guerriero, nonché sposo felice della Principessa.

Ingresso: Adulti 5 euro – bambini fino ai 12 anni 2 euro – promo famiglia: 2 adulti + 2 bambini a 10 euro 
La tessera è inclusa nel costo del biglietto
Ingresso riservato ai possessori di tessera AICS  2018/19 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • Un trekking dei sapori sui colli romagnoli: un itinerario con soste gourmet

    • dal 6 al 28 febbraio 2021
    • ritrovo all’agriturismo La Sabbiona - Oriolo dei Fichi
  • Incontro a Dante: tanti tour in centro per omaggiare il Sommo Poeta

    • dal 9 gennaio al 28 febbraio 2021
  • “Il filo che non vedo”, la figura di Tiziano Terzani raccontata dagli scatti di Alfredo Lando

    • Gratis
    • dal 13 al 28 febbraio 2021
    • spazio espositivo dell'Ufficio decentrato di via Berlinguer
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento