Il Punto Ior di Godo festeggia i 20 anni di attività

Da sabato a lunedì prossimi a Godo, si svolgerà l’annuale “Festa Paesana” durante la quale sarà presente lo stand informativo dei Volontari Ior in via Faentina

Il Punto Ior di Godo compie quest’anno i primi 20 anni di attività. Grazie all’impegno e alla passione di molti Volontari, seguiti dall’instancabile Gisella Ravaglia, in questi anni, si è riusciti a raccogliere oltre 60mila euro per sostenere le attività di ricerca oncologica, assistenza ai pazienti e prevenzione dell’Istituto Oncologico Romagnolo. Da sabato a lunedì prossimi a Godo, si svolgerà l’annuale “Festa Paesana” durante la quale sarà presente lo stand informativo dei Volontari Ior in via Faentina, di fronte al palco centrale, che offrirà squisita frutta di stagione e rose in cambio di offerte per sostenere le attività dello Ior.

Allo stand saranno inoltre distribuite le spille realizzate appositamente, per festeggiare i 20 anni di attività del Punto IOR di Godo. Venerdì sera al bar Edera si svolgerà una tombola e il ricavato di una giocata verrà devoluto sempre all’Istituto Oncologico Romagnolo. Sabato pomeriggio, invece, al bar Vintage, dalle ore 14, si terrà un torneo di burraco, il cui intero ricavato sarà devoluto allo IOR. Gli organizzatori fanno sapere che sono liberi gli ultimi posti e quindi bisogna affrettarsi a prenotare, telefonando al 339/4079106.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alle ore 18 ci sarà il taglio della torta per festeggiare i 20 anni del Punto IOR di Godo. Lunedì, durante la serata conclusiva della festa, sul palco centrale, dalle ore 22, si terrà il sorteggio della lotteria con in palio un prosciutto. A conclusione della serata e della festa, il vicepresidente Ior, Mario Pretolani, sarà lieto di ringraziare i Volontari, Amici e Sostenitori dello Ior e parlerà ai presenti di come in 35 anni di attività l’Istituto Oncologico Romagnolo, grazie all’incessante opera dei Volontari, abbia cambiato l’oncologia italiana: trasformando la Romagna, da uno dei territori italiani ed europei con il più elevato tasso di mortalità per i tumori, al territorio con uno dei tassi più elevati di guarigioni dal cancro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Imbocca la Classicana contromano: schianto tra due auto e un camion

  • Si tuffa nella piscina dell'hotel, poco dopo lo ritrovano morto in acqua

  • Colpita dal muletto in retromarcia: infortunio mortale in azienda

  • Il suo corpo galleggiava in acqua: perde la vita in mare

  • Trovato senza sensi in acqua, morto un anziano turista in spiaggia

  • Ben 11 nuovi casi di Covid nelle ultime 24 ore, la metà collegati ad un gruppo di ragazzi rientrati dalla Grecia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento