menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Il Tempo della restituzione": un concorso letterario e una mostra per raccontare la pandemia

Lo scritto può essere elaborato come poesia, riflessione, citazione, aforisma, dialogo. Le opere migliori saranno poi stampate ed esposte

Abbiamo perso e stiamo perdendo molte occasioni di scambio culturale e artistico. Altre persone, però, hanno perso il lavoro, hanno visto crollare progetti e anni di sacrifici. Proprio da qui nasce "Il Tempo della restituzione", un concorso letterario che racconterà in una mostra unica nel suo genere le nostre paure durante la pandemia. L'iniziativa è organizzata dal Circolo degli scrittori insieme a Teatro Accademia Marescotti.

Il concorso letterario

Il concorso parte dal senso di vuoto che permea il nostro oggi pandemico e dalla ricerca personale nelle sue molteplici declinazioni: astratta, concreta, emotiva, pratica. I partecipanti dovranno immaginare il proprio personaggio che vive questa epoca e che ricerca spazi, risposte, riflessioni. Lo scritto può essere elaborato come poesia, riflessione, citazione, aforisma, dialogo. Le opere migliori, selezionati dalla Giuria del Concorso (presieduta da Eraldo Baldini) saranno poi stampate su pannelli ed esposte in un luogo aperto e di passaggio della città di Ravenna.

L'elaborato (di massimo 30 parole) può essere scritto in lingua italiana o inglese e deve essere inviato entro il 31 dicembre 2020 a info@ilcircolodegliscrittori.it specificando nome e cognome, Instagram (facoltativo), contatto telefonico, città. L’elaborato deve essere inviato come testo semplice nel corpo della mail. Prima della proclamazione dei vincitori, gli elaborati saranno pubblicati tutti sull’Instagram Il Circolo degli Scrittori e i più belli sul sito ilcircolodegliscrittori.t

La mostra

Le parole dei partecipanti sui pannelli esposti, dunque, guideranno lo "spettatore" a una videoproiezione finale con i monologhi recitati dagli allievi di Teatro Accademia Marescotti. La mostra rappresenterà metaforicamente il percorso interiore di riscatto nei confronti di un periodo buio e privativo. Un finale che rappresenta anche un nuovo modo di interpretare e fruire uno spettacolo teatrale in un mondo pandemico in cui i teatri (per ora) sono inaccessibili. Regole, premiazioni e dettagli su www.ilcircolodegliscrittori.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento