In vetrina "La divina parola", le opere di Daniele Albatici

La Cassa di Ravenna ospita presso le proprie vetrine del “Private Banking” di Ravenna (ex Negozio Bubani) di Piazza del Popolo 30, fino al 15 ottobre, una mostra su “Daniele Albatici: la divina parola”, con opere dell’artista ravennate Daniele Albatici. 

Albatici nel 1969 consegue il diploma all’Istituto d’Arte per il Mosaico di Ravenna e nel 1973 quello all’Accademia di Belle Arti di Bologna, indirizzo di Scultura.
E’ stato insegnante di Scultura presso il Liceo Artistico di Ravenna fino al momento della pensione. 
Ha sempre praticato attività artistiche legate principalmente alla pittura, pur non disdegnando incursioni nel campo della musica e dell’espressione teatrale. Non si accosta a Dante per seguire una moda del momento, perché è dai primi anni del 2000 che si interessa dell’opera del Poeta, di cui ha musicato alcuni brani della Divina Commedia, e soprattutto, ne ha tratto spunti per realizzare opere pittoriche che ha esposto in alcune mostre in Italia e in Germania.

Franco Gàbici sottolinea come “Il pennello e la matita di Albatici danno vita e colore ai versi danteschi che nella loro sequenza costruiscono un itinerario di salvezza che dalla selva conduce alla Verità.
Fra le figure del Paradiso emerge, non a caso, la figura di San Francesco al quale Albatici dedica una tavola per ricordare il ruolo determinante che i figli di San Francesco ebbero nella ben nota vicenda del trafugamento delle Ossa di Dante, gelosamente conservate e restituite alla nostra città”.
L’esposizione ospitata dalla Cassa è un omaggio a Dante, nella città di Dante, e al tempo stesso un invito a mantenere sempre accesa la fiammella del culto del Poeta e della sua opera. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • “Il filo che non vedo”, la figura di Tiziano Terzani raccontata dagli scatti di Alfredo Lando

    • Gratis
    • dal 13 al 28 febbraio 2021
    • spazio espositivo dell'Ufficio decentrato di via Berlinguer
  • In mostra i "Sogni nel cassetto" di Laura Pagliai

    • Gratis
    • dal 8 gennaio al 28 febbraio 2021
    • Bottega Matteotti
  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense

I più visti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • Un trekking dei sapori sui colli romagnoli: un itinerario con soste gourmet

    • dal 6 al 28 febbraio 2021
    • ritrovo all’agriturismo La Sabbiona - Oriolo dei Fichi
  • Incontro a Dante: tanti tour in centro per omaggiare il Sommo Poeta

    • dal 9 gennaio al 28 febbraio 2021
  • “Il filo che non vedo”, la figura di Tiziano Terzani raccontata dagli scatti di Alfredo Lando

    • Gratis
    • dal 13 al 28 febbraio 2021
    • spazio espositivo dell'Ufficio decentrato di via Berlinguer
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento