Ricami che attraversano il tempo. In vetrina la straordinaria storia dei fazzoletti

La Cassa di Ravenna nell’ambito delle iniziative di valorizzazione del collezionismo privato, ospita presso le proprie vetrine del “Private Banking” di Ravenna (ex Negozio Bubani) di Piazza del Popolo 30, fino al 18 novembre, la mostra “Il fazzoletto”.

Si tratta di un’esposizione di fazzoletti, alcuni di rara fattura e decorati con ricami pregiati, appartenenti alla collezione della ravennate Gigliola Mingozzi.

La storia del fazzoletto inizia con l’impero persiano già nel VI secolo a.C. Ne conoscevano l’uso anche i Romani e i Bizantini ma era un accessorio riservato alla vita di corte, come ci mostra il mosaico di San Vitale, dove l’imperatrice Teodora e il suo seguito lo portano piegato sul braccio. 
Nel 1300 lo troviamo citato negli elenchi dei corredi nuziali. Ma è nel 1700 che arriva ad avere il suo massimo splendore, arricchito da pizzi ad ago veneziani e francesi, che tendevano ad imitare i complessi decori degli abiti riprodotti nei dipinti fiamminghi e rinascimentali.
Nel 1800, con l’invenzione dei telai meccanici, diventa di uso corrente anche fra la gente comune.
Nel dopoguerra e all’inizio degli anni ’50 il fazzoletto riappare in uso, molto colorato, orlato e ricamato a machina, con piccoli motivi floreali messi in un angolo.
Qualche anno dopo anche i grandi nomi della moda, come Dior e Balmain, crearono motivi decorativi stilizzati e molto colorati, mentre Emilio Pucci realizzò decori con i colori del palio di Siena.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense
  • Tra Dante e le icone della moda nello "Studio Luce" di Paolo Roversi

    • dal 4 febbraio al 2 maggio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Risplendono le “Gemmae lucis”: le opere in mosaico di Marco De Luca

    • Gratis
    • dal 17 al 25 aprile 2021
    • Galleria Pallavicini 22

I più visti

  • Dall’antica Ficocle al boom turistico: tre tappe per conoscere la storia di Cervia

    • Gratis
    • dal 12 al 26 aprile 2021
    • online
  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense
  • Tra Dante e le icone della moda nello "Studio Luce" di Paolo Roversi

    • dal 4 febbraio al 2 maggio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Risplendono le “Gemmae lucis”: le opere in mosaico di Marco De Luca

    • Gratis
    • dal 17 al 25 aprile 2021
    • Galleria Pallavicini 22
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento