rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Eventi

Incontri, mostre, concerti, film: tante occasioni di riflessione nel ravennate per l'8 marzo

Da Sos Donna a Comuni, associazioni e scuole arrivano gli spunti che sottolineano l’importanza di un percorso condiviso e attento per la parità di genere

Un ricco calendario di eventi accompagna la celebrazione della Giornata internazionale della donna a Ravenna e provincia, con eventi che iniziano prima e vanno avanti oltre la data dell'8 marzo. Tanti gli attori coinvolti nelle iniziative diffuse, per un percorso, tutto da costruire, che metta al centro l'essenzialità della parità di genere. 

Ravenna

Fino al 31 marzo le attività commerciali sono coinvolte nell'iniziativa “Vetrine consapevoli”: esposizione in vetrina di materiale informativo sulla Endometriosi. Associazione Progetto Endometriosi OdV. II 3 marzo alle 17 al  Mama’s Club presentazione del libro “Diva. Una donna nella Romagna del Novecento” di Diva Cellini, con l’intervento della Band Open Doors a cura di Mama’s Club e Circolo Arci Scintilla il Re di Girgenti e Ass.ne Porte Aperte (per i tesserati, possibile tesserarsi in loco);  il 4 marzo alle 21 nella sala Corelli del teatro Alighieri si terrà il  “Concerto per la giornata internazionale della Donna”. Sul palco due giovani musiciste: H. Elders al violino, M. Furukubo al pianoforte, a cura di Emilia Romagna Concerti; biglietteria Teatro Alighieri; il 6 marzo alle 16 alla CNA Ravenna “Siamo Donne, oltre i doveri c’è di più!” Incontro con Linea Rosa, a cura di CNA Impresa Donna Ravenna; dal 6 marzo al 6 aprile in piazza Del Popolo nella Vetrina della Cassa di Risparmio “Com’eri vestita”. Mostra per riflettere sugli stereotipi e i pregiudizi di genere, a cura di Linea Rosa ODV.

Il 7 marzo: alle 17.30 in sala Buzzi in via Berlinguer 11, presentazione del volume “Donne che hanno costruito identità e relazioni. Luigia, Alba, Lina e tante altre donne in una periferia urbana degli anni ‘50-’60”, a cura di Valeria Tisselli, Giancarla Tisselli e Laura Orlandini. Alle 19.30 nella sala Hof a  Porto Fuori Apericena, musica di D. Peroni e letture tratte dallo spettacolo “Parole in transito” (per prenotarsi telefonare ai numeri 331.5772884, 338.2165756), a cura di associazione 8 marzo donne di Porto Fuori, Asja Lacis APS, Lions Club Dante Alighieri. Nella sede Autorità Portuale di Ravenna, nel quadro delle azioni programmate nel Gender Equality Plan 2023-25 seminario dedicato ai/alle dipendenti dell’Autorità Portuale di Ravenna, in collaborazione con Linea Rosa; 8-31 marzo, in via Zirardini Open Air Gallery su “Le donne di Ravenna. Una rassegna di immagini dedicata alle donne nella storia di Ravenna”, a cura di Ravenna Tourism, Rosetta Berardi, Casa delle Donne.

L'8 marzo: dalle 7.30 alle 15 nella piazzetta angolo tra le vie Barbiani e Cavour Banchetti distribuzione mimose, a cura dell’Udi Ravenna; dalle 8 alle 19 alla Casa di Cura Domus Nova 8 marzo: “prestazioni strumentali di prevenzione polispecialistica dedicata alla donna”. Contact center 0544-508311, in collaborazione con Linea Rosa; dalle 8.30 alle 13 “Un fiore a km 0” Mercato contadino Campagna Amica Ravenna, via Canalazzo 59. Assaggi di cibo contadino e omaggio alle donne, a cura di Coldiretti Donne Ravenna e Floricoltura Bandini; alle 10.30 in piazzetta Verde Sellitto a Villanova di Ravenna “Il mondo della donna”. Letture di poesie sulle donne scritte e interpretate da Novella Prati, a cura del Comitato cittadino;  dalle 10 alle 12 nella sala Cavalcoli della  Camera di Commercio “Impresa al femminile, tenace e resiliente. Donne imprenditrici raccontano la loro esperienza con una finestra sull’evento alluvione e ripartenza”. Dati e informazioni su imprenditoria femminile, a cura di Soroptimist, Camera di Commercio, CPO ODCECRA; alle 11 al parco 8 Marzo di Porto Fuori Inaugurazione di una panchina rossa e targa in ricordo di Lubiana Zabberoni, a cura dell’associazione 8 Marzo Donne di Porto Fuori; dalle 16.30 alle 19 al Cisim di Lido Adriano Otto marzo a Lido Adriano Laboratorio di cucito “Un fiore per tutte”; alle 17.30 inaugurazione mosaico “Ravenna. Città amica delle donne”, a seguire lotteria solidale, a cura di Librazione, Cisim, Informadonna, Agorà; alle 15.30 al CRA Don Giovanni Zalambani di Sant’Alberto Inaugurazione di una panchina rossa e Letture di poesie sulle donne a cura di Antonella Tacchinelli; alle 17 nella Casa Museo Biblioteca Olindo Guerrini a S. Alberto, “Dietro il volto. L’universale mistero del velo”. Inaugurazione Mostra fotografica di Rosetta Berardi. Dal 8 marzo al 6 aprile a cura dell’associazione culturale Amici di Olindo Guerrini, biblioteca Classense, assessorato al Decentramento. Per info amiciguerrini@gmail.com. 

L’8 Marzo della Casa delle Donne di Ravenna è dedicato invece al “coraggio della pace per disarmare la guerra” e alle donne che nella storia, più o meno recente, hanno cercato e costruito la pace. Perché non c’è discriminazione più grande che vivere sotto le bombe e temere ogni ora e minuto per l’incolumità propria e dei propri figli e figlie. Le donne della Casa di Ravenna scenderanno in piazza, venerdì 8 marzo, con diversi appuntamenti: dalle 8, all’angolo tra via Cavour e via Barbiani sarà allestito il tradizionale banchetto per la distribuzione della mimosa, curato da UDI Ravenna. Alle 9.30, nell’Open Air Gallery di via Zirardini, si inaugurerà la seconda mostra “Le donne di Ravenna”. Il momento principale della giornata sarà il presidio “Il coraggio della pace per disarmare la guerra”, in piazza del Popolo dalle 17 alle 18 con letture di donne di pace e l’intervento dell’On. Ouidad Bakkali, di ritorno da Rafah, dove è stata parte della delegazione italiana di operatori umanitari, giornalisti, accademici, esperti di diritto internazionale e parlamentari. Seguiranno letture di brani di Narges Mohammadi, Maryam Barak, Olga Karach, Lidia Menapace e Maria Goia, sui temi della pace e del disarmo.

Il 9 marzo alle 9.30 in piazza San Francesco si darà il via alla “Pedalata della mimosa”, prenotazione per i non soci FIAB (335-5332196); alle 11 al Museo Classis “La certificazione di genere: un processo di inclusione, miglioramento e opportunità”. Interverranno: O. Bakkali, N. Simoni, L. Marongiu, F. Moschini, M. Panebarco, C. Pedro, L. Serra, a cura di Fondazione RavennAntica; alle 15 al Circolo Arci Ammonite “E zir dla burdela” Camminata non competitiva. Percorsi da 5 e 8 km. Iscrizioni sul posto dalle 14.15 (dai 13 anni costo 10euro). L’incasso sarà devoluto al Gruppo Una panchina per Elisa. (in caso di maltempo l’evento sarà annullato), a cura di: Una panchina per Elisa, Le Ammonite Aps, Comitato cittadino di Ammonite, Circolo Arci Edda Solaini.

Dal 9 marzo al 25 maggio nella Manica Lunga Biblioteca Classense sarà visitabile  la mostra “La poesia delle immagini. Sonia Maria Luce Possentini, un percorso tra libri e illustrazioni”. ingresso libero, martedì e venerdì 15-18.30- sabato 9-13/15-18.30; sono previsti laboratori per bambini/e e visite guidate, a cura di Istituzione biblioteca Classense (per le prenotazioni stravaglini@classense.ra.it); 10 marzo: alle 15.30 nella sala del Consiglio, sede decentrata Piangipane, “Non sono (solo) una signora…”, concerto del gruppo vocale “A voj cantè neca me” “Musica e parole, a cura di: Un mosaico di idee, Proloco Piangipane; 15 marzo: alle 18 nella sala D’Attorre P. Battistel e D.Poggiali presentano “L’arcolaio delle fiabe. Il femminile e la trasfigurazione nei racconti popolari”, a cura del Centro Relazioni Culturali, Comune di Ravenna; alle 21 nella sala Corelli del teatro Alighieri avrà luogo l’Evento musicale, a cura di Officina della Musica. Il ricavato sarà devoluto a Linea Rosa. 16 marzo: dalle 8.30 alle 13 nella piazza del Mercato, via Sighinolfi (lato via Berlinguer) Associazione progetto Endometriosi Tavolo informativo e distribuzione di vasi di gerbera e semi di girasole, con offerta minima. Alle 17 nella sala conferenze, Casa Museo Olindo Guerrini, a Sant’Alberto “Omaggio ad Amalia Guglielminetti”. Aperitivo letterario, con intermezzi musicali, a cura di associazione Il Glicine APS, in collaborazione con biblioteca Classense e assessorato al Decentramento; per info e prenotazioni: ilglicine.info@gmail.com.

Il 21 marzo alle 15.30 nella sala del Camino della biblioteca Classense la mostra “Emma Calderini: disegni e volumi di una costumista ravennate in Classense. Vita, studio, arte e successo”, a cura di CIF – Ravenna (è necessario prenotarsi al 347/8433465); 23 marzo: alle 21 all’Almagià “Insieme” spettacolo conclusivo del laboratorio di Teatro e Autobiografia - Asja Lacis APS; 5 e 6 aprile: al teatro Alighieri “#Cittadine alla conquista del voto. Leggere per...ballare. Il lungo viaggio delle donne per ottenere il diritto di voto”; 5 aprile alle 20.30 è rivolto alla cittadinanza; il 6 aprile alle 10 è riservato alle scuole, a cura di FNASD e Centro Documentazione Donna di Modena; per le prenotazioni fed.naz.danza@gmail.com.

Infine si segnalano gli eventi riservati alle scuole: 4 e 5 marzo, all’IPS Callegari Olivetti “Florence Nightingale at school: una donna che cambiò la storia sanitaria portando benefici alla popolazione”, a cura di CNAI Ravenna e IPS Callegari Olivetti; nella settimana dell’8 marzo gli Istituti scolastici classi 5^ di scuola primaria e secondaria di 1° grado “#8marzodellebambine#posso essere quella che voglio”, incontri, letture, lavori di gruppo, video…la realtà delle bambine e ragazze nel mondo, a cura di Unicef Ravenna, FIDAPA; 8 marzo alle 11 nella scuola Guido Novello “Frammenti femminili dello spazio urbano. Cura e valorizzazione dei giardini dedicati alle donne che hanno lasciato un segno nella storia”. Città di Ravenna, a cura di Ordine Architetti P.P.C. della Provincia di Ravenna, IC G. Novello.

Alfonsine

Ad Alfonsine sono diversi i momenti dedicati alla celebrazione della donna, a partire dalla mostra "Tessitrici di sogni. La vita è una coperta" dell’artista Angela Zini, che sarà visitabile dal 2 al 25 marzo presso la galleria del Museo della battaglia del Senio, negli orari di apertura del museo e la domenica dalle 15 alle 18. L’inaugurazione si terrà sabato 2 marzo alle 17. A Palazzo Marini, dall’8 al 25 marzo saranno poi esposte fotografie e dipinti di Giancarlo Argelli, in una mostra dal titolo «Donne in cornice». L’inaugurazione sarà venerdì 8 marzo alle 16.30 e l’esposizione sarà visitabile tutti i giorni dalle 15 alle 18.30. Nel pomeriggio di mercoledì 6 marzo i ragazzi e le ragazze delle consulte ricorderanno assieme all’Amministrazione le donne a cui sono intitolati luoghi cittadini, in un percorso che li condurrà, affiancati dalla Podistica Alfonsinese, fino a via Borse, per sancirne l’ufficiale inaugurazione. Alle 20.30 all’auditorium del Museo della battaglia del Senio, Anpi Alfonsine, in collaborazione con Agesci - gruppo scout Alfonsine 1, presenterà poi il volume di Paola Pattuelli Polvere e perle. 

Venerdì 8 marzo, in occasione della ricorrenza, l’associazione INconTRAdonne ha organizzato, come ogni anno, banchetti per la distribuzione di mimose in piazza Gramsci, piazza Monti e davanti a Coop e Conad, mentre il Cif di Alfonsine creerà un allestimento tematico nelle vetrine del teatro parrocchiale in corso della Repubblica. Anche Spi-Cgil celebrerà la ricorrenza con la distribuzione di cartoline tematiche porta a porta e la vendita di primule e mimose davanti alla sede della Camera del lavoro in via Mameli, il cui ricavato verrà devoluto all’associazione Demetra - Donne in aiuto.

Domenica 10 marzo alle 12.30 il Cif organizza un pranzo di beneficenza nella sala parrocchiale Santa Maria, mentre alle 16 si terrà il concerto gratuito Mimose a teatro presso il cineteatro Gulliver. L’Arci Guilliver ha in programma due serate tematiche per la rassegna cinematografica: giovedì 29 febbraio Le ragazze non piangono, di Andrea Zuliani, alla proiezione del quale sarà presente in sala l'attrice protagonista Emma Benini; giovedì 7 e 14 marzo poi è la volta di Green border di Agnieszka Holland. L’appuntamento è al cineteatro Gullier, in piazza della Resistenza, alle 21.

Giovedì 14 marzo alle 20.30 a palazzo Marini il Cif curerà la presentazione del libro Dove ti porta la poesia, alla quale l’autrice Valeria Rossi parteciperà assieme ad un accompagnamento musicale. Ultimo appuntamento sabato 16 marzo presso la biblioteca comunale «Pino Orioli»: sarà organizzata una mattinata di laboratorio con l’artista Angela Zini dedicata ai ragazzi delle scuole elementari.

Cotignola

Sabato 2 marzo alle 21 al teatro Binario (viale Vassura 20) lo spettacolo di e con Andrea Mirò e Enrica Tesio dal titolo "Il settimo giorno lui si riposò, io no", il racconto, a due voci, di due donne straordinariamente talentuose per uno spaccato attuale e ironico del nostro tempo.

Giovedì 7 marzo alle 18 inaugura, in corso Sforza 41, «Guardare e vedere le differenze», la mostra sugli stereotipi e pregiudizi costruiti sulle differenze di genere. L’esposizione resta allestita dal 7 all’11 marzo nei seguenti orari: 8, 9,10 e 11 marzo dalle 9 alle 12; 8 marzo dalle 15 alle 20; 9 e 10 marzo dalle 15 alle 22.
Venerdì 8 marzo alle 16.30 l’associazione Selvatica per il terzo e ultimo anno tiene alla Scuola arti e mestieri (via Cairoli 6) il laboratorio per realizzare «La collana del tempo», una grande collana collettiva che quest’anno viene assemblata e nei prossimi mesi presentata al pubblico. Informazioni e prenotazioni: postaselvatica@gmail.com. Alle 19 parte da piazza Vittorio Emanuele II la camminata per le donne, organizzata dal Comune di Cotignola con la collaborazione del gruppo di cammino e dal gruppo podisti di Cotignola. All’arrivo vin brulè per tutti, offerto dagli Alpini di Cotignola, e per le donne un dono floreale a cura di Savini Vivai. La serata proseguirà sempre in piazza alle 20 con il concerto delle Femme Folk.

Sabato 9 marzo alla 10 alla biblioteca comunale «Luigi Varoli» le lettrici volontarie di Nati per leggere intratterranno i più piccoli con «Storie Ribelli - liberiamo le idee», alcune ore di letture dedicate ai bimbi dai 4 ai 6 anni. In serata alle 21 al teatro Binario «Festa a sorpresa», un concerto-spettacolo della compagnia Le NOTEvoli, accompagnate dal Quartetto Sobrio. Prenotazione obbligatoria al 328 0822600. Lunedì 11 marzo alle 20.15 il centro sociale Il Cotogno dedica «La tombola alle donne» con premi e omaggi floreali per le donne.

Da venerdì 15 marzo, tornano i laboratori creativi per donne. Quattro laboratori creativi di gruppo, condotti da esperte del settore, che attraverso tecniche artistiche e capacità intuitive lavorano sulla promozione della consapevolezza di sé, imparare ad ascoltarsi, ad accettarsi e a scoprirsi, riconoscendo le proprie emozioni: venerdì 15 marzo dalle 18:30 alle 20 «Tarocchi della Luna», arteterapia e tarocchi a cura di Claudia Bartolini e Sahra Rossi; venerdì 22 marzo dalle 18.30 alle 20 «Incontro il mio nome», musicoterapia a cura di Valentina Rambelli; sabato 30 marzo dalle 10 alle 12 «Kintsugi, l’arte delle preziose cicatrici», arteterapia a cura di Sahra Rossi e venerdì 5 aprile ore 18,30/20 «Lanaterapia» a cura dell'associazione Gomitolo Rosa. I laboratori si tengono nella sala polivalente del parco Pertini, sono gratuiti e a prenotazione obbligatoria telefonando all’Urp del Comune di Cotignola allo 0545 908826 (dalle 9 alle 13 dal lunedì al sabato). Le partecipanti sono invitate a portare la propria tazza preferita perché ogni serata si concluderà con una tisana calda.

Infine, da giovedì 7 a domenica 10 marzo, Le Creattive (gruppo di donne creative) allestisce in corso Sforza 70, un laboratorio/esposizione a sostegno del progetto Viva Vittoria. Si tratta di un progetto d’arte relazionale in cui migliaia di donne stanno realizzando quadrotti di maglia, all’uncinetto o ai ferri, il cui ricavato andrà a sostegno di donne in situazione di difficoltà.

Faenza

Come per lo scorso anno, durante le giornate di venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 marzo i supermercati Conad e Cofra dell’Unione della Romagna Faentina, si faranno promotori della campagna “Conad sta con SOS Donna”: per ogni scontrino emesso, verranno donati 10 centesimi al centro antiviolenza di Faenza, in sostegno ai progetti rivolti alle donne vittime di violenza e ai/alle loro bambini/e.  La giornata di venerdì 8 marzo, sarà trascorsa dalle volontarie di SOS Donna, come ogni anno, distribuendo le mimose offerte da Conad “La Filanda” alle clienti del supermercato faentino, per sollecitare e sensibilizzare ancora una volta la cittadinanza ad una riflessione sulla violenza alle donne. L’iniziativa prevede la presenza delle volontarie di SOS Donna presso il punto informativo posto all’interno del negozio, dalle ore 8.30 alle ore 20.00. Durante la giornata, verranno offerti fiori alle donne e fornite eventuali informazioni in merito al Centro antiviolenza di Faenza. 

Le iniziative proseguono anche dopo la giornata dell’Otto marzo. Sabato 9 marzo alle ore 20.30 presso il Teatro Masini (Piazza Nenni, 3 - Faenza) andrà in scena lo spettacolo di danza Corpi violati, a cura della compagnia Artemis Danza e di Monica Casadei. In Corpi Violati brulica una comunità di corpi, femminili e maschili, stretta nella memoria di una ferita. Ancora aperta o cicatrizzata, questa ferita si riverbera sulla scena in una danza incessante nutrita di impulsi, istinti, rabbia e dolore. L’ingresso è ad offerta libera senza prenotazione. Al termine dello spettacolo le volontarie di SOS Donna vi aspetteranno nel portico del Teatro con un brindisi finale, per celebrare ancora insieme i trent’anni dalla nascita dell’Associazione. 

Sabato 16 Marzo, alle ore 18.30, presso il Palazzo del Podestà (Piazza del Popolo, 6 - Faenza), si terrà il dibattito “Rivolte femminili. Il movimento femminista degli anni Settanta e le lotte delle donne per la conquista dei propri diritti”, organizzato da SOS Donna in collaborazione con Associazione Fatti D’Arte. Ripercorreremo le tappe storiche e politiche del movimento femminista italiano degli anni Settanta, grazie alle cui lotte è stata possibile la conquista di diritti fondamentali per le donne, che hanno portato, tra le altre cose, alla nascita dei Consultori e dei primi Centri Antiviolenza in Italia. Ne parleremo con Elena Magalotti, attivista dell’Associazione Ipazia di Cesena, dott.ssa Simona Valgimigli del Consultorio di Faenza, Elisa Ottaviani, operatrice del Centro Antiviolenza SOS Donna di Faenza e Andreea Pirvulescu di Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking. L’evento, a ingresso gratuito, fa parte della programmazione di Sorelle - Festival dedicato alla figura femminile, coordinato dall’Associazione Fatti d’Arte, in collaborazione con una molteplicità di partner tra cui la l’Associazione SOS Donna. La quinta edizione del festival, dal titolo “Rivoluzionarie”, vuole riconoscere e onorare le donne che, con il loro coraggio e la loro resistenza, hanno ridefinito il concetto di società e hanno reso il loro contributo fondamentale alla storia e alla cultura. 

L'8 marzo, infine, il Mic - Museo internazionale della ceramica - di Faenza offre alle donne l'ingresso gratuito. 

Cervia

L’Amministrazione comunale attraverso l’Assessorato alle Pari opportunità del Comune di Cervia ha organizzato “STRAordinariamente Libera di”, un ricco cartellone d’iniziative gratuite, alla sua prima edizione, per ricordare la festa dell’8 Marzo e per creare occasioni d’incontro, scambio e riflessione, con spettacoli, mostre, testimonianze, presentazioni di libri, film, percorsi formativi e attività laboratoriali.
La rassegna è curata dal Servizio Sei Donna e dai Servizi alla Comunità del Comune di Cervia con la collaborazione di associazioni e realtà del territorio cervese che hanno aderito al programma, che si concluderà il prossimo 16 aprile.

In particolare, nei prossimi giorni sono previsti diversi momenti: martedì 5 marzo, alle 21, in scena lo spettacolo teatrale "Piratesse" al Teatro Comunale, mentre mercoledì 6 marzo alle 21, in programma sempre al Comunale il concerto in "STRAordinariamente Libera Gospel Soul". Giovedì 7 marzo, alle 21 la Sala Sarti ospita la proiezione del film Barbie per la regia di Greta Gerwig. Domenica 10 marzo, ancora alle 21, in scena "Dea del cielo o figlia di Eva?", spettacolo in forma semiscenica sulla figura della donna fra Medioevo e Rinascimento, con esecuzione musicali dal vivo e strumenti in abiti d’epoca. Lo spettacolo andrà in scena al Teatro Walter Chiari.

Nel Teatrino della Casa delle Aie, venerdì 8 marzo, alle ore 21 è in programma per i “Venerdì culturali”, una Serata dedicata alle donne condotta da Alessandra Giordano con la collaborazione di Miriam Montesi e Daniela Girardini.
Per l'occasione è prevista la Rievocazione del centenario dela scomparsa di Maria Gioia (1878-1924), una cervese grande protagonista delle lotte politiche, sindacali e per l’emancipazione delle donne del primo Novecento, a cura di Brunella Garavini. Spettacolo musicale con la partecipazione di Sara Dall'Olio (voce) accompagnata alle tastiere da Eugenio Fantini. Ingresso libero e gratuito.

Massa Lombarda

Una mostra dal titolo “8 marzo” è ospitata presso la Sala del Carmine di Massa Lombarda, organizzata da ANPI e UDI è incentrata sulle figure di Ursula Hirschmann e Ada Rossi, sarà visitabile fino al 17 marzo ai seguenti orari: venerdì 10-12; sabato e domenica 10-12 e 15-18. Giovedì 7 marzo alle ore 17, presso il Centro Culturale Venturini, si terrà la presentazione del libro “Siamo rimaste nude nello specchio” di Emilia Testa. Dialogherà con l'autrice Martina Vullo. 

Il giorno della Festa della Donna, alle ore 17:30 si terrà l’inaugurazione della mostra di sculture di ferro dell’artista Eros Mariani. L’esposizione dal titolo “Imparando a volare” sarà visitabile dall’8 marzo al 6 aprile al Centro Culturale Venturini. Sempre venerdì 8 marzo, torna il Festival Jazz Crossroads a Massa Lombarda. I Luísa Sobral Duo si esibiranno alle ore 21 alla Sala del Carmine. La voce portoghese di Luisa Sobral sarà la prima delle tre serate in programma. Ancora venerdì 8 marzo, alle ore 17:30 si terrà l’inaugurazione della mostra di sculture di ferro dell’artista Eros Mariani. L’esposizione dal titolo “Imparando a volare” sarà visitabile dall’8 marzo al 6 aprile al Centro Culturale Venturini.

Sabato 9 marzo alle ore 10, al Centro Culturale Venturini, arriva la lettura e laboratorio per bambini  "Quando l’arte non era cosa per donne". Dalle ore 16, presso il Palazzo Zaccaria Facchini di via Saffi 4, ci sarà l’inaugurazione della mostra fotografica di copricapi e abiti ricreati di Giovanna Iside Tabanelli dal titolo “Sorelle della Luna” a cura del Circolo Fotografico Massese. In Piazza Matteotti, l’8 marzo dalle ore 9, non mancherà la vendita di mimose solidali dello IOR e UDI. La raccolta fondi è destinata a sostenere il Progetto Margherita dello IOR a favore delle donne che affrontano gli effetti collaterali delle terapie oncologiche con il dono di parrucche gratuite. Laboratori gratuiti di Arte Creativa ospitati dalla Saletta UDI di Piazza Marmirolo 1, sono aperti a tutte le donne i seguenti giorni: 12 – 19 – 26 marzo e 2 e 9 aprile dalle 14:00 alle 16:00.

Russi

In occasione della Festa della donna 2024, Pro Loco Russi APS, con il Patrocinio del Comune di Russi, in collaborazione con le associazioni Anpi, Linea Rosa, Centro Sociale Culturale Porta Nova, Ettore Masoni e con privati cittadini, propone una passeggiata per le vie della città alla scoperta delle donne illustri di Russi. L'iniziativa, in programma domenica 10 marzo, permetterà di conoscere chi erano queste donne e come hanno vissuto nel loro tempo: partendo alle ore 16.30 dal piazzale dell'ex Ospedale, in largo Dante Marcucci, l'itinerario toccherà l'ex Chiesa in Albis, il sepolcro delle Beate, la casa Orioli di via D'Azeglio, Piazza Baccarini, il Teatro Comunale. Per informazioni e prenotazioni: tel. 349 8544538 (Pro Loco Russi).

Sabato 9 marzo alle ore 15.30 presso il Centro sociale culturale Porta Nova, l'autrice Donatella Di Bella ed Emanuela Capellari, con il sostegno di Linea Rosa e del Coordinamento donne SPI e CGIL, presenteranno il libro “Legàmi” (romanzo di formazione che percorre con delicatezza e profondità le tappe fondamentali della vita di una donna e il legame affettivo con i fratelli) all'interno della rassegna “Appuntamenti di Primavera - Autori russiani 2024” proposta dalla Pro Loco di Russi in collaborazione con il Comune di Russi, l’Associazione culturale Ettore Masoni, lo stesso Centro Porta Nova, la Scuola comunale di musica A. Contarini e il gruppo di lettura Le Faville.
Sempre lo stesso giorno, mezz'ora più tardi, nei locali di Punto inComune in piazza Farini 34, verrà inaugurata la mostra personale dell'artista dell'Associazione Artej Roberto Marchini dal titolo "Per le donne, non solo a marzo ma per sempre".

Domenica 10 marzo, presso il Centro Sociale Culturale Porta Nova, pranzo e lotteria, il cui ricavato andrà a sostegno delle attività di Linea Rosa. Con “Storie di Donne”, la Pro Loco Russi APS, con il Patrocinio del Comune di Russi e in collaborazione con le associazioni Anpi, Linea Rosa, Centro Sociale Culturale Porta Nova, Ettore Masoni e cittadini privati, proporrà una passeggiata per le vie della città alla scoperta delle donne illustri di Russi, della loro storia e di come hanno vissuto nel loro tempo. Si partirà quindi alle ore 16.30 dal piazzale dell'ex Ospedale, in largo Dante Marcucci, per un itinerario che toccherà l'ex Chiesa in Albis, il sepolcro delle Beate, la casa Orioli di via D'Azeglio, piazza Baccarini e il Teatro Comunale. 

Mercoledì 13 marzo sarà invece la Biblioteca comunale di via Godo Vecchia ad ospitare alle ore 20.30 la presentazione del libro “Donne e antimafia, dieci coraggiose protagoniste della lotta alla mafia” – Ed. Becco Giallo 2022, di Valeria Scafetta e Giulia Migneco. L’incontro, presieduto da Marco Nonni dell’Associazione Amici di Padre Giorgio – e che prevede il collegamento video Luisa Impastato (nipote di Peppino e presidentessa di Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato a Cinisi), è pensato come una discussione aperta alla cittadinanza la quale sarà coinvolta sulla tematica portata dalla co-autrice Giulia Migneco di Avviso Pubblico coadiuvata da Matteo Pasi dell’Associazione Pereira.

Venerdì 15 marzo prenderà il via il Cineforum "Donna Vita Libertà", quattro proiezioni a ingresso libero, tutte con inizio alle ore 21, organizzate dallo SPI-CGIL di Russi e dal Coordinamento Donne SPI Emilia-Romagna e Ravenna per "riflettere insieme". In programma i seguenti film: Il giardino dei limoni (15 marzo, al Centro Porta Nova), Mustang (21 marzo, al Centro Porta Nova ), La bicicletta verde (5 aprile, al Museo della vita contadina di San Pancrazio), La vita che verrà Herself (12 aprile, al Centro Porta Nova).

Mercoledì 20 marzo, sempre in Biblioteca (ore 16.45) è in programma l'evento finale del progetto "Facciamo la differenza", promosso dal Comune di Russi e co-finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, con l'obiettivo di elaborare proposte per l'integrazione delle donne nella vita sociale ed economica della città, implementare politiche pubbliche e azioni concrete per l’empowerment femminile, attraverso la promozione della parità di genere e la diffusione della cultura di genere. Nel corso dell'evento saranno presentate le attività svolte nei laboratori tenutisi nei mesi scorsi con le testimonianze delle partecipanti,  sarà allestita una anteprima della mostra fotografica a cura del laboratorio di fotografia, mentre la merenda sarà a cura delle allieve del laboratorio di cucina.
 

Bagnacavallo

Giornata internazionale della donna: l’assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Bagnacavallo coordina anche quest’anno l’ampio calendario di iniziative dal titolo “Il marzo delle donne”, che si aprirà mercoledì 6. Il primo appuntamento vedrà, mercoledì 6 marzo alle 21, la proiezione del film d'animazione “Persepolis” di Marjane Satrapi e Vincent Paronnaud per la rassegna “Il Cinema Ritrovato” in collaborazione con la Cineteca di Bologna. La serata è a cura del Cinecircolo Fuoriquadro nell’ambito della stagione di Cinema Palazzo Vecchio. Ingresso a 7 euro (ridotto 5 euro).

Venerdì 8 marzo si comincerà già in mattinata, alle 9.30, con la distribuzione di mimose in piazza della Libertà da parte delle donne di Spi-Cgil, Auser Bagnacavallo e Villanordic. Le confezioni di mimosa saranno impreziosite dalle roselline all’uncinetto delle volontarie di “Filo Rosso - una rosa contro la violenza sulle donne” e parte del ricavato sarà destinato al Centro Antiviolenza Demetra Donne in Aiuto della Bassa Romagna. Alle 14.30 a Villanova verrà installata in piazza Tre Martiri l’opera “Donne in fiore”, una cascata di fiori primaverili all’uncinetto e sarà realizzato un murale dedicato a una storica figura femminile di Villanova. L’iniziativa è delle volontarie di FiliFiori.

Alle 16.30 sarà la volta delle “Voci delle madri costituenti”, un pomeriggio di festa con l‘intitolazione alle Madri Costituenti del parco di via Togliatti di Bagnacavallo nell‘ambito del progetto “Sulla via dell‘uguaglianza – per una toponomastica femminile”. In programma ci sono un momento musicale e di approfondimento, la realizzazione del murale dedicato alle Madri Costituenti nella cabina del parco e un piccolo allestimento con i pensieri e i disegni realizzati da alunne e alunni dell’Istituto Comprensivo. Organizzano Anpi Bagnacavallo e Associazione Musicale Doremi in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Bagnacavallo.

Alle 19.30 si tornerà a Villanova per la “Festa popolare per le donne, il lavoro, la pace”, cena conviviale sarà seguita da “Parole di donne”, testimonianze, esperienze e letture accompagnate dalla musica di Edgardo. L’iniziativa è proposta da Circolo Arci Casablanca e Spi-Cgil.
Info, prenotazioni e costi: 339 7611282. Sabato 9 marzo, piazza della Libertà ospiterà dalle 8.30 “MAI +”, banchetto informativo del progetto non stop contro la violenza sulle donne a cura di Cittadino Attivo. La biblioteca comunale Taroni di Bagnacavallo invita infine all’“8 marzo tra gli scaffali”, una bibliografia al femminile tutto l’anno.

Unione della Romagna Faentina

Anche quest’anno, in occasione della Giornata Internazionale della Donna che ricorre l’8 marzo, si terranno in tutti i Comuni dell’Unione della Romagna Faentina eventi e iniziative che vogliono offrire l’opportunità di riflettere sul ruolo della donna nella società contemporanea e promuovere l’uguaglianza di genere nella nostra società. La rassegna “Ma adesso io” da anni offre una vasta e variegata gamma di appuntamenti, in collaborazione con le molteplici realtà del territorio che si spendono quotidianamente per sostenere le donne nei vari ambiti della loro vita. Mostre, dibattiti, teatro, cinema, musica e molto altro fanno parte di questo ricco calendario di iniziative, che è possibile trovare su tutti i siti istituzionali dei Comuni e dell’Unione, oltre che su Facebook tra gli eventi.

Dal 1° al 15 marzo
RIOLO TERME - Rocca di Riolo Terme
RIVOLUZIONARIE DI IERI E DI OGGI
Mostra fotografica a cura di Aula21. Inaugurazione il 1° marzo alle 19.30 e finissage il 15 marzo alle 19.30. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Ingresso libero. 

Sabato 2 marzo – dalle 9.30 alle 12.30FAENZA - Associazione SOS Donna ODV (Via Laderchi, 3)
OPEN DAY. TRENT’ANNI DALLA PARTE DELLE DONNE

In occasione del 30° anniversario, il Centro Antiviolenza SOS Donna apre le porte della propria sede alla cittadinanza. Ingresso libero. 
Sabato 2 marzo - ore 17.45
FAENZA - Cinema Sarti
KOKOMO CITY
Film-documentario (2023, USA) sulle vite di quattro donne trans nere e le loro esperienze come sex workers a New York e in Georgia. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Su prenotazione. 

Sabato 2 marzo – ore 15.00
RIOLO TERME - Parco Francesca Tosi (Borgo Rivola)
INAUGURAZIONE PANCHINA ROSSA
In collaborazione con Coop Reno. Ingresso libero. 

Domenica 3 marzo – ore 11.00
FAENZA - Fontanone
SE SUSSURRI LA TERRA TREMA
Performance, installazioni e illustrazioni di poesia visiva in onore di Aracne, donna mitologica che ha sfidato gli dèi e ciò che oggi possiamo considerare “il Potere”. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Ingresso libero. 

Domenica 3 marzo – ore 17.30
RIOLO TERME - Rocca di Riolo Terme
PRIME MINISTER. SCUOLA DI POLITICHE PER GIOVANI DONNE
Convegno a ingresso libero. 

Dal 4 all’8 marzo
CASOLA VALSENIO - Pagina Facebook Biblioteca Comunale
STORIE DI DONNE
Consigli quotidiani di letture e film a tema, prenotabili presso la Biblioteca Comunale di Casola Valsenio. 

Dal 5 al 20 marzo
CASTEL BOLOGNESE - Circolo ARCI “G. Dalmonte”
RASSEGNA “SORELLE FESTIVAL”
Dibattiti collettivi, confronti, lezioni informali, cineforum, appuntamenti musicali. Ingresso libero per i soci ARCI. 

Giovedì 7 marzo - ore 21.00
CASTEL BOLOGNESE - Cinema Teatro Moderno
I RACCONTI DI PARVANA
Proiezione cinematografica. Ingresso unico a € 3,50. 

Giovedì 7 marzo - ore 18.30
FAENZA - Museo Carlo Zauli
MONICA ZANI. INSTALLAZIONE ARTISTICA
Monica Zani crea un’opera inedita “site specific” che celebra la forza rivoluzionaria femminile. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Ingresso libero. 
Venerdì 8 marzo - ore 21.00
CASOLA VALSENIO - Biblioteca G. Pittano (Sala “Nolasco Biagi”)
OGNI DONNA NASCONDE UNA DEA
Percorso poetico e letterario sulle divinità femminili della tradizione greco-latina. Ingresso a offerta libera. 

Venerdì 8 marzo - ore 21.00
FAENZA - Piccadilly
8 MARZO AL PICCADILLY
Concerto del gruppo musicale “4 Reasons”. Apertura a cura di cantautrici della zona. Ingresso libero. 

Venerdì 8 marzo - ore 21.00
FAENZA - Teatro Masini
IL CALAMARO GIGANTE
Spettacolo teatrale con Angela Finocchiaro dall’omonimo romanzo di Fabio Genovesi. A pagamento (prenotazioni allo 0546 21306 – Accademia Perduta). 

Dall’8 al 10 marzo – ore 8.00 – 20.00
FAENZA - Supermercati Conad e Cofra
CONAD STA CON SOS DONNA
Per ogni scontrino che sarà emesso in queste date nei supermercati Conad e Cofra, verranno donati 10 centesimi al Centro Antiviolenza di Faenza, in sostegno ai progetti rivolti alle donne vittime di violenza e ai/alle loro bambini/e. 

Dall’8 al 10 marzo – ore 8.00 – 20.00
FAENZA - Supermercati Conad e Cofra
PUNTO INFORMATIVO DELL’ASSOCIAZIONE SOS DONNA
Per sollecitare e sensibilizzare la cittadinanza ad una riflessione sulla violenza alle donne, le volontarie dell’Associazione distribuiranno una mimosa alle clienti, offerta dal supermercato. 

Venerdì 8 marzo - ore 17.00
FAENZA - Palazzo Milzetti
IL SOGNO DELL’ANTICO: LA MODA, IL CORPO, LA LIBERTÀ
Talk storico a cura di Paola Goretti. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Ingresso libero. 

Venerdì 8 marzo - ore 21.00
RIOLO TERME - Cinema Teatro Comunale
PERSEPOLIS
Proiezione del film di animazione (2007, Francia, USA). Ingresso a pagamento (gratuito per ragazzi/e fino a 14 anni). 

Sabato 9 marzo - ore 11.00
FAENZA - Museo Argyllis (Via Castellani, 25 int.9)
LE DONNE DELLA RESISTENZA
Mostra dedicata alle storie e ai racconti delle staffette, partigiane e donne della Resistenza. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Ingresso libero. 

Sabato 9 marzo - ore 16.00
FAENZA - Bottega Bertaccini
PERFETTE SCONOSCIUTE
Presentazione del libro fotografico con la storia e le immagini della fotografa ambulante Leonilda Prato. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Ingresso libero. 

Sabato 9 marzo - ore 20.30
FAENZA - Teatro Masini
CORPI VIOLATI
Spettacolo di danza con brindisi finale. Ingresso a offerta libera senza prenotazione. 

Sabato 9 marzo - ore 20.00
RIOLO TERME - Sala Sante Ghinassi
MEGLIO RIDERE 2024
Consegna del premio “Meglio ridere 2024” a Federica Cacciola, serata animata con musica, letture e esibizioni di danza. Ingresso libero. 

Dal 9 al 24 marzo – ore 10.00-13.00 e 16.00-19.00
FAENZA - Galleria della Molinella
PERFETTE SCONOSCIUTE E ALTRI MONDI
Esposizione fotografica sulla figura di Leonilda Prato. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Ingresso libero. 

Sabato 9 e domenica 10 marzo
CASOLA VALSENIO - Nuovo Cinema Senio
POVERE CREATURE
Ingresso a pagamento. Domenica 10 marzo - ore 17.00

BRISIGHELLA - Circolo ARCI Ambra
SEBBEN CHE SIAMO DONNE... - DONNE RESISTENTI
Letture, filmati e apericena. Evento dedicato alla scrittrice Michela Murgia. Ingresso libero. 

Domenica 10 marzo - ore 10.00-12.00 / 15.00-17.00
FAENZA - Studio Lemure
TERRE DI LIBERTÀ
Laboratorio di ceramica. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Ingresso a pagamento. Gradita prenotazione (3407152565). 
Domenica 10 marzo - ore 21.00
BRISIGHELLA - Foyer del Teatro Pedrini
LE STAGIONI
Concerto dell’Orchestra La Corelli con la partecipazione della scuola di Danza Artemisia di Cervia. Ingresso a pagamento. 

Dal 10 marzo al 1° aprile
BRISIGHELLA - Foyer del Teatro Pedrini
MOSTRA DI OPERE DELLE ARTISTE DEL TERRITORIO: “Donne in luce. Creazioni artistiche delle nostre donne”
Inaugurazione domenica 10 marzo alle ore 20.00. Orari Apertura: il sabato e i festivi dalle 15.00 alle 18.00. Ingresso libero.

Lunedì 11 marzo - ore 20.45
FAENZA - Circolo ARCI Prometeo
NOMI DI PIUME. VITE STRAORDINARIE DI SCRITTORI DONNE
Presentazione del libro “Nomi di piume” e incontro con l’autrice Muriel Pavoni. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Ingresso libero. 

Mercoledì 13 marzo - ore 17.00
FAENZA – Mellops (Corso Giuseppe Mazzini, 52/8)
AGO, FILO E CUORE
Workshop di cucito e lettura per parlare di parità di genere ai più piccoli e alle più piccole. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Ingresso libero. 

Giovedì 14 marzo - ore 20.30
CASOLA VALSENIO - Biblioteca G. Pittano
L’ALTRA METÀ DEL CIELO
Rassegna di poesie al femminile presentato da Rosarita Berardi. Ingresso libero. 

Venerdì 15 marzo - ore 20.00
CASOLA VALSENIO - Palestra comunale A. Rossini
SERATA SENSORIALE
Nuova Arte Danza ASD propone cinque cerimonie sensoriali. Iscrizione obbligatoria (349 6302465). Gratuito per i soci, a pagamento per i non soci. 

Sabato 16 marzo – ore 16.30
FAENZA - Palazzo del Podestà
MEMORABILI MEMBRA
Mostra collettiva con performance. A seguire installazione artistica di Monica Zani. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Ingresso libero. 

Sabato 16 marzo – ore 18.00
FAENZA - Palazzo del Podestà
RIVOLTE FEMMINILI. IL MOVIMENTO FEMMINISTA DEGLI ANNI SETTANTA E LE LOTTE DELLE DONNE PER LA CONQUISTA DEI PROPRI DIRITTI
Talk con Elena Magalotti, attivista dell’Associazione Ipazia di Cesena, dott.ssa Simona Valgimigli del Consultorio di Faenza e Elisa Ottaviani, operatrice del Centro Antiviolenza SOS Donna di Faenza. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Ingresso libero. 

Domenica 17 marzo - ore 10.00/12.00 – 15.00/17.00
FAENZA - Studio Lemure
TERRE DI LIBERTÀ
Laboratorio di ceramica. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Ingresso a pagamento. Gradita prenotazione (3407152565). 

Domenica 17 marzo - ore 11.00
FAENZA - Fontanone
OLTRE LE APPARENZE
Presentazione del progetto ARTEmisia e dialogo filosofico in collaborazione con Filò. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Ingresso libero. 

Domenica 17 marzo - ore 17.00
FAENZA - Palazzo del Podestà
AVERE POTERE SU SÉ STESSE: POLITICA E FEMMINILITÀ IN MARY WOLLSTONECRAFT
Presentazione del libro della ricercatrice in filosofia politica Carlotta Cossutta. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Ingresso libero. 

Domenica 17 marzo - ore 17.00
SOLAROLO - Oratorio dell’Annunziata, via Foschi 6
LE AMICHE CHE VORREI
Serata di lettura a tre voci con accompagnamento musicale della pianista Eleonora Gasparri. Ingresso libero. 

Lunedì 18 marzo – ore 17.30
FAENZA - Palazzo Mazzolani
PAZIENZA PORCIA LADERCHI: UNA PRINCIPESSA SENZA FAVOLA
Talk storico a cura della storica Martina Fabbri Nuccitelli, con Maria Concetta Cossa, direttrice dell’ISIA di Faenza. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Ingresso libero. 

Mercoledì 20 marzo – ore 20.30
CASOLA VALSENIO - Centro Sociale "Le Colonne"
MENOPAUSA: UNA FINE E UN (NUOVO) INIZIO
Incontro di divulgazione scientifica con la Dott.ssa Giuliana Tarozzi. Ingresso libero. 

Dal 22 al 24 marzo
FAENZA - Palazzo del Podestà
TERRE DI LIBERTÀ
Mostra delle opere realizzate durante i laboratori ceramici del 10 e del 17 marzo. Orario di apertura: 15:30 – 18:30. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Ingresso libero. 

Venerdì 22 marzo – ore 20.30
CASOLA VALSENIO - Nuovo Cinema Senio
L'AMORE AL PONTE DI BAFFADI
Rappresentazione teatrale di una storia d’amore casolana interpretata dalla compagnia “La Partecipanza”. Ingresso libero. 

Venerdì 22 marzo – ore 20.00
FAENZA - Palazzo del Podestà
TRANSFEMMINISMI. I NUOVI FRONTI DELLE ALLEANZE DI GENERE
Talk storico/biografico con l’attivista Porpora Marcasciano. A seguire, un concerto della Collettiva Eletronika. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Ingresso libero. 

Sabato 23 marzo – ore 11.00
FAENZA - Museo Argyllis (Via Castellani, 25 int.9)
IRIS VERSARI: UNA BIOGRAFIA PARTIGIANA
Presentazione del libro di Sandra Bellini e incontro con l’autrice. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Ingresso libero. 

Sabato 23 marzo – ore 18.30
FAENZA - Palazzo del Podestà
OLTRE LE PAGINE: DONNE E CORPI NEL NUOVO NUMERO DI DÀME MAGAZINE
Talk a più voci sulla rappresentazione del corpo delle donne nei media e sul loro impatto nella cultura contemporanea. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. 

Domenica 24 marzo – ore 17.30 (replica alle 19.00)
CASTEL BOLOGNESE - Ex chiesa di S. Maria della Misericordia
LE VOCI DELLE DONNE
Spettacolo con letture e danza per dar voce ai diritti delle donne. Ingresso libero. 

Domenica 24 marzo – ore 18.00
FAENZA - Palazzo del Podestà
FIRE IN THE STARS
Una esibizione elettroacustica che ruota intorno al mito di Apollo e Dafne. Fa parte della rassegna di “Sorelle festival”. Ingresso libero. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incontri, mostre, concerti, film: tante occasioni di riflessione nel ravennate per l'8 marzo

RavennaToday è in caricamento