L'operetta si fa audace e pungente con "Can Can, Orfeo va all’inferno"

  • Dove
    Teatro Masini
    Indirizzo non disponibile
    Faenza
  • Quando
    Dal 12/01/2020 al 12/01/2020
    16.00
  • Prezzo
    da 15 a 27 euro
  • Altre Informazioni

La nuova Stagione di Operetta al Teatro Masini di Faenza prenderà il via domenica 12 gennaio alle ore 16 con la compagnia Teatro Musica Novecento e lo spettacolo Can Can – Orfeo va all’inferno, operetta in due atti di Jacques Offenbach. Lo spettacolo sarà accompagnato da musica dal vivo, eseguita dall’Orchestra Cantieri d’Arte diretta dal M° Stefano Giaroli; le coreografie sono firmate da Salvatore Loritto mentre la regia è di Alessandro Brachetti.

Un’operetta passata alla storia per suoi audaci can can e la sua pungente ironia. 
Composta da Jacques Offenbach nel 1858 su libretto di Hector Crèmieux e Ludovic Halèvy, l’opera riprende, in chiave comico-satirica, la vicenda mitologica della discesa di Orfeo agli Inferi per riportare alla vita l’amata Euridice. 
A essere oggetto di una satira corrosiva non è però soltanto il classicismo settecentesco con le sue divinità ingessate, ma anche e soprattutto la società parigina del secondo Impero e della nuova “nobiltà” borghese di Napoleone III. 
Nel gran finale, il brano più famoso di Offenbach, quello scatenato “galop infernal” che, fra alzate di gonne e maliziose rivelazioni, ha acceso la fantasia di un pubblico entusiasta a fine Ottocento e che ancora oggi regala tutta la joie de vivre di un’epoca impossibile da dimenticare.

Biglietti: da 15 a 27 euro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • Un trekking dei sapori sui colli romagnoli: un itinerario con soste gourmet

    • dal 6 al 28 febbraio 2021
    • ritrovo all’agriturismo La Sabbiona - Oriolo dei Fichi
  • Incontro a Dante: tanti tour in centro per omaggiare il Sommo Poeta

    • dal 9 gennaio al 28 febbraio 2021
  • “Il filo che non vedo”, la figura di Tiziano Terzani raccontata dagli scatti di Alfredo Lando

    • Gratis
    • dal 13 al 28 febbraio 2021
    • spazio espositivo dell'Ufficio decentrato di via Berlinguer
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento