menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Bottega dello Sguardo: come il teatro racconta l’orrore della Shoah

Tre incontri in occasione del Giorno della Memoria per approfondire la relazione tra il teatro e la Shoah

La Bottega dello Sguardo, in collaborazione con il Comune, organizza a Bagnacavallo una serie di incontri intitolata La memoria e il teatro. Strumenti teatrali per raccontare la storia e volta ad approfondire la relazione tra il teatro e la Shoah.
Gli incontri si svilupperanno tra gennaio e fine febbraio, in un arco di tempo idealmente racchiuso tra due date simboliche: il Giorno della Memoria (27 gennaio) e la Giornata Internazionale dei Giusti, che ricorre il 6 marzo.

Il primo incontro si terrà lunedì 21 gennaio alle 21 presso La Bottega dello Sguardo, in via Farini 23, e avrà come titolo Lì trova spazio, anche senza lingua, conversazione con Stefano De Matteis che indagherà come l’arte possa trovare una forma adeguata per raccontare e rappresentare il dramma e l’orrore della Shoah.

Si proseguirà domenica 3 febbraio alle 17 presso la saletta didattica delle Cappuccine, in via Vittorio Veneto 1/a, con La banalità del male, lezione-spettacolo di e con Paola Bigatto che rielabora teatralmente il noto saggio di Hannah Arendt. 

L’ultimo appuntamento sarà mercoledì 27 febbraio alle 17 presso la sala polivalente dell’Istituto Comprensivo, in via Cavour 5. L’incontro, dal titolo Il memorioso – breve guida alla memoria del bene, sarà una conferenza-spettacolo di Massimiliano Speziani e Paola Bigatto con Massimiliano Speziani, dai testi di Gabriele Nissim.

Ingresso libero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento