La compagnia Menoventi porta in scena Majakovskij con “Buona permanenza al mondo”

  • Dove
    Rocca Brancaleone
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 06/07/2020 al 06/07/2020
    21.30
  • Prezzo
    5-15 euro
  • Altre Informazioni

“Buona permanenza al mondo” conclude Vladimir Majakovskij, nel biglietto con cui prende commiato dalla vita – è il 14 aprile 1930, il poeta si spara al cuore. BPM, oltre a esserne l’acronimo, ne è la misura, la pulsazione, battito e cadenza di un uomo e di un poeta che, come scrive lui stesso, “è tutto cuore, romba dappertutto”. Lunedì 6 giugno, alle 21.30 alla Rocca Brancaleone, il nuovo appuntamento della sezione teatro di Ravenna Festival è con la compagnia Menoventi, che ha costruito una drammaturgia – firmata, come la regia, da Gianni Farina – a partire dal complesso lavoro di indagine della slavista Serena Vitale sul mistero della morte di Majakovskij, raccolto in Il defunto odiava i pettegolezzi (2015, Adelphi). 

Testimonianze e documenti sono amalgamati dalla Donna Fosforescente, la donna del futuro, l’ultima fantasia teatrale del poeta che guida il pubblico nei meandri di un periodo capriccioso e mutevole, sedotto dai miti della reincarnazione e del viaggio nel tempo. Per questa coproduzione, che unisce Festival e E/Menoventi, in scena Consuelo Battiston, Tamara Balducci, Leonardo Bianconi, Federica Garavaglia, Mauro Milone. 

Lo spettacolo è la tappa intermedia dello studio di Menoventi basato sul saggio di Serena Vitale. La prima produzione, L’incidente è chiuso, giocava con gli stilemi del giallo e del noir per ricostruire l’ultimo giorno di vita del poeta della Rivoluzione, in una ragnatela di testimonianze, smentite, ipotesi e contro-ipotesi. Il programma originale della XXXI edizione di Ravenna Festival prevedeva il debutto dello spettacolo Il defunto odiava i pettegolezzi con cui Menoventi avrebbe concluso il proprio progetto dedicato a Majakovskij. Per il calendario reinventato della manifestazione Menoventi propone invece quello che è a tutti gli effetti un nuovo spettacolo, che si concentra su uno dei misteri più affascinanti della letteratura russa senza rinunciare alle incursioni nell’ironia pop – per intraprendere un lavoro di scavo senza rinunciare alla leggerezza. 

Biglietti: primo settore 15 Euro, secondo settore 10 Euro, under 18 5 Euro
L’appuntamento è in diretta streaming su www.ravennafestival.live

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • In vetrina la storia delle macchine da scrivere: una splendida collezione ravennate

    • Gratis
    • dal 16 al 27 aprile 2021
    • vetrine del “Private Banking” di Ravenna (ex Negozio Bubani)
  • Dall’antica Ficocle al boom turistico: tre tappe per conoscere la storia di Cervia

    • Gratis
    • dal 12 al 26 aprile 2021
    • online
  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense
  • Tra Dante e le icone della moda nello "Studio Luce" di Paolo Roversi

    • dal 4 febbraio al 2 maggio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento