La letteratura che racconta il teatro: Cinzia Dezi presenta “La Smania”

Sabato 23 novembre, alle 18.00, si svolge un nuovo appuntamento con I Sabati del Moog. La rassegna curata da Ivano Mazzani negli spazi del Moog, in vicolo Padenna 5 a Ravenna, ospita per l'occasione la scrittrice e docente Cinzia Dezi che presenta il suo romanzo "La Smania", vincitore del Premio Luigi Malerba 2017. A dialogare con lei l'attrice e cantante Camilla Lopez e l'attore Carlo Garavini.

La Smania è l'opera prima di Cinzia Dezi e racconta la storia di Ester Baruffi, una donna che parte volontariamente per una sorta di “esilio Parigino” nel momento in cui sente che la sua vita da attrice di teatro è franata completamente. Pur essendo laureata Ester si troverà a fare i lavori manuali di vario tipo: dalla gelataia alla ragazza del fast food fino ad approdare a una biblioteca dove sarà la addetta alle iscrizioni. La gioia però sarà di breve durata; di fronte alle difficoltà oggettive di trovare un lavoro l'autrice delinea la figura di un personaggio inetto e stralunato, come un Buster Keaton al femminile.

Cinzia Dezi (Ravenna, 1978) è insegnante di filosofia al Liceo a Bologna. È una dei venti autori del Repertorio dei matti della città di Bologna, a cura di Paolo Nori (Marcos y Marcos, 2015). La smania (MUP 2018) è il suo primo romanzo e ha conquistato il premio Malerba 2017.

Camilla Lopez (1990) inizia il suo percorso nel teatro nel 2004, vicino alle compagnie ravennati Teatro delle Albe e Fanny & Alexander. Si diploma nel 2016 come attrice, presso l’Accademia Teatrale Veneta.
Dal 2017 è attrice nella compagnia Drammatico Vegetale negli spettacoli Sogni e Leo. Dal 2018 intraprende un percorso musicale assieme al pianista Matteo Ramon Arevalos, il duo voce e pianoforte al momento è attivo in due progetti: Tributo a Violeta Parra e Teleion. Attualmente lavora nella compagnia Tostacarusa ed è attrice nel nuovo progetto di Nerval Teatro su Le Lacrime amare di Petra von Kant, che debutterà nella stagione TPE di Torino nell'aprile 2020.

Carlo Garavini è nato a Ravenna nel 1998. Fin dagli anni del liceo s'impegna nell'ambito del volontariato: prima con Legambiente, poi col Gruppo Dello Zuccherificio e Libera Contro le Mafie. Oggi studia presso la facoltà di Lettere Classiche a Bologna. Dal 2017 comincia a collaborare con la compagnia teatrale “Lady Godiva Teatro” di Eugenio Sideri, con il quale crea il laboratorio teatrale “Shakespeare si scrive con l'h?”, dove il plot del “Mercante di Venezia” viene a fondersi con delle storie di mafia. Sempre con Sideri, prende parte agli spettacoli partigiani “C'era un fiume” e “L'è è su tèmp”. 

L'ingresso è gratuito.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • "Progetto Dare": sette appuntamenti online tra immagini, web serie e giochi per disegnare la Darsena

    • Gratis
    • dal 9 aprile al 15 maggio 2021
    • online
  • Una Festa della Mamma in fiore con le azalee solidali dello Ior

    • 9 maggio 2021
    • sedi Ior
  • Tornano i banchetti dei volontari Telethon per la Festa della mamma

    • da domani
    • dal 6 al 8 maggio 2021
    • centro commerciale Il Globo di Lugo e piazza Baracca

I più visti

  • “Aspettando Bell'Italia”: tornano in piazza le gustose tradizioni regionali

    • Gratis
    • dal 7 al 9 maggio 2021
    • Piazza della Libertà
  • Un itinerario in pineta sulle tracce del lupo

    • 9 maggio 2021
    • Fosso Ghiaia, pressi parco Primo Maggio
  • L'eterno fascino di piante e fiori si riscopre con le visite ai “Giardini segreti”

    • Gratis
    • dal 8 al 16 maggio 2021
    • sedi varie - vedi programma
  • A 30 anni dal mito: i cimeli che raccontano le imprese del “Moro di Venezia”

    • Gratis
    • dal 30 aprile al 11 maggio 2021
    • vetrine del “Private Banking” di Ravenna (ex Negozio Bubani)
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento