La mostra di Cristiana Pezzi sugli uomini che davvero amano le donne

Sabato 20 ottobre alle 18 inaugurazione nello spazio espositivo di via Massimo D'Azeglio 2 della mostra fotografica "Dal momento in cui mi ha lasciato guardare nei suoi occhi" .

La mostra fotografica, realizzata da Cristiana Pezzi, è organizzata dal Servizio Muoviti (Mai più Uomini Violenti) della cooperativa sociale Libra con la collaborazione di Linea Rosa e dell'assessorato alle Politiche e Cultura di Genere.

La rassegna rientra nell’ambito del progetto "Una società per relazioni strade - alternative alla violenza" promosso dal Comune.

In mostra ritratti di uomini di ogni età, innamorati delle loro donne, mentre guardano negli occhi la compagna che non appare nell'obiettivo, ma è comunque soggetto dello scatto quale presenza ispiratrice.

L'intento è cogliere lo sguardo dell'uomo innamorato, a significare attraverso le immagini che esiste un modo di amare tenero, corretto, rispettoso, testimoniato da un atto fisico, ma evocativo di interi mondi affettivi, delicatezza, complicità e affetto profondo che nulla ha da spartire con la sopraffazione, l'abuso, la mortificazione e la violenza estrema sulle donne a cui spesso si assiste oggi da parte di uomini che dicono di amarle e ne vogliono l'assoluto dominio.

La mostra resterà aperta dal 20 al 27 ottobre, dal lunedì al venerdì; domenica 21 dalle 15 alle 19; sabato 27 dalle 10 alle 19.

L’ingresso è gratuito.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense
  • Tra Dante e le icone della moda nello "Studio Luce" di Paolo Roversi

    • dal 4 febbraio al 2 maggio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Si celebra il centenario di Giulio Ruffini con la mostra "L’epica popolare e l’inganno della modernità"

    • Gratis
    • dal 18 febbraio al 2 maggio 2021
    • Museo Civico delle Cappuccine

I più visti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense
  • Tra Dante e le icone della moda nello "Studio Luce" di Paolo Roversi

    • dal 4 febbraio al 2 maggio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • La Festa della Donna si celebra con una primula

    • 8 marzo 2021
    • Centro Commerciale Le Cicogne
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento