rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Eventi

Labart: comincia una nuova “storia d’arte” per la città

Da tre giovani professioniste arriva una nuova realtà pronta a dare una risposta ad adulti, giovani e giovanissimi, desiderosi di trovare un proprio spazio espressivo, ma anche di migliorare le proprie performance scolastiche

Tre giovani professioniste, tre punti di vista e tre percorsi diversi: dall’unione delle forze di Angela Fabbri, docente di storia dell’arte, maestra d’arte e specializzata in didattica, Alessandra Carini, curatrice ed esperta in management di eventi e spettacolo, Giorgia Orioli, ufficio stampa, specializzata in gestione archivi fotografici, e dal coinvolgimento di un gruppo di docenti qualificati, creativi ed esperti di formazione e discipline artistiche, arriva una nuova realtà pronta a dare una risposta ad adulti, giovani e giovanissimi desiderosi di trovare un proprio spazio espressivo “non curricolare”, ma anche di migliorare le proprie performance scolastiche".

"Principalmente Labart si occupa di didattica, arte e cultura con vari corsi gestiti da docenti professionisti e da professionisti del settore - introduce Alessandra Carini, vicepresidente dell’associazione - I corsi sono già attivi in collaborazione con la scuola Leon Battista Alberti, ma presto ci saranno anche eventi collaterali, con opere precipitato dei corsi, ma anche progetti a se stanti. A partire dalla Open night con presentazione delle attività già avviate ( il 19 novembre dalle 19 al Bon Ton di via Cavour), dove aspettiamo tutti per un aperitivo e una festa con incursioni artistiche come e la presentazione del primo cortometraggio realizzato durante il corso di cinema di Gerardo Lamattina o il live painting musicale del docente di pittura Enrico Minguzzi”.

“Il punto forte di questa scuola è che si propone di essere davvero per tutti, così come l’arte dovrebbe sempre essere - conclude Carini - Con l’auspicio che sia anche un nuovo crocevia per vedere le diverse generazioni a confronto”.

Angela Fabbri, presidente dell’associazione, illustra quindi le tre sezioni di Labart: scuola d’arte per adulti già avviati a ottobre, con corsi di belle arti e cultura generale; i corsi  di approfondimento in programma per gennaio 2017 e la Sezione Ragazzi e Bambini con doposcuola, storia dell’arte e arti applicate per bimbi dai 6 agli 11 anni (“Il Cavaliere Azzurro”) e il CRE-Attivo, già avviato durante l’estate scorsa e che si occupa di aiutare con i compiti delle vacanze, ma anche progetti artistici, che, così come il doposcuola si propone di concedere il giusto spazio alla decompressione: 

Da ottobre un doposcuola “spazio.cultura” per bambini scuola elementare e media e insegniamo un metodo, ma diamo anche spazio alla decompressione artistica: “Dopo i compiti si fa arte. E a novembre partirà anche il Cavaliere Azzurro, con laboratori e storia dell’arte per bambini da 6 a 11 anni sull’arte del Novecento: quest’anno si parlerà di Kandiski, Chagall, Mirò e Picasso”.

I docenti saranno inoltre a disposizione come consulenti per chi volesse intraprendere un proprio progetto e necessitasse di qualche dritta ‘strategica’.

Qualche parola anche per la sede, il Centro Didattico Leon Battista Alberti, una scuola privata sul territorio da quasi trent’anni che si occupa di “recupero anni scolastici, ma anche collaborazione con scuole statali, offrendo strumenti diversi e un contenitore diverso rispetto alle normali scuole private - spiega Francesca Fronzoni, la direttrice del Centro - Completiamo l’offerta con un servizio che la scuola statale non riesce sempre a soddisfare, i ragazzi inoltre sono pochi e molto seguiti dai docenti.  Angela Fabbri ci ha fatto una proposta molto interessante e cerchiamo di accogliere anche le richieste dei bambini più piccoli, dando “una cassetta degli attrezzi”con tutti gli strumenti che servono loro per lavorare in maniera autonoma. Non siamo ancora pronti, ma siamo anche in contatto con l’Associazione Dislessici Italiani e ci stiamo preparando con studi specifici per i disturbi dell’apprendimento (metodo Feuerstein), sperando di poterci attivare al più presto anche su questo versante”.

Le sinergie non sono finite: nel parco collaboratori di Labart e della Leon Battista Alberti figurano anche altri giovani che si stanno facendo notare in città, tra cui Urban Fabrica Emilia Romagna. C‘è anche uno “Sportello di Ascolto” che, con l'aiuto della psicologa Federica Consuelo Coco, si propone di dare supporto al processo di crescita e di formazione dei giovani, offrendo una consulenza precisa ed attenta  attraverso una metodologia dialogica. Il servizio si propone di offrire consulenza anche per i genitori, al fine di valorizzare le risorse e le competenze specifiche della famiglia.

PROGRAMMA dei corsi e delle attività formative

CORSI

SEZIONE ADULTI
Corsi partiti da ottobre 2016 (36 ore, un incontro a settimana per la durata di tre mesi)
Disegno artistico base
Pittura base
Fotografia base
Scrittura cinematografica

Corsi in partenza da gennaio 2017 (36 ore, un incontro a settimana per la durata di tre mesi)
Disegno artistico medio avanzato
Pittura medio avanzata
Fotografia di genere
Produzione e post-produzione cinematografica
Scultura
Oreficeria

SEZIONE RAGAZZI E BAMBINI

SPAZIO CULTURA DOPOSCUOLA: per bambini delle scuole elementari e medie (da ottobre a giugno aperto tutti i giorni dalle 14 alle 19)

IL CAVALIERE AZZURRO: laboratori d’arte e storia dell’arte per bambini 6-11 anni (novembre-dicembre quattro appuntamenti il sabato pomeriggio)

CRE-ATTIVO: per bambini delle scuole medie ed elementari (da giugno a settembre).

Per informazioni: www.labartravenna.com

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Labart: comincia una nuova “storia d’arte” per la città

RavennaToday è in caricamento