Lo scatenato garage punk dei Ghost Wolves

Direttamente da Austin (Texas) arrivano moglie e marito, chitarra e batteria, Carley e Jonathan Wolf, ovvero The Ghost Wolves, un concentrato (ir)riverente di garage punk e Delta blues che va a pescare dalla migliore tradizione del rock’n’roll. Chitarre ruvide e infuocate nella White Room del Bronson Café, venerdì 21 febbraio alle 21. Ingresso libero.

Formatisi nel 2011 in Texas e da allora senza più avuto nemmeno il tempo di sedersi, i Ghost Wolves creano, registrano e fanno tour in un clip da capogiro. Mescolando rock n' roll, punk rock, garage e blues con elementi elettronici, il duo si è guadagnato la reputazione di uno dei gruppi più attivi nell’underground rock n' roll moderno, in tour internazionali per quasi 8 anni di fila, con quasi 1.000 spettacoli in più di 23 paesi, tra cui la maggior parte dell'Europa occidentale, gli Stati Uniti, il Regno Unito e il Giappone.

Le sessioni di registrazione dell’ultimo EP "Crooked Cop” (uscito lo scorso settembre) si sono svolte in un periodo molto buio per Carley e Jonny, che sono sposati da 7 anni. Il padre di Jonny, John, ha ricevuto una diagnosi di cancro terminale alla fine del 2018. "Io ero in Connecticut con mio padre in ospedale e Carley era in Texas a mandarmi demo di canzoni. Le scrivevo i miei pensieri e andavamo avanti così per un po'. Sono stato lassù quasi un mese quando l'hanno ricoverato la prima volta. Quando si è stabilizzato un po', sono tornato ad Austin per fare una pausa e tornare a casa per un breve periodo, ed è stato allora che abbiamo registrato questo. Così stavamo creando, con tutto quel dolore in sottofondo. Per me è stato terapeutico, in un certo senso, essere lì con queste persone, a lavorare sull'arte. E credo che sia venuto fuori sul disco. È sicuramente più oscuro e più intimo dei nostri album precedenti".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Dai Mamiffer ai Deafkids, la musica arriva online con i live di "Transmissions Waves"

    • dal 12 al 14 marzo 2021
    • online
  • Una Festa della Donna tra letture online e la musica de Le Croque Madame

    • Gratis
    • 6 marzo 2021
    • online

I più visti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense
  • Tra Dante e le icone della moda nello "Studio Luce" di Paolo Roversi

    • dal 4 febbraio al 2 maggio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • La Festa della Donna si celebra con una primula

    • 8 marzo 2021
    • Centro Commerciale Le Cicogne
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento