menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il lockdown dell'Almagià tra residenze e creatività: oltre venti spettacoli durante la chiusura

Residenze artistiche e live streaming hanno trovato casa negli spazi dell'Almagià da ottobre ad aprile, offrendo un "palco" o numerosi artisti del territorio

Nonostante la forzata chiusura al pubblico dei luoghi di spettacolo e di cultura, sopraggiunta a partire dalla fine di ottobre 2020, le principali realtà artistiche e organizzative residenti negli spazi delle Artificerie Almagià hanno sviluppato, in sinergia con l’Assessorato alla Politiche Giovanili del Comune di Ravenna, una profonda riprogrammazione delle proprie attività delineando nuove traiettorie artistiche in grado di mantenere vivo lo spazio di archeologia industriale, cuore pulsante della Darsena della città di Ravenna.

Da ottobre 2020 ad aprile 2021 si sono svolte oltre venti attività, suddivise tra pratiche residenziali e creative, incubazione e promozione di nuove realtà artistiche giovanili, attività di produzione artistica in live streaming per la fruizione on line. E Production, come responsabile della gestione dello spazio, ha deciso di farsi carico delle spese di pulizia durante questi mesi di lockdown, sia di quelle straordinarie di sanificazione sia quelle ordinarie, un piccolo sostegno alle attività svolte in questo frangente così complicato per le realtà culturali.

Pratiche residenziali e creative

E Production in collaborazione con gruppo nanou ha presentato nel mese di novembre il workshop Alphabet et Ultra 2020. Progetto di formazione professionale con 11 allievi provenienti da tutta Europa, con il contributo di Fondazione del Monte e Comune di Ravenna, con il sostegno di Ravenna Teatro. Un percorso di formazione coreutica per danzatori neo diplomati, a cui è stata offerta una borsa di studio a copertura di tutti i costi (viaggio, alloggio, assicurazione e tampone), per approfondire il linguaggio metodologico della compagnia e per incontrare artisti e formatori che attraversano o hanno attraversato l'attività di gruppo nanou. 

Sempre con gruppo nanou e in collaborazione con la band musicale degli OvO si è sviluppata una residenza creativa e produttiva per la realizzazione dello spettacolo Canto Primo: Miasma / Arsura in occasione del debutto on line del lavoro che omaggia l'inferno di Dante in occasione del settecentenario. Il progetto, in collaborazione con Fèsta, Ravenna Teatro e Bronson Produzioni è andato on line nell’ambito del festival Transmissions Waves.

Nel corso del mese di febbraio, in due distinte fase di lavoro, la compagnia teatrale Fanny & Alexander, in collaborazione con il giovane attore e aiuto regista Andrea Argentieri, ha abitato lo spazio per la realizzazione di alcune parti del video che accompagnerà l’allestimento, coprodotto dalla Fondazione Ravenna Manifestazioni. dell’opera L’Isola Disabitata di J. Haydn, che debutterà il prossimo autunno presso il Teatro Alighieri.

Dal 23 al 25 marzo 2021 Cantieri ha ospitato la residenza artistica di Nicola Galli per la produzione de Il mondo altrove. Il mondo altrove è una creazione coreografica in forma di rituale danzato, che celebra secondo una logica scenica il moto di un mondo inesplorato. Nel tracciare un percorso ideale tra Occidente e Oriente, il lavoro è liberamente ispirato ai rituali indigeni dell'America del Sud, ai simboli e alle tradizioni del teatro N? giapponese, e all'ossessiva, per certi versi mistica ed eccentrica ricerca musicale del compositore Giacinto Scelsi intorno all'idea sferica del suono.

Infine il Teatro del Drago, in diverse fasi, da dicembre a marzo, ha realizzato diverse residenze creative per la produzione di Infernoparadiso, in collaborazione con la compagnia Drammatico Vegetale e per la creazione del nuovo spettacolo Tina&Gigi.

Attività di produzione artistica in live streaming

Dal 31 ottobre al 3 novembre 2020 Artificerie Almagià ha ospitato Nicola Galli con il dispositivo digitale Genoma Scenico, performance in live streaming per 10 utenti

Genoma scenico® è una performance di danza di Nicola Galli che si basa sulla relazione interattiva tra spettatori e performer, diventa un dispositivo ludico digitale come segno di risposta attiva alla crisi Covid-19 e nell'utilizzo consapevole delle nuove tecnologie. Convertito in una piattaforma di gioco online, il dispositivo offre a gruppi di spettatori la possibilità di creare brevi performance di danza componendo stringhe di informazioni da inviare ai performer, i quali danzano in diretta streaming l'esito delle scelte effettuate.

Venerdì 4 dicembre 2020 da Almagià e in diretta Facebook dalla pagine di Teatro e Autobiografia, l’Associazione Asia Lacis APS e Ouidad Bakkali, Assessora alle Politiche e Culture di genere del Comune di Ravenna hanno presentato due filmati che rientrano nella rassegna Una società per relazioni dedicata alla giornata del 25 novembre contro la violenza sulle donne.

Il primo video Passi di donne è stato realizzato a conclusione del laboratorio di teatro e autobiografia al femminile. Il secondo filmato Pronte..Via! è un viaggio nella storia dello sport ravennate attraverso la storia di cinque donne: Maria Livia Nardi nuotatrice, Susanna Poggi calciatrice, Patrizia Prati pallavolista, Sefi Idem canoista e Lucia Soranzo atleta di duathlon.

Il 17 e 18 aprile, sempre Asja Lacis ha realizzato anche le riprese dei monologhi delle partecipanti al progetto Teatro e Autobiografia al femminile. Vista l'impossibilità di mettere in scena lo spettacolo conclusivo del laboratorio a causa della pandemia da Covid 19, si realizzerà attraverso una produzione video che verrà presentata on line il 9 maggio, sempre in diretta streaming da Artificerie Almagià.

Dal 31 ottobre la programmazione de Le Arti della Marionetta curata dal Teatro Del Drago si è convertita in attività interattive e di laboratorio online su piattaforma Zoom, tutte in diretta dalle Artificerie Almagià. Teatro del Drago ha tentato di preservare la natura originaria del cartellone. La nuova programmazione ha avuto inizio il 31 ottobre con il Baby Halloween, appuntamento immancabile della stagione, un percorso interattivo dedicato ai più piccoli. Nella stessa modalità si sono svolte le altre due feste previste dalla Stagione: La Festa della Befana, il 6 gennaio, con ospiti speciali Fagiolino Fan Fan e i burattini della Famiglia Monticelli, e la Grande Festa di Carnevale del 14 febbraio, sempre in compagnia dei burattini e con danze e giochi interattivi. Una sezione di laboratori performativi ha compreso le collaborazioni con Teatro Gioco Vita (Piacenza) e ATGTP Teatro Giovani Teatro Pirata. Teatro del Drago ha, inoltre, presentato al giovane pubblico i personaggi della nuova produzione Tina&Gigi, con un laboratorio a cura di Andrea Rivola, così come ha assunto questa forma ibrida l’incontro Dante 3021 a cura di All’InCirco Teatro. Infine, la parte di programmazione più strettamente legata agli spettacoli ha visto andare in onda un grande classico della famiglia Monticelli, Il Tarlantan della Moscovia, e, soprattutto, il debutto della nuova produzione di Teatro del Drago e Drammatico Vegetale Infernoparadiso, che ha coronato la parte di programmazione dedicata ai 700 anni dalla morte del Sommo Poeta. Per quest’occasione gli spazi dell’Almagià sono stati attrezzati per la diretta live come un set televisivo, con regia live e più telecamere, per una restituzione su schermo il più possibile dinamica. 

Associazione Norma ha rimodulato la sesta edizione di Visibile, prevista per il 14 e il 15 novembre, in un appuntamento online, completamente digitale per condividere la vitalità del settore artistico e delle Industrie Culturali e Creative, anche in questo momento difficile e complesso. Visibile on line promuove e supporta gli artisti che hanno aderito all'edizione 2020, in modo da raccontare il loro lavoro, il loro percorso e la loro visione, rendendo visibili comunque, attraverso uno storytelling semplice ma efficace, i loro lavori in attesa del Visibile live.

Nei giorni che precedono il 14 e il 15 novembre sulle pagine Facebook e Instagram di Visibile è stato presentato un post di presentazione per ogni artista e creativo con lavori, biografia, contatti e un breve video: una sorta di dichiarazione di poetica, storia e visioni preziose che ognuno di loro ha scelto di condividere con il pubblico di Visibile. In un'ottica di rete e massima diffusione Il materiale pubblicato formerà un catalogo digitale dei dodici artisti invitati all'edizione live di Visibile. Le mostre: “Svccy, mostra personale” ed “Equidistanze”, che la curatrice della Galleria Magazzeno Art Gallery Alessandra Carini avrebbe dovuto curare per la versione live, sono presentate attraverso un contributo video e una declinazione totalmente digitale.

Per il giorno 14 e 15 novembre sono stati programmati i talk collettivi coordinati da Sabina Ghinassi, curatrice di Appunti per un Terzo Paesaggio, progetto di Rete Almagià, in conversazione con gli artisti coinvolti da Visibile.

L’Associazione Quartetto Fauves ha utilizzato la struttura di Almagià per la realizzazione dei video tutorial e dei video in cui i partecipanti al programma Orchestra d'archi infantile SCLAB sono ripresi in azione in formazione quartettistica. Tutti i video disponibili on line sul sito www.sclabstringsandsoda.it. Nei periodi di più forti restrizioni dovute alle norme anti Covid la modalità orchestrale è stata convertita in gruppi da camera (quartetto d’archi); sono stati prodotti, dai componenti del Quartetto Fauves, video tutorial dedicati ai singoli partecipanti ai corsi, in modo da poter affrontare via via tematiche di difficoltà musicale e strumentale crescente in maniera personalizzata e non generica nonostante le restrizioni vigenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento