rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Eventi Lugo

Lugo pronta a mobilitarsi per la "Camminata Rosa"

Evento in programma lunedì 24 ottobre a favore dei pazienti oncologici del territorio

In occasione del mese della prevenzione dei tumori femminili tornano i ragazzi del “Pedale Bianconero” con un evento che, prima dello scoppio della pandemia, rappresentava una bella tradizione per il territorio di Lugo: la “Camminata Rosa”, una passeggiata non impegnativa di 5,2 km aperta a tutti volta a sensibilizzare la popolazione sull’importanza di test e screening per diagnosi sempre più precoci e interventi sempre meno demolitivi sulla donna che ha la sfortuna di lottare contro il cancro. L’evento tornerà dopo un’attesa lunga tre anni lunedì 24 ottobre con ritrovo alle 20.30 presso il parcheggio del Penny Market di via de’ Brozzi e prevederà anche una sosta ristoro a metà strada, presso l’Azienda Gentilini & Zappi di via Morgagni.

L’ultima edizione fu un autentico successo: furono addirittura 1500 le persone che avevano risposto all’appello e si erano ritrovate per camminare insieme a favore dei progetti che l’Istituto Oncologico Romagnolo porta avanti presso l’Oncologia “Umberto I” di Lugo. Una grande mobilitazione a cui prese parte anche lo staff del Primario del Reparto, dott. Claudio Dazzi, e che portò quasi 7.000 euro per l’acquisto di macchinari che potessero portare a diagnosi sempre più precoci, per dare al paziente le maggiori possibilità di guarigione. Quest’anno la destinazione del ricavato scelta dal “Pedale Bianconero” sono le attività che lo IOR propone gratuitamente ai pazienti del territorio, come l’accompagnamento dei pazienti soli o che non hanno la possibilità di recarsi in autonomia a sottoporsi alle cure; o il Progetto Margherita, che consiste nella fornitura di parrucche gratuite per le donne costrette a fronteggiare il delicato momento della caduta dei capelli a causa della chemioterapia.

L’evento nasce come gesto di solidarietà da parte degli amici del “Pedale Bianconero”, una società di appassionati di ciclismo con una forte presenza femminile. È proprio dalla sensibilità delle donne dell’associazione, alcune direttamente o indirettamente toccate dal problema del cancro, che l’iniziativa venne ideata, giungendo quest’anno alla sua quarta edizione. «Dopo lo stop dovuto al Covid siamo lieti di riproporre la “Camminata Rosa” – spiega Luciano Ricci, Presidente dell’Associazione – nelle tre edizioni precedenti siamo riusciti a devolvere in totale qualcosa come 12.000 euro, che hanno contribuito all’avanzamento delle diagnosi precoci e della lotta contro il cancro in generale sul territorio di Lugo. La “nostra” camminata è in realtà la camminata di tutti: per questo abbiamo scelto un percorso che fosse il più semplice e sicuro possibile. Siamo una società ciclistica con una forte attenzione verso il sociale, ed è questo il motivo da cui nasce il nostro legame con lo IOR: una realtà che conosciamo da vicino anche per esperienza diretta o indiretta dei nostri soci con la malattia, e che sappiamo opera con passione, professionalità ed umanità a beneficio dei pazienti. Compresa nella partecipazione, a offerta libera, è previsto un piccolo gadget omaggio e il ritrovo di metà percorso, dove poter chiacchierare e mangiare qualcosa in compagnia per riscoprire il gusto del ritrovarsi dopo anni difficili: per questo ringraziamo anche gli sponsor dell’iniziativa, che coprono le spese permettendoci di non sottrarre un centesimo dalle donazioni che arriveranno. Spero che gli anni di assenza forzata non abbiano cambiato la voglia di fare la differenza e di dimostrare di essere vicini a chi soffre: sappiamo che si tratta di un evento rimasto nel cuore di molti, quindi aspettiamo tutti lunedì sera alle 20.30».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lugo pronta a mobilitarsi per la "Camminata Rosa"

RavennaToday è in caricamento