Manuela Vallicelli e Luca Rotondi si interrogano sulle catalogazioni della pittura

L'arte torna protagonista con il nuovo appuntamento de I Sabati del Moog. A guidare l'incontro di sabato 22 febbraio, ore 18.00, per la rassegna curata da Ivano Mazzani negli spazi del Moog in vicolo Padenna 5 a Ravenna, sono la pittrice e video artista Manuela Vallicelli e il disegnatore Luca Rotondi.

Il titolo di questo appuntamento è "Astratto o figurativo, la pittura va catalogata?". I due ospiti del Moog ragionano assieme su limiti, imposizioni, sguardi ed etichette che vengono attribuiti all'arte visiva. Un confronto serrato fra due artisti, amici e compagni di studi.

Dopo essersi laureata a pieni voti in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Ravenna, Manuela Vallicelli si trasferisce a Milano dove inizia a esporre in varie gallerie tra Milano, Torino, Londra e Montecarlo. Partecipa alla fiera d’arte contemporanea di Pechino e realizza un murale per la collezione permanente del Museo d’Arte Paolo Pini di Milano partecipando anche alla Bottega di Arte Terapia del Museo. A Ravenna ha esposto al MAR (Museo d’Arte di Ravenna) per aver vinto il Premio Marina di Ravenna. L’artista ha presentato una serie di opere di grandi dimensioni all’ultima edizione della mostra collettiva Selvatico 14ª “Atlante dei margini, delle superfici e dei frammenti” a Cotignola. Vallicelli oltre che pittrice realizza video arte, partecipa all’ultima edizione della Biennale di Mosaico Contemporaneo di Ravenna con il video “Costruttori del Passato. Ravenna” proiettato in anteprima ai chiostri francescani.

Il ravennate Luca Rotondi frequenta l’Accademia di Belle Arti di Ravenna e Bologna. Tiene la sua prima mostra personale, con Pasquale Martini, al Centro Culturale Polivalente di Russi.  Luca Rotondi a Cotignola partecipa alla collettiva “Ritratto, autoritratto” e a due edizioni di “Selvatico” e a Lugo alla collettiva “Ultima generazione”. Personale presso la Galleria Comunale d’Arte di Faenza dal titolo “Pastelli, recentemente Lamberto Fabbri ha pubblicato un libro con una cinquantina di opere di Luca Rotondi e poesie di Davide Rondoni dal titolo “La vita scoperta. The life discovered”. Dai primi anni Duemila si dedica in modo quasi esclusivo alla tecnica del pastello, riuscendo a concentrare nelle sue piccole opere rara perizia, memorie di maestri moderni romagnoli e internazionali e una inedita visione della realtà contemporanea in cui i dati naturali hanno conquistato, nel tempo, sempre maggiore spazio.
 
L'ingresso è gratuito.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • In cucina senza glutine: un incontro online sulla celiachia

    • Gratis
    • 6 marzo 2021
    • online
  • Storie e fiabe da ascoltare a casa: arrivano le "Favole al Telefono"

    • Gratis
    • dal 13 al 20 marzo 2021
    • vedi programma

I più visti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense
  • Tra Dante e le icone della moda nello "Studio Luce" di Paolo Roversi

    • dal 4 febbraio al 2 maggio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • La Festa della Donna si celebra con una primula

    • 8 marzo 2021
    • Centro Commerciale Le Cicogne
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento