Il piano di Marco Rizzello per Organo e Orchestra nel Romanticismo

Mercoledì 21 settembre, inizio ore 21.00, presso il Teatro Alighieri di Ravenna avrà luogo il secondo concerto della rassegna Organo e Orchestra nel Romanticismo.

L’appuntamento presso il maggiore teatro cittadino prevede un’interessante novità, frutto di una collaborazione attivata dall’Orchestra da Camera di Ravenna con gli Istituti Superiori di Studi musicali di Ravenna e Rimini e con il Conservatorio di Cesena. 

Nell’occasione l’Orchestra da Camera di Ravenna accoglie tra le sue fila un’ampia rappresentanza della neonata Orchestra A.V. Romagna, che riunisce gli allievi dei corsi superiori dei tre conservatori romagnoli, di età compresa tra i quattordici e i ventitrè anni. Un’opportunità preziosa per la crescita artistico-professionale dei giovani strumentisti che possono confrontarsi in concerto con il grande repertorio per orchestra sinfonica di vaste proporzioni.

Delizia prevista per gli appassionati della musica romantica è l’esecuzione del Primo Concerto per pianoforte e orchestra op. 11 di Fryderyk Chopin affidata Marco Rizzello, giovane e promettente pianista Il diciottenne Rizzello frequenta il conservatorio di Cesena e l’Accademia pianistica di Imola ed è al suo debutto come solista affiancato dall’orchestra. Il concerto, segnato dal virtuosismo pianistico e da idee melodiche indimenticabili, rimane il maggior contributo al genere del compositore polacco.

Domina la seconda parte del programma la Nona Sinfonia op. 95 di Antonin Dvořák, che rivela la straordinaria capacità del compositore boemo di accogliere, con fierezza e autonomia di pensiero, gli stimoli più disparati, dal romanticismo tedesco, rinfrescato alla fonte del melos boemo, al folklore musicale degli indiani americani. Nel 1892, quando era al culmine di un successo mondiale, Dvořák fu invitato a dirigere il Conservatorio di New York e a insegnarvi composizione. I frutti maturarono in pochi mesi con l’apparizione della Nona Sinfonia, sottotitolata “dal Nuovo Mondo”, opera eclettica e di vasto respiro con cui gli strumentisti, anche i più giovani, si rapportano sempre con entusiamo coinvolgente.

La serata sarà dedicata alla memoria di Alberto Amendola, uno dei migliori accordatori italiani, prematuramente scomparso a marzo del 2016. Collaboratore assiduo delle più importanti istituzioni concertistiche italiane e dell’Orchestra da Camera di Ravenna, ha affiancato con il suo lavoro pianisti di fama internazionale come András Schiff.

Concerto al Teatro Alighieri: Ingresso unico € 15,00 
Per tutti i concerti: ragazzi fino a 14 anni (accompagnati) ingresso gratuito – giovani dai 15 ai 26 anni 50% di sconto.
Informazioni: Ufficio Turismo di Ravenna – Piazza Caduti per la libertà, 2 – tel. 0544 35404
orch.cameravenna@tiscali.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Rinviato il concerto di Bugo

    • 7 marzo 2020
    • Bronson
  • Vinicio Capossela festeggia i suoi 30 anni di musica al Socjale

    • 27 marzo 2020
    • Teatro Socjale di Piangipane
  • Passa da Ravenna il tour di Dente

    • 21 marzo 2020
    • Bronson di Madonna dell'Albero

I più visti

  • Rinviato il concerto di Bugo

    • 7 marzo 2020
    • Bronson
  • La sfida ceramica di Picasso. Un legame di lunga data tra l'artista e Faenza

    • dal 1 novembre 2019 al 12 aprile 2020
    • MIC - Museo Internazionale della Ceramica
  • Annullata la Sagra della Seppia

    • dal 17 al 22 marzo 2020
    • centro commerciale di Pinarella
  • Gastronomia, vino, musica e riti antichi con i “Lòm a Merz”

    • 15 marzo 2020
    • Torre di Oriolo dei Fichi
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento