Venerdì, 30 Luglio 2021
Eventi

Milo Manara, Moebius e anche il black humor di Taffo a 'Dante Plus 700': 150 artisti in programma

L’edizione del 2021, essendo il settecentenario della morte di Dante, sarà la più ricca di sempre con ben 150 artisti

Dante è il poeta più conosciuto al mondo e la Divina Commedia ha sicuramente influenzato la fantasia di ogni generazione venuta dopo di essa. L’opera del Sommo Poeta resiste allo spazio ed al tempo, vivendo tutt’ora nel nostro presente. Un’opera eccezionale che riesce ancora oggi ad accomunarci tutti, parlandoci delle nostre paure, dei nostri sentimenti e delle nostre imperfezioni, un’opera universale ed universalmente riconosciuta.

Marco Miccoli di Bonobolabo ha ideato dal 2014 'Dante Plus', un progetto a scadenza annuale interamente dedicato alla figura di Dante Alighieri e alla Divina Commedia. La mostra ha patrocinio e contributo del Comitato Nazionale per le Celebrazioni dei 700 anni e la compartecipazione del Comune di Ravenna. Dante Plus partirà il 9 luglio e terminerà il 5 settembre, con inaugurazione il 9 luglio alle 18.

"Il Comune di Ravenna – dichiara l’assessora alla Cultura Elsa Signorino - sostiene, fin dalla prima edizione, il progetto Dante Plus, uno dei molti e attesi eventi della città che rendono omaggio al lascito dantesco nei linguaggi artistici della contemporaneità. È di sicuro fascino vedere artisti del nostro tempo che reinterpretano il volto di Dante, fornendo nuove opportunità di fruizione e di avvicinamento del pubblico alla conoscenza di un Poeta che come nessun altro è allo stesso tempo estremamente colto ed estremamente popolare”. 

La sede scelta per questa iniziativa culturale è la Biblioteca di Storia Contemporanea Alfredo Oriani, che vanta oltre 170 mila volumi dedicati alla storia, alla sociologia e alla economia contemporanea, situata di fianco alla tomba del Sommo Poeta. L’edizione del 2021, essendo il settecentenario della morte di Dante, sarà la più ricca di sempre con ben 150 artisti. Un video ideato da Marco Miccoli presenta Dante Plus 700, con le illustrazioni e animazioni di Daris Nardini, le riprese di Andrea Giminiani e le musiche di Alessio Ruscelli, in cui Dante uscirà dal murales di Kobra e camminerà per le vie del centro per arrivare alla sede dell’esposizione, proprio di fronte alla locandina della mostra disegnata dai fratelli Van Orton Design.

L’evento di quest’anno ospiterà le opere di Milo Manara, Moebius, Tanino Liberatore, Emiliano Ponzi, Riccardo Guasco, Lucamaleonte, Nicola Verlato, LRNZ, The_Oluk, No Curves, Carlo Stanga, Cibo, Donato Sansone, Fra!, Giulio Rincione, Francesco Poroli, e molti altri. Il catalogo sarà edito da Vetro Editions con i testi a cura di Annarita Briganti, giornalista culturale per Repubblica e Donna Moderna, scrittrice e di Alessandra Carini direttrice di Magazzeno Art Gallery. La mostra vedrà l’utilizzo delle nuove tecnologie informatiche come la realtà aumentata attraverso l’applicazione gratuita ARIA The AR Platform, app ideata dallo studio di animazione Alkanoids di Milano. Publics ICC esploreranno invece i confini della comunicazione utilizzando nuove tecnologie della rilevazione 3D per costruire inedite narrazioni e innovative azioni di promozione.

In collaborazione con Art Rights e Illustri Festival verrà realizzato “Sketch your Dante”, il concorso internazionale sul volto di Dante rivolto ad artisti, illustratori, ecc. e verrà successivamente inaugurata una galleria virtuale su Lieu.city, il primo social network VR italiano per eventi d’arte online. Publics ICC, in collaborazione con Dante Plus 700 e Creatori di Emozioni, lancia a Ravenna la sua City Mood, l’emotional app per esprimere ogni giorno il proprio umore e contribuire al sentire comune della città. Durante la mostra Dante Plus 700 sarà possibile scoprire l’umore di Ravenna visitando il Dante poligonale di Creatori di Emozioni, una scultura all’interno della mostra, illuminata in tempo reale in 12 colorazioni differenti a seconda del mood dominante della città. Tutti potranno contribuire al mood di Ravenna attraverso l’app. Per tutta la durata della mostra, nei giardini della sede, sarà presente l’imponente scultura realizzata dall'artista Alessandro Turoni dal titolo “La soglia dell’aldilà” raffigurante un cerbero, il Dante realizzato dalla ‘artista Luca Tarlazzi stampato in resina dall’azienda WASP, nota per la costruzione di case in 3D e la testa gigante di Dante robot di LABADANzky. Biancoshock attraverso un’azione performativa apparentemente irriguardosa e scomoda - bruciare un libro è considerato un atto sacrilego - ricaverà da un dizionario una fossa nella quale seppellire le ceneri della lingua italiana. L’opera finale verrà presentata come una commemorazione di un evento drammatico ma, per natura (umana), inevitabile.

Un’altra grande e attesa novità sarà la collaborazione con Taffo Funeral Services, l’agenzia di onoranze funebri che spopola col black humor sui social, che presenterà un’opera decorata a tributo del Sommo poeta. “Alla fine del cammin di nostra vita, mi ritrovai per una alcova oscura, ché la diritta via era finita”, Taffo per Dante Alighieri. Infine, Alessandro Tricarico nelle giornate dell’8 e 9 luglio realizzerà un doppio volto di Dante Alighieri tratto dall’opera del Botticelli, che verrà posizionato a terra su piazza San Francesco. Per l’occasione è stato avviato un altro progetto chiamato Italian Wine Art che ogni anno sceglie un artista da omaggiare. Il connubio tra vino, design e arte è alla base di IWA che parte quest’anno con la figura di Dante Alighieri disegnato dal duo artistico Van Orton Design, autori anche della locandina di Dante Plus 700. La forza del progetto consiste nel considerare la bottiglia non un mero contenitore, ma un oggetto di design da riutilizzare come candelabro. L’originalità del packaging, che comprende una candela 100% di soia e la stampa dell’etichetta si sposa ai vini scelti per quest’anno: un sangiovese dop per l’Inferno; un’albana secca docg per il Purgatorio e un Moscato giallo per il Paradiso.

Dante Plus è stato scelto dagli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Una selezione di opere delle pregresse edizioni della mostra ravennate è esposta e dunque fisicamente visitabile all’esterno del Museo delle Carrozze di Lisbona in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Lisbona e all’esterno del palazzo dell’Ambasciata d’Italia di Sofia, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Sofia. Programmate invece per ottobre 2021, in onore della Settimana della lingua italiana nel mondo, quest’anno dedicata alla figura di Dante Alighieri, le attività di promozione del progetto Dante Plus da parte degli Istituti Italiani di Cultura di New York, Los Angeles, San Francisco, Chicago e Washington, tramite la condivisione dei contenuti dell’evento. È inoltre in fase di definizione l’esposizione della mostra dedicata a Dante negli Istituti Italiani di Cultura di Tokyo, Beirut e Dakar. Grazie alla collaborazione con il COMICON di Napoli, il progetto Dante Plus sarà esposto anche presso gli l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi, Strasburgo, Marsiglia, Amburgo. 

Una selezione di opere della mostra Dante Plus 700 verrà esposta in esterno a Cuneo in collaborazione con la Fondazione Opere Diocesane Cuneesi all’interno del progetto Amor mi mosse e in Basilicata nei Comuni di Accettura, Aliano, Armento, Corleto, Cirigliano, Gorgoglione, Guardia Perticara, Pietrapertosa, San Mauro Forte, Salandra, Stigliano in collaborazione con il Centro studi Rocco Montano di Stigliano. 

Artisti in mostra 

2BROS Creative, About Ponny, Ache77, Nicola Alessandrini, Alien Attack, Massimiliano Alioto, Armitano, AweR, Stefano Babini, Barbara Baldi, Werther Banfi, Luca Barberini, Sebastiano Barcaroli, Davide Barco, Cristiano Baricelli, Bibbito, Blub, Stefano Bolcato, Bomboland, Alessandro Bonaccorsi, Marco Bonatti, Davide Bonazzi, Stefano Borella, Brome 732, Valentina Brostean, Michele Bruttomesso, Jonathan Calugi, Mirko Càmia, Nicola Canova, Canu, Ivan Canu, Capitan Artiglio, Alessandra Carloni, Osvaldo Casanova, Andrea Casciu, Victor Cavazzoni, Thomas Cian, Lillo Ciaola, Cibo, Codeczombie, Stefano Colferai, Collettivo FX, Alberto Corradi, Marcello Crescenzi, Andrea Crespi, Matteo Strudelbrain Cuccato, Gaspare Da Brescia, Andrea Dalla Barba, DAR, Andrea d'Ascanio, Andrea De Luca, Dalia Del Bue, Enrico D'Elia, Oscar Diodoro, DissensoCognitivo, Francesco Dossena, Dzia, Davide Fabbri, Camilla Falsini, Edo Faravelli, Marco Filicio, Giulia Flamini, Fra!, g.7.g._, Marco Galli, Camilla Garofano, Maria Gabriella Gasparri, Mauro Gatti, Lisa Gelli, Roberto Gentili, Massimo Giacon, Lorenzo Gritti, Riccardo Guasco, Hellsandro, Il Pistrice, Cristiano Ippoliti, Kryon, Lady Be, Giorgia Lancellotti, Elisa Lanconelli, Arturo Lauria, Luigi Leuce, Tanino Liberatore, Salvo Ligama, Lilly Meraviglia, Valentina Lorizzo, LRNZ, Lucamaleonte, Matteo Lucca, Luvol, M Fulcro, Madkine, Milo Manara, Davide "Dartworks" Mancini, Martoz, Massimiliano Marzucco, Simone Massoni, Marco Mazzoni, Denis Medri, Moebius, Nicola Montalbini, No Curves, Marta Pantaleo, Dario Panzeri, Alessandro Pautasso, Max Petrone, Giordano Poloni, Emiliano Ponzi, Francesco Poroli, Antonio Pronostico, Emanuele Racca Senior, Enrico Rambaldi, Andrea Ravo Mattoni, Marco Rea, Totto Renna, Resli Tale, Riffblast, Giulio Rincione, Alessandro Ripane, Andrea Rivola, Marco Goran Romano, Jacopo Rosati, Marco Russo, Davide Bart. Salvemini, Donato Sansone, Davide Saraceno, Elisa Seitzinger, David Sossella, Carlo Staga, Luca Tarlazzi, Gianluca Tenia Gambino, The_Oluk, Marcello Toninelli, Daniele Tozzi, Turbogamma, Ufocinque, Ilaria Urbinati, Vaps, Nicola Varesco, Sara Vasini, Giuseppe Veneziano, Nicola Verlato, Simone Vezzani, Marco Viola, Alessandra Vitelli, ZUC.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milo Manara, Moebius e anche il black humor di Taffo a 'Dante Plus 700': 150 artisti in programma

RavennaToday è in caricamento