La fotografia registra le “Tracce di migranti”

Inaugura il 15 maggio a Palazzo Rasponi 2 la mostra fotografica “Tracce di migranti”

“Tracce di migranti-Nuovi paesaggi umani” è un progetto fotografico, realizzato in collaborazione l’assessorato all'Immigrazione del Comune di Ravenna, con immagini di Luca Gambi e Luciano Nadalini, testi di Maurizio Masotti (curatore del progetto), Carla Babini, Francesco Bernabini, Marina Mannucci e Paolo Montanari. Un lavoro collettivo attraverso il quale percorrono la storia dei movimenti migratori a partire dal 1998 nel ravennate, documentando poi i passaggi di migliaia di persone attorno a Ventimiglia verso la Francia e gli accampamenti dei lavoratori stranieri in Calabria, teatri recenti di lutti e schiavitù.

Libro e fotografie saranno protagonisti dello spazio espositivo Pr2, via D’Azeglio 2, dal 15 al 26 maggio. La mostra sarà inaugurata mercoledì 15 alle 18,30.

Tracce migranti è il tentativo di analizzare i profondi mutamenti avvenuti negli anni nella società, partendo dall'analisi della nostra regione, con particolare riferimento al mondo del lavoro e della scuola, con nuove generazioni che aspettano di essere inserite appieno nel tessuto sociale del nostro Paese, in un contesto politico spesso ostile, alla ricerca di nemici da individuare ed espellere, in nome di una presunta “italianità”.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense
  • Tra Dante e le icone della moda nello "Studio Luce" di Paolo Roversi

    • dal 4 febbraio al 2 maggio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Si celebra il centenario di Giulio Ruffini con la mostra "L’epica popolare e l’inganno della modernità"

    • Gratis
    • dal 18 febbraio al 2 maggio 2021
    • Museo Civico delle Cappuccine

I più visti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense
  • Tra Dante e le icone della moda nello "Studio Luce" di Paolo Roversi

    • dal 4 febbraio al 2 maggio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • La Festa della Donna si celebra con una primula

    • 8 marzo 2021
    • Centro Commerciale Le Cicogne
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento