Nott de Bisò 2019: vin brulè, gastronomia e l'incendio del Niballo

Giunge il tempo della Nott de Bisò. Sabato 5 gennaio 2019 Faenza è come al solito pronta ad acogliere migliaia di persone in piazza per la tradizionale festa che conclude il Palio del Niballo.

Al centro dell’evento faentino c’è il Niballo, grande simulacro raffigurante Annibale, il guerriero saraceno che simboleggia le avversità dell’anno appena trascorso, che allo scoccare di mezzanotte sarà bruciato in un enorme falò. Come sperimentato nella scorsa edizione, il Niballo sarà posizionato al centro dei corsi, esattamente nel punto di incontro tra gli antichi cardo e decumano romani, le strade che suddividono la città manfreda nei quattro rioni che si contendono, assieme a Borgo Durbecco, la giostra faentina. Il Niballo, quest'anno vestito di rosso, giunge in piazza del Popolo trainato dai buoi alle 18.30.

Fin dalla mattina sono attivi gli stand rionali dove si possono gustare polenta, piadina e altre specialità insieme all'immancabile Bisò, ovvero il vin brulè, che si può bere in bicchiere o nei tradizionali gotti in ceramica.

Ad animare la piazza per i più piccoli, a partire dalle 14.30, “ColorLab -  i colori della città nelle mani dei bambini!”, laboratorio creativo per bambini a cura della Cooperativa Sociale Zerocento; dalle ore 18 avrà invece inizio la diretta live di RadioRCB; mentre alle ore 21 si terrà la premiazione della rassegna “Giardini di Natale”. Alle 21.30 spettacolo e musica con La Cura del Soul, mentre alle 22.30 c'è il concerto spettacolo dei Bandarabà - dance tribute.

Il momento più atteso arriva a Mezzanotte. Prima vengono lanciati tutti i palloncini rionali, poi si incendia il Niballo e fra scoppi e scintille si aspetta di conoscere il presagio per il futuro Palio.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense
  • Tra Dante e le icone della moda nello "Studio Luce" di Paolo Roversi

    • dal 4 febbraio al 2 maggio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • La Festa della Donna si celebra con una primula

    • 8 marzo 2021
    • Centro Commerciale Le Cicogne
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento