rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Eventi

Online il primo episodio della web serie "VideoDante"

Realizzato con riprese tra Italia e India, l’episodio racconta l’ingresso nella “selva oscura”, un’esperienza fra buio e paura circondati dalla natura

La Compagnia Instabili Vaganti porta la Divina Commedia sul palcoscenico virtuale con la web serie “VideoDante” (Italia - India, 2021), un progetto in sette episodi che coniuga letteratura e arti performative e che si colloca all’interno di “Beyond Borders”, il percorso di ricerca sui nuovi linguaggi multimediali applicati al teatro e dal valore internazionale, per il coinvolgimento di artisti da ogni parte del mondo. La web serie si inaugura con il suggestivo “Within a forest dark”, il primo dei sette episodi che viene presentato on line attraverso i canali social della Compagnia e dell’Istituto Italiano di Cultura di New Delhi, quest’ultimo produttore del progetto insieme al Consolato Generale d’Italia a Calcutta.

Il progetto “VideoDante” si pone l’obiettivo di indagare l’universo della Divina Commedia e le sue relazioni con la filosofia e la spiritualità indiana attraverso azioni performative, teatrali e di danza: in questo lavoro di ricerca la regista Anna Dora Dorno e il performer Nicola Pianzola, accompagnati dal musicista e compositore Riccardo Nanni, realizzano una collaborazione artistica a distanza con la danzatrice Anuradha Venkataraman, con il giovane video maker Ashwin Iyer e, infine, con l’Associazione Indiana Culture Monks che coinvolge nel progetto danzatori, musicisti e perfomer della regione indiana del Nagaland.

Realizzato con riprese in location tra l’Italia e l’India, l’episodio racconta l’ingresso nella “selva oscura” un’esperienza attraverso il buio e la paura, circondati da una natura apparentemente malevola ma che sa svelarsi nella sua generosa bellezza; il tutto è narrato attraverso un linguaggio sperimentale della Compagnia che sa unire la poesia dei canti danteschi alle “mudra”, quei gesti simbolici delle mani usati durante le danze tradizionali indiane.

“L’era pandemica ci ha insegnato a lavorare in forma discontinua e frammentaria, a sintetizzare il messaggio e le emozioni attraverso brevi azioni, a lavorare sui dettagli e su nuove distanze tra noi e il pubblico: non ci troviamo più sul palcoscenico e concentriamo la nostra energia in poco spazio, quello racchiuso dalla cornice di un device - afferma la Compagnia Instabili Vaganti - Da queste premesse nasce la ricerca di VideoDante, che esplora le numerose connessioni tra l’opera dantesca e la cultura indiana, sia dal punto di vista iconografico che filosofico e teologico ma anche e soprattutto le emozioni comuni che ognuno di noi sta vivendo in questo particolare periodo storico. Paure, ansie e difficoltà possono essere superate, a nostro avviso, solo attraverso processi interculturali di condivisione e collaborazione artistica, indagando insieme tematiche globali e ancestrali allo stesso tempo. Quello che stiamo compiendo è un viaggio, una raccolta di suggestioni che parte da una personale interpretazione suggerita dai passi danteschi, e allo stesso momento questa nuova creazione è un’indagine che non smette mai di stupirci, per tutti gli aspetti in comune che la cultura occidentale e orientale avevano già in un’epoca così lontana e apparentemente senza contatti diretti.”

Come per i lavori precedenti, anche “VideoDante” - che si compone di sette differenti episodi, così come i giorni impiegati dal Sommo Poeta nel viaggio ultraterreno - rappresenta per la Compagnia una nuova sfida e una nuova prova di abilità nel rivedere il proprio modello di attività e nello sperimentare nuovi linguaggi e formati in un momento storico che vede ancora chiusi i luoghi di spettacolo al pubblico e agli artisti. Il progetto VideoDante vedrà inoltre successivi sviluppi e collaborazioni anche con altri artisti e Paesi del modo tra cui Cina e Indonesia.

Il duo artistico multidisciplinare Instabili Vaganti nasce nel 2004 per volontà della regista, performer e artista visiva Anna Dora Dorno e del performer, drammaturgo e film maker Nicola Pianzola e si contraddistingue per l’impegno civile e la ricerca artistica, l’innovazione nel teatro fisico, la sperimentazione nelle arti visive, performative e multimediali, nonché per la propria circuitazione mondiale. Instabili Vaganti ha presentato infatti le sue produzioni e progetti in oltre venti paesi tra Americhe, Asia, Medio Oriente ed Europa, traducendo le proprie opere in tre lingue e collezionando numerosi premi nazionali e internazionali, tra cui la nomination ai Total Theatre Awards al Festival di Edimburgo. Questo il link per vedere l’episodio “Within a forest dark”: https://youtu.be/4VSsow9_7YU6

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Online il primo episodio della web serie "VideoDante"

RavennaToday è in caricamento