menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ospiti d'onore alla Tomba di Dante: dalla nipote di Benedetto Croce al coach della nazionale

Le letture della Divina Commedia vedono impegnati tre grandi personaggi: la scrittrice Benedetta Craveri, l’ambasciatore Benoît D’Aboville e l'allenatore Marco Bonitta

Prosegue con grande interesse di pubblico l’iniziativa "L'ora che volge il disìo" - Lettura perpetua della Divina Commedia che si svolge tutti i giorni, alle ore 18, a Ravenna davanti alla Tomba di Dante. L’appuntamento, che sta coinvolgendo ed appassionando lettori di tutte le età e di tutte le lingue, nelle prossime giornate vedrà alternarsi tre protagonisti d’eccezione.

Venerdì 25 settembre Benedetta Craveri, nipote di Benedetto Croce, si cimenterà nella lettura del XII Canto dell’Inferno. Critica letteraria e scrittrice, Craveri acquista notorietà internazionale come autrice di saggi e monografie sulla vita intellettuale dei salotti francesi che, in età moderna, hanno ruotato attorno alla corte di Versailles (Madame du Deffad e il suo mondo e La civiltà della conversazione). Il successo e la diffusione anche all'estero delle sue opere, in cui spiccano sempre i ruoli femminili, poggia sull'abile connubio di un'esposizione brillante con il rigore della trattazione storica. Profonda conoscitrice del neoclassicismo transalpino del Settecento e dei primi anni dell'Ottocento, ha curato l'edizione italiana dell'opera di André Chénier. 

Membro dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana, integra l'attività accademica con la partecipazione a programmi radiofonici e televisivi e con la collaborazione alle pagine culturali di quotidiani e periodici internazionali. A Parigi è stata insignita di un riconoscimento prestigioso, quello di "ufficiale" dell'Ordre des Arts et des Lettres e ha collaborato, in qualità di professoressa invitata, con l’università della Sorbona (2007).

Il giorno successivo, sabato 26 settembre, sarà l’ambasciatore Benoît D’Aboville, già Rappresentante Permanente di Francia presso la NATO, a leggere in lingua francese il XII Canto dell’Inferno in una sorta di “staffetta letteraria” con la moglie Benedetta Craveri. Nominato nel  2007 dal  Presidente Sarkozy membro della Commission Nationale du Livre Blanc sur la Défense et la Sécurité Nationale, D’Aboville ha pubblicato saggi ed articoli su questioni di politica estera e difesa. D’Aboville è una delle grandi famiglie della nobiltà francese, originaria della Normandia, della quale si hanno notizie certe dal ‘400, da sempre prodiga nel dare al Paese, indipendentemente dai regimi succedutisi, generali, ammiragli, ambasciatori e politici.

Infine, lunedì 28 settembre sarà Marco Bonitta a cimentarsi nella lettura del XV Canto dell’Inferno. Coach, dirigente sportivo e responsabile del settore giovanile del Porto Robur Costa 2030, Bonitta ha guidato l’Italia femminile alla prima e, per ora, unica vittoria del Campionato del mondo (Germania 2002).

Questi tre importanti personaggi del mondo letterario e sportivo, accomunati dalla passione per la Divina Commedia che sta coinvolgendo le tante persone che chiedono di iscriversi all’iniziativa, dimostrano come lo spirito del Sommo Poeta sia vivo ancora oggi ed in grado di toccare le corde di un pubblico quanto più variegato ed eterogeneo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento