Paolo Spaccamonti e Ramon Moro danno voce all'horror “Vampyr”

Un appuntamento da non perdere per gli amanti dei classici horror al teatro Binario (viale Vassura 20) di Cotignola, la sera di giovedì 31 ottobre. Dopo “Frankenstein” di James Whale, quest’anno è infatti in programma la proiezione di “Vampyr” di Carl Theodor Dreyer, sonorizzato dal vivo dal duo Paolo Spaccamonti e Ramon Moro. L’appuntamento è alle 22.

A cinquant’anni dalla morte del grande maestro del cinema nordico Dreyer, Spaccamonti e Moro trasformano “Vampyr” (1932), uno dei suoi film più celebri, in un’esperienza visiva e sonora che restituisce al pubblico contemporaneo tutto il mistero e l’inquietudine di un horror onirico che ha influenzato generazioni di cineasti. Pur essendo il primo film sonoro di Dreyer, “Vampyr” ricorre assai poco ai dialoghi e lascia spazio alle incursioni visionarie dei due musicisti, che costruiscono con le immagini un contrappunto volto a esplorarne e approfondirne l’anima più mistica e notturna.

Paolo Spaccamonti e Ramon Moro, oltre ad essere compositori di grande valore, hanno costruito negli anni un rapporto con il linguaggio delle immagini che li ha condotti a risultati sempre più sorprendenti e sperimentali, collocandoli nel novero dei nuovi talenti internazionali della musica cinematografica, che sempre più spesso si interseca con il sound design. Spaccamonti, in particolare, giunge con “Vampyr” alla quarta produzione commissionata dal Museo Nazionale del Cinema, che in Europa si è distinto tra le cineteche più attente alle sonorizzazioni live.

L’ingresso è gratuito. È consigliata la prenotazione al numero 0545 908826 o alla mail cultura@comune.cotignola.ra.it.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "Pesce d'aprile", Cesare Bocci e Tiziana Foschi in scena per beneficenza

    • 7 febbraio 2020
    • Teatro Rasi
  • Tra chitarra e racconti, Ruggero de I Timidi torna alle origini

    • 30 gennaio 2020
    • Teatro Walter Chiari
  • Valter Malosti propone il suo Moliére, un misantropo del tutto inedito

    • solo domani
    • 28 gennaio 2020
    • Teatro Goldoni

I più visti

  • Una serata a caccia di fantasmi tra i luoghi "infestati" di Romagna

    • 1 febbraio 2020
    • ritrovo a Villa Laderchi (La Rotonda)
  • J-Ax fa tappa a Ravenna: un mini-live per presentare il nuovo album "Reale"

    • solo domani
    • 28 gennaio 2020
    • Centro Commerciale Esp
  • "Il privilegio dell’inquietudine": la grande grafica nella mostra dedicata ad Albrecht Dürer

    • Gratis
    • dal 21 settembre 2019 al 2 febbraio 2020
    • Museo Civico delle Cappuccine
  • Grandi successi e tante sorprese: Massimo Ranieri torna a incantare Ravenna

    • 11 febbraio 2020
    • Teatro Alighieri
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento