rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Eventi

Per il Ravenna Festival torna Omaggiovani: 500 biglietti gratuiti

A pochi giorni dall'inaugurazione della XXIV edizione torna Omaggiovani una delle iniziative più attese dal pubblico 'giovane' di Ravenna Festival. Un pubblico in continua crescita grazie ad una programmazione artistica sempre più multidisciplinare

A pochi giorni dall’inaugurazione della XXIV edizione torna Omaggiovani una delle iniziative più attese dal pubblico ‘giovane’ di Ravenna Festival. Un pubblico in continua crescita grazie ad una programmazione artistica sempre più multidisciplinare e aperta ai linguaggi ed alle suggestioni del mondo contemporaneo ed al determinante contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna che, promuovendo Omaggiovani, avvicina i giovani alla cultura facilitandone i percorsi di partecipazione.

Anche quest’anno la Fondazione del Monte, partner storico del Festival, consentirà la partecipazione gratuita ai ragazzi fino a 26 anni offrendo 500 carnet di biglietti omaggio composti da 5 spettacoli ciascuno, nella consapevolezza che la partecipazione ad eventi culturali crei benessere e favorisca la socializzazione e la capacità di comprensione delle dinamiche dei linguaggi artistici, fruizione che di per sé costituisce un importante elemento di crescita personale. I carnet saranno messi in distribuzione venerdì 24 maggio, dalle ore 15, con le seguenti modalità: 250 direttamente in biglietteria (che per l’occasione osserverà un’apertura pomeridiana straordinaria; ogni ragazzo potrà ritirare fino ad un massimo di 6 carnet presentando copia del documento di identità di ogni amico), e 250 tramite la Facebook fan page del Festival.

Due le tipologie del carnet (250 per tipo) tra cui sarà possibile scegliere e che tra le 5 opzioni di spettacolo avranno in comune la possibilità di scegliere secondo i propri gusti due appuntamenti: il primo tra quelli previsti nella programmazione di concerti e serate danzanti della “Balera ai giardini” novità e al tempo stesso cuore pulsante del Festival  2013, che vedrà esibirsi nel suggestivo spazio creato ad hoc sul fondale della Loggetta Lombardesca straordinari musicisti che interpreteranno a modo loro il folklore romagnolo coniugandolo con linguaggi musicali ‘altri’ come il blues, il progressive rock, la musica balcanica o il jazz, il secondo sull’intero programma del Festival (grazie ad un coupon che potrà essere convertito in biglietto esclusivamente presso la biglietteria del Teatro Alighieri a partire da lunedì 10 giugno).

Il Carnet A comprenderà inoltre il primo appuntamento del Progetto Ric.ci - Mettiamo in moto la memoria (6 giugno) con Duetto coreografia di Virgilio Sieni e Alessandro Certini; l’attesissimo concerto di un virtuoso del violoncello come Yo-Yo Ma, accompagnato dalla pianista Kathryn Stott (14 giugno) e ancora danza contemporanea con il coreografo statunitense Mark Morris che, assieme al suo Dance Group, presenterà alcune delle sue raffinate creazioni su musiche di Bach, Hummel, Henry Cowell e Lou Harrison rigorosamente eseguite dal vivo, caratteristica essenziale che definisce l’idea stessa di danza di Morris.

Le tre proposte che differenziano il Carnet B partono ancora da un appuntamento del Progetto Ric.ci, in questo caso Calore di Enzo Cosimi (8 giugno), che vede in scena giovanissimi ma talentuosi danzatori, ancora danza con l’originalissima ed iconoclasta versione del Lago dei cigni della coreografa sudafricana Dada Masilo (2  luglio) e infine il Tango Project della pianista argentina Martha Argerich affiancata da un nutrito gruppo di straordinari friends (8 luglio).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per il Ravenna Festival torna Omaggiovani: 500 biglietti gratuiti

RavennaToday è in caricamento