Per la Festa della Musica si riscopre l'arte del liutaio Nicola Utili

Dopo le adesioni alla campagna lanciata da "La musica che gira", il Museo Civico di Castel Bolognese riprende la propria attività domenica 21 giugno con un’apertura a tema, dalle 10 alle 12, dedicata al liutaio castellano Nicola Utili. Affinché il 21 giugno, Festa della Musica, non diventi una festa senza musica, il Museo offrirà quindi ai visitatori la possibilità di conoscere meglio l’artista scomparso nel 1962, oltre alla visita guidata allo spazio espositivo museale.

Nicola Utili fu a tutti gli effetti un autodidatta. Realizzò negli anni, testando vari tipi di legno e vernici, diversi esemplari di strumenti. Durante la sua vita non volle mai costruire strumenti ad arco di tipo commerciale, preferendo seguire unicamente il proprio talento. Ottimo conoscitore della musica classica, suonava con facilità ogni tipo di strumento a corda. Negli anni, si affermò in diverse mostre internazionali (Stoccolma 1921, Torino 1923, Barcellona 1929).

Per garantire la sicurezza dei visitatori è previsto l’obbligo di indossare la mascherina (che eventualmente sarà disponibile anche in loco) durante tutto il percorso, che sarà a senso unico. I visitatori saranno indirizzati da un operatore museale e sarà necessario rispettare il distanziamento fisico di almeno 1m e utilizzare il dispenser di gel disinfettante posto all’ingresso. Per garantire una visita in totale sicurezza e serenità, sarà consentito l'ingresso a massimo 5 visitatori per volta.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Dall’antica Ficocle al boom turistico: tre tappe per conoscere la storia di Cervia

    • Gratis
    • dal 12 al 26 aprile 2021
    • online
  • "Progetto Dare": sette appuntamenti online tra immagini, web serie e giochi per disegnare la Darsena

    • Gratis
    • dal 9 aprile al 15 maggio 2021
    • online
  • Creatività e riciclo, tornano i laboratori di Michela Cembali

    • Gratis
    • dal 11 aprile al 2 maggio 2021
    • online

I più visti

  • In vetrina la storia delle macchine da scrivere: una splendida collezione ravennate

    • Gratis
    • dal 16 al 27 aprile 2021
    • vetrine del “Private Banking” di Ravenna (ex Negozio Bubani)
  • Dall’antica Ficocle al boom turistico: tre tappe per conoscere la storia di Cervia

    • Gratis
    • dal 12 al 26 aprile 2021
    • online
  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense
  • Tra Dante e le icone della moda nello "Studio Luce" di Paolo Roversi

    • dal 4 febbraio al 2 maggio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento