menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Per una comunicazione plurale e rispettosa arriva il festival Sottosopra

Un ricco programma per affrontare una cultura sessista e violenta. Tra le ospiti del festival ci sono creative, attiviste, giornaliste, pubblicitarie, docenti e imprenditrici

L’UDI di Ravenna, in collaborazione con l’assessorato alla Pubblica Istruzione Politiche e Cultura di Genere del Comune di Ravenna, presenta il festival SOTTOSOPRA con una mattinata dedicata alle classi delle scuole secondarie di II grado e un pomeriggio con due talk aperti alla cittadinanza al Teatro Rasi in centro a Ravenna. La partecipazione è gratuita.

L’evento si propone un duplice obiettivo. Da un lato creare alcuni momenti di riflessione sulla pubblicità e sul suo insinuarsi, anche in nuove forme, in tutti i mezzi di comunicazione; dall’altro interessa porre l’accento sulla valorizzazione di buone pratiche, sugli esempi positivi che possano essere di stimolo, affinché la pubblicità e la comunicazione del futuro siano sempre più rispettose della dignità delle donne, degli individui tutti, ma anche rappresentativa di un mondo che cambia, che è plurale, responsabile e multiculturale.

L’UDI attivamente si muove nella denuncia allo sfruttamento dell'immagine e del corpo femminile nella pubblicità, ma anche nella formazione nelle scuole, coinvolgendo ragazzi, ragazze e docenti.

“L’amministrazione comunale – ha affermato Ouidad Bakkali, assessora alla Pubblica istruzione e alle Politiche e Cultura di genere – è da sempre attenta alla promozione e alla diffusione di una cultura che sia rispettosa delle differenze di genere e in grado di superarle valorizzandole; questo nuovo progetto ideato con  Udi vuole, attraverso i nuovi linguaggi dei media, proporre una cultura alternativa delle immagini nelle quali le giovani ragazze e i giovani ragazzi si possano ritrovare senza discriminazioni e con spirito critico”.

L'impegno al contrasto degli stereotipi e alla promozione di una sensibilità verso la responsabilità della comunicazione commerciale nel fomentare una cultura sessista e violenta spingono l’associazione a continuare la campagna di sensibilizzazione, già avviata a livello nazionale e locale dal Premio Immagini Amiche fortemente voluto da UDI nazionale sin dal 2010.

Ravenna nel 2011 ha ricevuto la menzione al Premio Immagini Amiche, come Comune virtuoso per l’attività di contrasto, di sensibilizzazione e di monitoraggio delle pubblicità lesive alla dignità umana. Tuttora la città e le istituzioni lavorano nella formazione e nella sensibilizzazione di queste tematiche con varie associazioni del territorio.

Si è consapevoli che in questi ultimi anni ci sia stato da più parti un cambiamento di rotta: si è evidenziata una maggiore sensibilità sul tema da parte di istituzioni, associazioni e privati, ma c'è ancora molto da fare. Alcune letture di contrasto, proposte, denunce ed esempi costruttivi arrivano con forza inevitabile dal mondo dei New Media. Per questo si propone un programma ricco ed eclettico per costruire una comunicazione migliore.
L’associazione è lieta di aver ultimato i panel con le ospiti, che da tutta Italia porteranno le loro esperienze di creative, attiviste, giornaliste, pubblicitarie, docenti e imprenditrici.

Continua a leggere il programma ===>

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Salute

Cos'è e come si misura l'Indice di Massa Corporea?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento