Pittura en plein air: "Una pittura per l'ecologia" di Alteo Missiroli

Il 20 e 21 luglio dalle ore 9.30 alle 19.30 nel Bosco del Duca d'Altemps a Castiglione di Cervia si tiene la mostra di pittura en plein air "Una pittura per l'ecologia” di Alteo Missiroli.
L’inaugurazione è sabato 20 luglio alle ore 10 con la partecipazione del Sindaco Massimo Medri e la presentazione della professoressa Elisa Venturi.
L’iniziativa vedrà l’accompagnamento musicale a cura di docenti della Scuola di Musica "Chorus Institute of Musical Arts" di S. Giorgio di Cesena: Giulia Abbondanza (violinista dell'Orchestra del Festival di Sanremo) e Elena Di Dato (chitarrista).
In caso di maltempo la mostra verrà rinviata al week-end successivo.

Alteo Missiroli pittore, ecologista e Guardia Ecologica Volontaria, è un uomo profondamente legato alla sua terra. Osservatore sensibile e attento a ciò che gli sta attorno, nelle sue opere ha narrato il mondo contemporaneo e la sua realtà, alla ricerca continua dell’essenza degli elementi che esprimono il rapporto dell’uomo con l’ambiente. L’arte di Missiroli va letta come un percorso evolutivo, iniziato cinquant’anni fa, nel quale attraverso lo stile pittorico e l’utilizzo dei colori l’artista trasmette la sua interpretazione del mondo. Missiroli si concentra proprio sull’ambiente, sul paesaggio e sull’impatto delle azioni dell’uomo sulla natura. Nel primo periodo della sua pittura l’artista esprime, come una sorta di denuncia, il problema ecologico dell’intervento spesso distruttivo dell’uomo sulla natura, in nome del progresso, e lo fa con l’utilizzo di forme geometriche e colori forti che esprimono con energia un carico doloroso. Nel periodo più maturo, Missiroli descrive il paesaggio nella sua bellezza e lancia un messaggio che guarda al futuro, come a dire che da lì, da quella bellezza, si deve ripartire per trovare un nuovo equilibrio tra uomo e natura. Questo messaggio di speranza viene evocato da Missiroli nelle opere che descrivono il paesaggio nel quale vive (saline, mare, pineta, bosco) utilizzando colori tenui, senza contorni, sfumati. Il paesaggio appare di una delicatezza onirica, di sogno, capace di evocare emozioni di bellezza che invitano a guardare a ciò che sarà. 

Sempre organizzate da Alteo Missiroli, quest'anno si stanno svolgendo le bellissime passeggiate "Alla scoperta del Bosco del Duca d'Altemps". Le prossime si svolgeranno il 31 agosto e 28 settembre dalle ore 17.30 alle 18.30. Le visite guidate gratuite, aperte a tutti, sono finalizzate a scoprire l'affascinante paesaggio naturale del bosco e la sua storia. L’iniziativa si inserisce nel programma di "Cervia Città Giardino - Maggio in Fiore", la mostra floreale più grande d'Europa, ideata dal compianto Riccardo Todoli.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • In vetrina la storia delle macchine da scrivere: una splendida collezione ravennate

    • Gratis
    • dal 16 al 27 aprile 2021
    • vetrine del “Private Banking” di Ravenna (ex Negozio Bubani)
  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense
  • Tra Dante e le icone della moda nello "Studio Luce" di Paolo Roversi

    • dal 4 febbraio al 2 maggio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna

I più visti

  • In vetrina la storia delle macchine da scrivere: una splendida collezione ravennate

    • Gratis
    • dal 16 al 27 aprile 2021
    • vetrine del “Private Banking” di Ravenna (ex Negozio Bubani)
  • Dall’antica Ficocle al boom turistico: tre tappe per conoscere la storia di Cervia

    • Gratis
    • dal 12 al 26 aprile 2021
    • online
  • "Inclusa est flamma" e "Figure per Gianni Rodari", due mostre alla Classense

    • Gratis
    • dal 4 febbraio al 17 luglio 2021
    • Biblioteca Classense
  • Tra Dante e le icone della moda nello "Studio Luce" di Paolo Roversi

    • dal 4 febbraio al 2 maggio 2021
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento