Eventi

I grandi omaggi di Emilia Romagna Festival: da Dante a Tonino Guerra con Bucci e Marescotti

Un programma ricco di musica e di spettacolo. L'apertura ravennate è affidata a Marescotti, poi le tre cantiche dantesche con Elena Bucci, Toscanini Next, Daniela Pini, Yamandu Costa e Tamás Érdi

Tre mesi di musica e concerti dal vivo, con 58 appuntamenti tra le province di Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì–Cesena. E’ Emilia Romagna Festival 2021, che torna per la sua ventunesima edizione dopo la pausa forzata imposta dalla pandemia dal 25 giugno al 27 settembre. Un articolato e ricco programma di concerti, che include anche appuntamenti che avrebbero dovuto svolgersi durante la stagione invernale e che erano stati cancellati, e che propone sia artisti noti sia nuove scoperte, in una pluralità di generi, dal concerto da camera al recital teatrale. Grande spazio in questa edizione anche alle voci femminili, al grande repertorio per pianoforte e ai suoi interpreti, e ai giovani talenti musicali che si stanno già distinguendo nel panorama internazionale, con un focus speciale dedicato a Dante nel Settecentesimo anniversario della morte.

“La Regione conferma la propria attenzione per questo Festival, ormai consolidato ma che riesce ugualmente a essere sempre fresco e innovativo- ha detto l’assessore regionale alla Cultura, Mauro Felicori, intervenendo stamattina alla presentazione-. Una rassegna che riesce a coniugare l’alta qualità della proposta artistica con l’attenzione al pubblico e con l’aspetto popolare degli spettacoli che propone. Una combinazione non facile e non scontata, per la quale ci vuole una alchimia speciale e una grande qualità della direzione artistica. Importante anche la particolare attenzione ai luoghi, che aggiungono fascino alla rassegna”.

“L’arte sospesa, l’incontro rimandato, il pubblico irraggiungibile, hanno messo al centro la rilevanza del lavoro e il diritto al lavoro dei tanti che compongono l’ampia, complessa e articolata comunità del mondo artistico- commenta Massimo Mercelli, fondatore e direttore artistico del festival-. La pandemia è stata l’occasione per interrogare il senso e le forme della Cultura nel nostro Paese, e per riconsiderare i principi che ispirano e determinano il significato stesso della parola Cultura. È un termine ampio, che abbraccia molte sfumature del nostro vivere collettivo: ma un festival come ERF deve affrontare questa riflessione dalla prospettiva che esige la musica nel suo respiro universale, e che richiede la natura di questo festival, radicato nel proprio territorio con grande responsabilità verso chi lo abita. Con questa edizione ERF cerca una metamorfosi che rimetta al centro l’arte e la bellezza, in sé”.

Il programma ravennate

Per quanto riguarda la nostra provincia si comincia a Faenza con Ivano Marescotti che ripropone un Omaggio a Fellini e Guerra sui motivi familiari e indimenticabili di Nino Rota, eseguiti dall’ensemble Duomo. Un omaggio di Er Festival ai suoi Maestri più vicini nel tempo. La letteratura prende la scena quest’anno con la monumentale presenza di Dante Alighieri, a settecento anni dalla morte. Durante l’estate, il lungo e complesso lavoro sulle cantiche vedrà in scena tre volte Elena Bucci, accompagnata dal flauto di Massimo Mercelli all’Inferno (14 luglio 2021 ore 21.00 -  Fusignano, Bosco di Fusignano), in Purgatorio dal violoncello del giovanissimo Ettore Pagano (21 luglio 2021 ore 21.00 -  Cotignola, Laghetto di Cotignola), e infine in Paradiso da arpa e flauto del Duo Psiche (29 luglio 2021 ore 21.00 – Alfonsine, Giardino della Biblioteca Comunale), formazione composta dalle giovani e talentuose Agatha Bocedi e Valentina Bernardi. Nella relazione alchemica con le terzine dantesche il poliedrico Gabriel Prokofiev, nipote del noto Sergei e compositore eclettico fra classica e elettronica, compone per ERF il brano Dante di fronte al verde prato del Limbo, in prima esecuzione assoluta in un concerto che convoca Mercelli e gli Strumentisti del Teatro alla Scala accanto a Daniela Pini, per una serata in cui il brano è una gemma incastonata in un ricercato repertorio barocco (5 settembre 2021 ore 21.00 – Faenza, Chiesa di San Francesco).

Le date in provincia di Ravenna

Martedì 29 giugno ore 21.00 a Faenza, Piazza della Molinella
Omaggio a Fellini e Guerra con IVANO MARESCOTTI voce recitante e l'ENSEMBLE DUOMO

Mercoledì 7 luglio ore 21.00 a Faenza, Museo Internazionale delle Ceramiche
3 4 5 Amadeus con IL CANTIERE DELL’ARTE e QUARTETTO INDACO

Martedì 13 luglio ore 21.00 alla Rocca di Bagnara di Romagna
Primo Premio! con RUBEN XHAFERI al pianoforte

Mercoledì 14 luglio ore 21.00 al Bosco di Fusignano
In viaggio nelle tre cantiche, Inferno: attraversare la selva oscura con ELENA BUCCI voce recitante e MASSIMO MERCELLI flauto

Mercoledì 21 luglio ore 21.00 a Cotignola, Parco Pertini
In viaggio nelle tre cantiche, Purgatorio: l’acqua che purifica con ELENA BUCCI voce recitante ed ETTORE PAGANO violoncello

Sabato 24 luglio ore 21.00 a Faenza, Piazza della Molinella
FIATO AL BRASILE: X EDIZIONE con YAMANDU COSTA chitarra

Martedì 27 luglio ore 21.00 alla Rocca di Riolo Terme
Musiche di Tartini, Pericoli, Marcello, Vivaldi, Bon con l'ENSEMBLE IL TERZO SUONO

Giovedì 29 luglio ore 21.00 al Giardino della Biblioteca Comunale di Alfonsine
In viaggio nelle tre cantiche, Paradiso: nella luce angelica con ELENA BUCCI voce recitante e DUO PSICHE

Giovedì 29 luglio ore 21.00 a Faenza, Chiesa complesso ex Salesiani
Il liuto attraverso i secoli: un viaggio dal Rinascimento al Barocco con ETTORE MARCHI liuto

Martedì 3 agosto ore 21.00 a Faenza in Piazza della Molinella
Film Music con LA TOSCANINI NEXT, ROGER CATINO direttore e KENZIA PENTIL voce

Mercoledì 11 agosto ore 21.00 a Lugo nel Chiostro del Carmine
TAMÁS ÉRDI pianoforte

Giovedì 2 settembre ore 21.00 a Russi nel Giardino della Rocca “T. Melandri”
Danilo Rea introduces… giovani talenti della scena jazz: First name Oona con OONA REA BAND

Domenica 5 settembre ore 21.00a Faenza, Chiesa di San Francesco
STRUMENTISTI DEL TEATRO ALLA SCALA, DANIELA PINI mezzo soprano, MASSIMO MERCELLI flauto

Venerdì 24 settembre ore 21.00 a Faenza, Chiesa di San Francesco
CAPPELLA MUSICALE DELLA BASILICA DI SAN FRANCESCO RAVENNA, ENSEMBLE SCUOLA SARTI e GIULIANO AMADEI direttore

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I grandi omaggi di Emilia Romagna Festival: da Dante a Tonino Guerra con Bucci e Marescotti

RavennaToday è in caricamento