rotate-mobile
Sabato, 20 Agosto 2022
Eventi Bagnacavallo

Arriva San Michele e a Bagnacavallo è festa grande

Dal 29 settembre al 2 ottobre torna l'appuntamento con la Festa di San Michele, la più importante occasione dell'anno per valorizzare Bagnacavallo e le sue risorse artistiche, architettoniche, culturali, ambientali e socio-economiche

Dal 29 settembre al 2 ottobre torna l’appuntamento con la Festa di San Michele, la più importante occasione dell’anno per valorizzare Bagnacavallo  e le sue risorse artistiche, architettoniche, culturali, ambientali e socio-economiche. Una ricca anteprima della festa è prevista poi già dai prossimi giorni.  Il programma dell’edizione 2011 prevede come sempre un fitto calendario di eventi culturali e ricreativi: spettacoli, concerti, mostre, visite guidate e luoghi dove gustare vini e piatti tipici. Ma il 2011 è soprattutto l’anno del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, e la Festa di San Michele affronterà questo tema in modo originale, per coinvolgere le migliaia di visitatori che giungono da ogni parte d’Italia e anche dall’estero in questo importante evento.

Si inizierà con l’inaugurazione dell’importante mostra dedicata all’artista faentino Carlo Zauli e allestita in collaborazione con la Cna provinciale al Convento di San Francesco (domenica 11 settembre ore 17), per proseguire con il ricco calendario di Exempla Virtutis, programma culturale composto di concerti, spettacoli, convegni e visite guidate dedicati a modelli di santità femminile tra arte, storia e devozione (a partire dal 15 settembre, promosso da associazione Per gli altri - Centro di Servizio per il volontariato di Ravenna e curati da Alessandro Martoni). Torneranno poi i Concerti di San Girolamo, rassegna di musica antica con strumenti originali a cura di Accademia Bizantina (a partire dal 18 settembre). Tre saranno inoltre gli appuntamenti dedicati al 150° dell’Unità d’Italia: l’incontro pubblico Da banditi a patrioti, con Andrea Giovannucci, Patrizia Carroli e Giuseppe Masetti (20 settembre, Museo civico); Ricordando i prodi bagnacavallesi, incontro con Gianni Veggi e Viviana Bravi (26 settembre, Osteria l’Azdòra); Garibaldini e Cacciatori delle Alpi, deposizione di corone alle lapidi collocate nel porticato del Palazzo comunale con la partecipazione di figuranti in costume (27 settembre).

Dal 29 settembre (giorno del patrono della città, san Michele) al 2 ottobre la festa entrerà nel vivo. Musica e spettacoli animeranno quotidianamente piazza della Libertà, Teatro Goldoni, chiostro del Museo Civico delle Cappuccine, Piazza Nuova e tutto il centro storico. Giovedì 29 settembre saranno tre gli appuntamenti: Ripercorrendo l’Italia in piazza della Libertà (esibizione di ginnastica ritmica, ore 16), Tradimenti al Teatro Goldoni (spettacolo teatrale, ore 21.30), Il Piccolo Principe in Piazza Nuova (adattamento teatrale, ore 21.30). Si proseguirà poi nei giorni successivi con musica, improvvisazioni teatrali, danza. In particolare, venerdì 30 settembre il dj Luigi Bertaccini accompagnerà i visitatori della festa alla scoperta di Settant’anni di musica alla radio, sabato 1 ottobre il gruppo salentino Nidi d’Arac si esibirà in piazza della Libertà e domenica 2 alle 21.30 tornerà la Sfilata del gruppo acconciatori, dedicata all’Unità d’Italia, mentre in contemporanea al chiostro delle Cappuccine allievi e docenti della Scuola comunale di Musica accompagneranno gli ascoltatori in Dall’opera di Verdi al rock dei giorni nostri, un percorso di musica e racconto che segue lo sviluppo della storia d’Italia.


Fra i vari appuntamenti dedicati ai più piccoli, domenica 25 settembre è in programma Riciclina, spettacolo sulla tutela dell’ambiente e l’importanza del riciclo a cura di BG Pro Art (Teatro Goldoni, ore 16.30), mentre domenica 2 ottobre Alfonso Cuccurullo leggerà Storie da mille lire, lettura animata sullo spirito dell’Unità d’Italia (Museo Civico, ore 15.30 e 17). Tutte le sere della festa piazza della Libertà sarà teatro delle proiezioni di suoni e immagini curate da Domenico Ciolfi e che “vestiranno” i palazzi circostanti: uno spettacolo pensato da Ciolfi per rendere omaggio all’arte, alla cultura e alla lingua, tutti elementi che hanno contribuito a fare l’Italia. Nelle giornate di sabato e domenica sarà presente in piazza una postazione di Radio Sonora, la radio web della Bassa Romagna.

Nelle chiese della città, ogni sera dal 29 settembre al 2 ottobre, saranno proposti concerti di musica sacra con cori, canti polifonici e un concerto di campane. Sabato 1 e domenica 2 ottobre tornerà anche la mostra-mercato di incisioni Carte in fiera, che giungerà all’undicesima edizione. Venti saranno gli Appunti d’arte disseminati nel centro storico della città, mentre saranno organizzate visite guidate per portare alla scoperta della chiesa di San Girolamo e del Teatro Goldoni, del Podere Pantaleone, del Giardino dei Semplici e del Castellaccio. Numerose saranno le animazioni, le esposizioni, i mercati e i mercatini lungo le strade della città.

L’organizzazione della festa è del Comune di Bagnacavallo attraverso un apposito comitato, con il patrocinio della Provincia di Ravenna e della Regione Emilia-Romagna. Come ogni anno va sottolineato l’impegno dei volontari, delle associazioni, delle imprese private e cooperative, degli operatori economici e sociali, delle parrocchie e del mondo religioso della città, che hanno collaborato per la realizzazione dell’evento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva San Michele e a Bagnacavallo è festa grande

RavennaToday è in caricamento