rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Eventi

Con l'autunno tornano le rassegne "Giovani in Musica" e "Concerti della Domenica"

In programma alla Sala Corelli del Teatro Alighieri a partire da ottobre, si realizzano grazie al sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, Comune di Ravenna, Regione Emilia Romagna, Ministero Beni e Attività Culturali

Tornano le rassegne "Giovani in Musica" e "Concerti della Domenica" organizzate dall'Associazione Musicale Angelo Mariani. In programma alla Sala Corelli del Teatro Alighieri a partire da ottobre, si realizzano grazie al sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, Comune di Ravenna, Regione Emilia Romagna, Ministero Beni e Attività Culturali. “Le due rassegne autunnali della Mariani, – afferma l’assessore alla Cultura Elsa Signorino presente alla conferenza stampa, – sono due appuntamenti molto attesi in città. Hanno l’obiettivo importante di valorizzare i giovani talenti provenienti da Conservatori e Accademie Musicali del nostro territorio. L’interpretazione dei brani in programma da parte di giovani musicisti porterà nuove emozioni e anche sorprese. Le due rassegne arricchiscono l’offerta musicale della nostra città, dove l’offerta culturale è plurale, rappresentando un’autentica ricchezza per la nostra realtà”

“Giovani in Musica”, nata principalmente per offrire un palcoscenico ai giovani musicisti di Ravenna e dintorni impegnati nel repertorio tra ‘800 e ‘900, si articolerà in 7 appuntamenti pomeridiani (ore 17) dal 4 ottobre al 3 novembre. Si comincia il 4 ottobre con un trio di musicisti diplomatisi al Conservatorio di Rimini: la violinista Sharipa, che vanta un master al Conservatorio di Lugano sotto la guida di Pavel Berman, il violoncellista Francesco Stefanelli, allievo di Enrico Dindo alla Pavia Cello Academy e di Antonio Meneses presso l’Accademia Stauffer di Cremona, e il pianista Giacomo Fiori, allievo di Riccardo Risaliti all’Accademia di Imola. Proporranno musiche di Brahms e Shostakovich.

Il 9 ottobre i riflettori saranno puntati sulla pianista Gigliola Di Grazia, diplomatasi all’Istituto Musicale Verdi di Ravenna e perfezionatasi poi con i maestri Roberto Prosseda e Maurizio Baglini. In programma brani di Mozart, Brahms e Schumann. L’11 ottobre il duo formato dal clarinetto Matteo Succi, allievo dell’Istituto Musicale Verdi di Ravenna, e dal pianista Marco Santià, perfezionatosi con pianisti prestigiosi quali Enrico Pace, Alexander Lonquich, Lazar Berman, eseguirà un ampio programma con musiche di Poulenc, De Falla, Debussy, Piazzolla, Rachmaninov. Il 17 ottobre sarà di scena il quintetto “Opera Cinque” composto perlopiù da musicisti diplomatisi al Conservatorio di Cesena e successivamente perfezionatisi all’Accademia di Imola. Sono i violini Klest Kripa e Teresa Dereviziis, la viola Cosimo Quaranta, il violoncello Antonio Cortesi e il pianista Gian Marco Verdone. Interpreteranno quintetti di Brahms e Shostakovich.

Il 19 ottobre si esibiranno in duo il violoncellista Giacomo Cardelli, che ha ottenuto il Master presso il Conservatorio della Svizzera Italiano sotto la guida di Enrico Dindo, e il pianista Lorenzo Grossi, vincitore del Concorso del Conservatorio di Parigi, vittoria che gli ha permesso di frequentare la master class del celebre pianista Frank Braley. Proporranno sonate di Fauré, Debussy, Britten, Roger – Ducasse. L’appuntamento del 24 ottobre, dedicato all’Ensemble vincitore del Concorso “Premio delle Art” sezione Musica da Camera indetto dal Ministero l’Istruzione, presenterà il duo vincitore formato dalla violinista Giulia Pasquini e la pianista Sofia Adinolfi.  Infine a chiudere la rassegna il 3 novembre sarà il Duo Zaleo, formato dalla viola Mariodavide Leonardi, allievo di Milan Radic, Prima Viola del Mozarteum di Salisburgo, e dalla pianista Alessia Zanghì, vincitrice a Roma del premio “Napoleone Annovazzi” come migliore giovane promessa. In programma composizioni di J.S. Bach, Schumann e Schubert.

Dal 5 novembre al 17 dicembre, alla Sala Corelli tornano gli attesi "Concerti della Domenica": 7 appuntamenti (ore 11) che manderanno in scena musicisti già affermati e vincitori di importanti premi, impegnati in programmi musicali che abbracciano tre secoli di musica, spaziando dal barocco alla musica del novecento. L’apertura sarà affidata al Coro Lirico Città di Faenza, impegnato sotto la direzione di Monica Ferrini in brani da opere di Verdi, Donizetti, Puccini, Mascagni, Bizet. Quindi si susseguiranno i concerti dell’Ensemble Musica Viva (12 novembre) con brani di Spohr e Martinu, della pianista Federica Bortoluzzi, con un ampio programma di musiche di Debussy, Albeniz, Granados, Liszt (19 novembre), del Trio Fontana Mix con Valentino Corvino al violino, Sebastiano Severi al violoncello e Stefano Malferrari al pianoforte, impegnati in composizioni di Brahms e Ravel.

In dicembre si avvicenderanno sul palco l’Ensemble Dolce Concento (3 dicembre) che proporrà le Quattro Stagioni di Vivaldi, il duo pianistico Sofia Adinolfi ed Era Caushaj (10 dicembre) che interpreterà musiche di Rachmaninov e Milhaud. Infine il 17 dicembre al Coro Gospel Voices of Joy diretto da Daniela Peroni spetterà il compito di chiudere la rassegna con brani del repertorio gospel e tradizionali natalizi. I Concerti della Domenica si realizzano anche grazie ai contributi di Confcommercio Ravenna, Confesercenti Ravenna, Cristina Rocca. Inizio vendita abbonamenti e biglietti da sabato 7 ottobre alla Biglietteria del Teatro Alighieri, on line sul sito www.teatroalighieri.org.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con l'autunno tornano le rassegne "Giovani in Musica" e "Concerti della Domenica"

RavennaToday è in caricamento