Guaina Diamante, una mostra fotografica per raccontare la sclerosi multipla

La sclerosi multipla raccontata attraverso 37 scatti. Quelli di Sara Re, 40 anni, fotografa professionista ravennate, che per oltre due anni ha vissuto molti momenti della quotidianità di Roberta Finotti, una 27enne alla quale la malattia è stata diagnosticata nel 2014.

La mostra, patrocinata dal Comune di Ravenna e dall’Associazione italiana sclerosi multipla e a ingresso gratuito, si intitola “Guaina Diamante” e inaugurerà giovedì 1 giugno alle 17,30 a Palazzo Rasponi 2, per chiudere intorno alle 21. In rappresentanza dell’amministrazione comunale sarà presente il vicesindaco Eugenio Fusignani. La si potrà visitare fino al 10 giugno nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18,30.

“Amo fotografare le persone e i loro volti – spiega Sara Re – e fare emergere lati della personalità che difficilmente verrebbero fuori in altro modo. Rivedersi, per chi viene fotografato, fa bene all’autostima, dà sicurezza. Così è successo anche con Roberta, una ragazza sensibile e profonda con la quale è nato un intenso rapporto di amicizia”.

L’incontro tra le due donne è avvenuto per caso nell’ambito di una compagnia teatrale: “Mi ero accorta – continua la fotografa – della grande espressività di Roberta. Quando lei mi ha proposto un progetto sulla sclerosi multipla, non ci ho pensato due volte. Sono molto soddisfatta di questo lavoro, che è anche la mia prima mostra: dalle foto si evincono tutti i cambiamenti di questi due anni, gli alti e i bassi, i momenti di maggiore esaltazione e quelli di sofferenza. Sfumature che le immagini non nascondono”.

Il titolo “Guaina Diamante” è stato suggerito da Roberta e fa riferimento, da un lato, alle guaine danneggiate dalle cellule immunitarie, dall’altro alla brillantezza e alla resistenza di chi combatte contro la malattia. Lo stesso titolo è stato scelto per il primo album di Roberta, che per passione canta.

Sotto ognuna delle 37 foto, stampate su carta fotografica poi su forex, in prevalenza in bianco e nero, si trova una didascalia che riporta a volte un pensiero di Sara e altre uno di Roberta. In un pannello in forex, invece, è stato riassunto il lavoro realizzato. Le foto sono anche contenute in un libro fatto stampare in 150 copie.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Mosaici di Lego: gli 800mila mattoncini di Riccardo Zangelmi in "Forever young"

    • dal 5 ottobre 2019 al 12 gennaio 2020
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna
  • "Il privilegio dell’inquietudine": la grande grafica nella mostra dedicata ad Albrecht Dürer

    • Gratis
    • dal 21 settembre 2019 al 19 gennaio 2020
    • Museo Civico delle Cappuccine
  • Genio e ricerca: in mostra i mosaici di Chuck Close

    • dal 5 ottobre 2019 al 12 gennaio 2020
    • Mar - Museo d'Arte della città di Ravenna

I più visti

  • Costine, cotechino, porchetta e ragù alla Sagra de pörc

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 16 al 18 novembre 2019
    • parco Pertini
  • La notte di Patti Smith: la Sacerdotessa del Rock all'Alighieri

    • 4 dicembre 2019
    • Teatro Alighieri
  • Una serata con Manuel Agnelli: il frontman degli Afterhours in concerto all'Alighieri

    • 26 novembre 2019
    • Teatro Alighieri
  • Niccolò Fabi torna in tour e parte da Ravenna

    • 1 dicembre 2019
    • Teatro Alighieri
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    RavennaToday è in caricamento