menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salpa da Ravenna la prima rompighiaccio italiana. Una visita esclusiva al porto

E' lunga 80 metri e pesa 4000 tonnellate la "Laura Bassi" che parte da Ravenna per raggiungere il Polo Sud. Per i ravennati un'occasione unica per salire a bordo

Martedì 15 ottobre al Porto di Ravenna c'è un'occasione da non perdere. Al Terminal Sapir si può visitare la prima nave rompighiaccio italiana. La "Laura Bassi", ecco il nome di questo gigante del mare, è stata acquistata in Norvegia grazie a un finanziamento di 12 milioni di euro accordato dal MIUR. 

La nuova nave, in dotazione all’Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale, si sta preparando per la sua prima missione antartica sotto le insegne tricolori. Una missione che parte da Ravenna il 17 ottobre, con la nave che si dirige al Mare di Ross, dove giungerà intorno a Natale. Per l’occasione Sapir, insieme all’agenzia marittima Italteam Shipping, ha deciso di offrire ai ravennati la possibilità di visitare la nave.

La visita: come prenotarsi

Naturalmente gli spazi limitati e le norme di sicurezza del porto possono consentire l’accesso alla nave solo a un numero limitato di persone e solo su prenotazione. L’open day di martedì 15 ottobre è riservato, oltre che agli studenti dell’ITIS Baldini che hanno in corso un progetto di alternanza scuola lavoro con Sapir, ai primi 50 cittadini che si prenoteranno inviando una mail giovedì 10 ottobre, tra le ore 9.00 e le ore 12.00, all’indirizzo visitanave@sapir.it 

La prenotazione, con oggetto “ISCRIZIONE”, dovrà contenere numero e nomi delle persone (massimo 4) e un numero di telefono, anche cumulativo.
Al raggiungimento del numero massimo di prenotazioni la mail sarà disattivata.
Si precisa che la nave non è attrezzata per accogliere persone con difficoltà deambulatorie.

La visita è totalmente gratuita. I partecipanti raggiungeranno il terminal a bordo di un pullman in partenza alle ore 11.15 (ritrovo ore 11.00) dal parcheggio del Pala De Andrè, di fronte alla biglietteria. È necessario un documento di riconoscimento. Non indossare scarpe con tacchi. Il rientro al Pala De Andrè è previsto entro le ore 13.00.

La rompighiaccio "Laura Bassi"

È stata intitolata a Laura Bassi, la prima donna al mondo ad ottenere, nel 1732, una cattedra universitaria, in fisica all’Università di Bologna; la nave ha a sua volta un primato, quello di essere la prima rompighiaccio (cioè in grado di incedere infrangendo ghiaccio marino) italiana.

La nave è lunga 80 metri e ha una stazza di 4000 tonnellate, è dotata di due gru e di un ponte di volo per elicotteri. Può accogliere complessivamente 72 persone (22 di equipaggio e 50 di personale scientifico) mentre, per quanto riguarda le attività scientifiche, dispone di due laboratori di 45 m2 ciascuno, uno asciutto e uno umido.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento