Eventi

Riparte lo spettacolo a Conselice: in scena Emanuela Aureli ed Antonio Cornacchione

Nel teatro comunale si riprende la programmazione con gli spettacoli rimandati prima della chiusura. L'assessora Gasparri: "Ci auguriamo sia di buon auspicio per il programma estivo che stiamo ultimando"

Il Teatro Comunale di Conselice sceglie il mese di giugno per la ripartenza dopo la sospensione per l’emergenza Covid-19 e inizia dal recupero degli ultimi 2 spettacoli della stagione teatrale 2019/2020 rimasti in sospeso. Da ottobre 2021 invece partirà la programmazione autunnale 2021/2022. "Finalmente riusciremo a recuperare i due spettacoli teatrali della stagione scorsa sospesi per effetto dell'emergenza sanitaria da febbraio 2020. Ci auguriamo sia di buon auspicio per la realizzazione di un programma estivo che stiamo ultimando, in quanto questa Amministrazione ha tra i suoi obiettivi una proposta culturale di alto livello che presto presenteremo - commenta l'assessora alla Cultura Raffaella Gasparri -. C'è voglia di tornare a popolare i luoghi della cultura: teatri, cinema, mostre,  musei, biblioteche che per troppo tempo sono rimasti chiusi e c'è necessità che vengano riaperti per tutte le persone che in essi lavorano, ferme da più di un anno". Essendo vincolati ai nuovi numeri di capienza (199 posti) secondo le normative in vigore per la sicurezza, sono state riprogrammate due recite per dare a tutti gli abbonati e ai singoli spettatori che avevano acquistato in prevendita i biglietti di assistere agli spettacoli. Gli abbonamenti e i biglietti emessi sono validi per le nuove date. Tutti gli abbonati riceveranno una comunicazione sulla nuova ricollocazione dei posti secondo questo calendario:

Sabato 12 giugno e domenica 13 giugno alle ore 20.00 la nota imitatrice televisiva Emanuela Aureli si esibirà nel monologo comico “Ce la faro’ anche … stRavolta!!!”  di cui è autrice assieme a Francesca Nunzio. L’accompagnamento è a cura del musicista Giandomenico Anellino.
Lo spettacolo è la storia della sua carriera, con una serie di aneddoti buffi spesso legati alla sua fisicità. Emanuela ci diverte e si diverte, con molta autoironia, a prendersi in giro intrecciando la sua vita privata, a partire dalla nascita, a quella del lavoro. Una ragazza piena di complessi che si esibisce con un chitarrista che sa trasformare le sue goffaggini in un punto di forza, tanto da conquistare il grande pubblico e gli addetti ai lavori, cosa notoriamente molto rara! Emanuela Aureli esordisce nel 1992 come imitatrice nella Corrida di Corrado. Successivamente partecipa a Stasera mi butto... e tre, su Rai 2 in prima serata, poi con I cervelloni su Rai 1 nel 1995 a Aria fresca su Telemontecarlo, mentre nel 1996 è nel cast di Su le mani, programma di Rai 1. Dal 1996 al 1998 è tra gli ospiti fissi di Domenica In, dove propone le sue imitazioni, mentre il 1999 la vede impegnatissima in televisione: partecipa ai programmi Sanremo estate e Caccia al lupo, debutta in radio con Il programma lo fate voi di Rai Radio 2 al fianco di Enrico Vaime. Voluta da Maurizio Costanzo a Buona Domenica vi rimane per ben sette stagioni, fino al 2006 e si fa conoscere sempre di più al grande pubblico. Nel frattempo recita in Carabinieri 4, fiction di Canale 5 e Nel 2009 partecipa come concorrente alla quinta edizione di Ballando con le stelle. Nel 2010 fa parte del cast comico di Voglia d'aria fresca, con Carlo Conti, Nel 2012 partecipa al talent Tale e Quale condotto da Carlo Conti, e rimane nel cast fisso a tutt’oggi dove aiuta i concorrenti in gara ad interpretare, o meglio imitare i personaggi a loro affidati.

Sabato 25 giugno e domenica 26 giugno alle ore 20.00 va in scena “Deo ex Macchina - Olivetti… un’occasione scippata” di e con Antonio Cornacchione, collaborazione ai testi di Massimo Cirri. Una grande firma all’ideazione e regia di questo spettacolo, quella di Giampiero Solari, affermato regista teatrale, autore televisivo e regista televisivo italiano. “Durante gli anni impiegatizi passati alla Olivetti ho sentito favoleggiare a lungo della sua Divisione Elettronica e dei giovanissimi ricercatori coordinati da Tchou. La voce più insistente era quella che li voleva tutti matti, una via di mezzo tra Archimede Pitagorico e Jim Morrison! Ho fatto le mie ricerche: sì, lo erano!”  Antonio Cornacchione ci farà conoscere ricercatori eroici che portarono l’elettronica italiana a competere nel mondo - Adriano Olivetti, Mariano Rumor e altri protagonisti dell’epoca – e ci racconterà le sue esperienze di impiegato Olivetti con la consueta, esilarante verve. Cornacchione ripercorre la storia della D.E.O., dagli entusiasmanti anni di Barbaricina alla vendita della Divisione Elettronica agli americani (con il colpevole disinteresse dei governanti di allora), fino ad arrivare alla situazione attuale con la vendita di quel che resta della Olivetti a una serie infinita di società frutto delle varie ristrutturazioni aziendali degli anni passati. Alcuni rami sono vivi e vegeti e addirittura rilanciati nel campo informatico, altri sono morti o finiti in mani poco onorevoli … Da vedere, perché come dice il saggio, solo conoscendo il passato si può capire il presente.

Obbligatorio l’uso della mascherina per tutta la permanenza in Teatro. L’accesso in Teatro sarà consentito dalle ore 19.00 per consentire al personale di sala il rispetto delle norme previste dai Decreti in vigore a tutela del pubblico e la collocazione nei nuovi posti. In considerazione dell'orario di coprifuoco in vigore, gli spettacoli inizieranno alle ore 20.00 per consentire a ognuno il rientro al proprio domicilio. Tuttavia se ci sarà un posticipo dell'orario di coprifuoco, gli spettacoli torneranno a iniziare al consueto orario delle 21.00 e l'accesso in sala sarà consentito dalle ore 20.00. Qualora dovessero intervenire nuove e diverse disposizioni di Legge, seguiranno ulteriori comunicazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riparte lo spettacolo a Conselice: in scena Emanuela Aureli ed Antonio Cornacchione

RavennaToday è in caricamento