La scultura “L’Anima di Dante” viene donata alla Biblioteca Oriani

L'artista Mauro Fragorzi ha deciso così di onorare la memoria di Dante Alighieri e ringraziare le persone che negli ultimi anni hanno dato valore al suo lavoro artistico

“L’Anima di Dante”, la scultura ospitata da circa un anno nel cortile della Biblioteca Oriani, realizzata dall’artista Mauro Fragorzi con l’aiuto di Sergio Iervasi, e visibile dal dicembre scorso grazie alla mostra monografica “L’Urlo di Dante, viene donata a Ravenna.

L’artista ha deciso di donare l’Opera alla Fondazione Casa di Oriani, e di conseguenza alla città, per onorare la memoria di Durante Alighieri e ringraziare le persone che negli ultimi anni hanno dato valore al suo lavoro artistico.

Mauro Fragorzi, che ha esposto nel chiostro dell’Oriani con due mostre personali (Percorsi Emotivi nel 2015 e l’Urlo di Dante nel 2019), ha così deciso di lasciare una traccia del proprio percorso artistico, scegliendo la scultura più rilevante a livello simbolico. Oltre che per la vicinanza della Biblioteca con la Tomba di Dante, anche per lo spirito che ha animato la realizzazione dell’opera, l’autore ha “visto” e immaginato la stessa proprio negli spazi dov’è attualmente esposta.

L’opera rappresenta l’anima del Sommo Poeta, solo parzialmente visibile in volto, con le mani conserte in un abbraccio auto-consolatorio, ma in una posa che lo vede fiero, pronto a percorrere un nuovo viaggio, questa volta non con la sua mente, così attiva politicamente e culturalmente, o con il suo corpo, così provato da tante traversie, ma con il suo spirito, da sempre devoto e pervaso da una profonda fede, libero dalle sue spoglie terrene.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre passeggia nota un'auto nel fiume: a bordo non c'era nessuno

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Schianto contro un albero: perde la vita un giovane di 22 anni

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Vivere in montagna, l'opportunità diventa realtà per 341 giovani coppie e famiglie

  • Troppe persone nel negozio di alimentari: chiuso per 5 giorni

Torna su
RavennaToday è in caricamento