rotate-mobile
Eventi Faenza

Si accende la stagione dell'Arena Borghesi a Faenza: quasi 50 film nelle sere d'estate

Una programmazione che alternerà film della stagione cinematografica che sta andando a concludersi e pellicole cult

Finalmente! il 4 luglio l’Arena Borghesi Cinema torna nella sua sede storica di viale dello Stradone, nella riqualificata Arena Borghesi, dopo due anni di lontananza. Finalmente! è il titolo scelto per la stagione 2022 dal Cineclub Il Raggio Verde. Si tratta della quarantunesima edizione della stagione cinematografica estiva. 

Finalmente! sarà una stagione composta da una cinquantina di serate nei mesi di luglio e agosto, una programmazione che alternerà film della stagione cinematografica che sta andando a concludersi e film usciti in sala ormai diversi anni più indietro: “Quest'anno ci vuole ancora più coraggio ad organizzare un'arena cinematografica estiva. Dopo il covid, infatti, l'80% del pubblico non è più tornato nelle sale cinematografiche”. 

Il metalinguaggio sarà il filo conduttore della nuova estate all’Arena Borghesi: “Volevamo stuzzicare la passione dei cinefili più esperti, proponendo titoli molto interessanti da rivedere sul grande schermo e che fossero allo stesso tempo uno stimolo a venire in sala per gli spettatori a digiuno di questi classici della cinematografia mondiale: La finestra sul cortile, Effetto notte, Bellissima, 8½, La rosa purpurea del Cairo, Blow out, Mullholland Drive, Viale del tramonto” - tutti film in proiezione il lunedì sera, ad ingresso gratuito, ad eccezione di Mullholland Drive - “Senza dimenticare capolavori del cinema muto come The Great Train Robbery, La lanterna magica, L’uomo con la macchina da presa, The Cameraman o L’ultima risata”.

La programmazione

Lunedì 4 luglio l’inaugurazione ufficiale dell’Arena Borghesi restaurata, ora di proprietà del Comune di Faenza, è programmata alle 18.30 e sarà animata da un intervento musicale della Scuola di Musica “Giuseppe Sarti”.  Alle 21.30 prenderà il via la nuova stagione cinematografica. In proiezione uno dei principali film che hanno analizzato il linguaggio e il mondo del Cinema: La finestra sul cortile (1954), uno dei classici del periodo più sperimentale di Alfred Hitchcock. 

Per quanto riguarda i film della stagione cinematografica 2021-2022, si è compiuta una scelta rivolta ad un pubblico più eterogeo possibile. Molta attenzione è stata riservata come sempre al cinema italiano. Vedremo così arrivare sul grande schermo dell'arena le nuove regie di Nanni Moretti (Tre piani), Marco Bellocchio (Esterno notte, prima e seconda parte), Giuseppe Tornatore (Ennio), Roberto Faenza (Hill of Vision) e il nuovo apprezzato talento di Giulia Steigerwalt (Settembre), al suo debutto da regista dopo gli ottimi successi ottenuti da sceneggiatrice. 

Non potevano mancare i “grandi titoli” di fine stagione, film da “botteghino” come Top Gun: Maverick e Elvis, un narratore sempre apprezzato come Paul Thomas Anderson (Licorice Pizza), la commedia Il capo perfetto, in grado di attirare molta attenzione fin dalla sua uscita in sala a dicembre, con Javier Bardem protagonista, Premio Goya come miglior film in Spagna (l'equivalente dei David di Donatello in Italia), e l'Orso d'Oro di Berlino Alcarràs – L'ultimo raccolto, che sarà proposto in una serata organizzata in collaborazione con la condotta Slow Food Faenza-Brisighella. Durante l'arco di tutta la stagione, saranno varie le serate in compagnia con le diverse associazioni e realtà del territorio.

Appuntamenti speciali di luglio 

Come ogni anno non mancheranno alcuni appuntamenti speciali. Venerdì 8 luglio, in collaborazione con Fatti d’Arte e Accademia Perduta/Romagna Teatri, andrà in scena la prima Giornata Family dell’Arena Borghesi, una giornata dedicata all’intrattenimento per le famiglie. Nel pomeriggio spazio a due spettacoli teatrali, alle 21.30 sul grande schermo, invece, le acrobazie in cucina del piccolo topo chef Remy e del suo giovane collaboratore Alfredo, Ratatouille, premiate nel 2008 agli Oscar come Miglior Film d’Animazione. 

Domenica 17 luglio sarà organizzato il primo incontro di un trittico dedicato a Pier Paolo Pasolini, in occasione dei cento anni dalla nascita. In calendario un documentario inedito, Il giovane corsaro: la ricostruzione dell'infanzia e dell'adolescenza trascorsa da Pasolini a Bologna, dove nacque il 5 marzo 1922. Il nuovo sguardo dedicato ad una delle principali menti del Novecento è di Emilio Marrese, che, grazie all'iniziativa Accadde domani, promossa dalla FICE Federazione Italiana Cinema d'Essai – Emilia-Romagna e con il sostegno della Regione Emilia-Romagna, sarà presente in arena a raccontare il documentario veicolato attraverso gli occhi di uno studente al lavoro su una tesi di laurea focalizzata sul rapporto fra la città di Bologna e lo stesso Pasolini. 
Il secondo appuntamento del trittico pasoliniano sarà mercoledì 20 luglio: il professore Roberto Chiesi, critico cinematografico e responsabile del Centro Studi - Archivio Pier Paolo Pasolini alla Cineteca di Bologna, intraprenderà un viaggio attraverso il cinema del regista e poeta.  Sarà Mamma Roma poi in agosto a concludere il ciclo di appuntamenti dedicati al centenario.

Il 18 luglio il cineclub racconterà l’origine della propria storia dopo oquarant’anni di attività.  Nel 1982 infatti il cineclub Bellissima organizzò le prime proiezioni cinematografiche all’Arena Borghesi dando vita ad una realtà che oggi sopravvive alla chiusura delle arene estive che contraddistingue il panorama emiliano-romagnolo e nazionale. Cinque anni dopo quel 1982, e altrettante stagioni, l’avventura di Bellissima è continuata con Il Raggio Verde. 
Il 18 luglio saranno presenti in arena i protagonisti dell’inizio della nostra avventura che racconteranno come nacque questo paradiso cinematografico. La serata sarà completata dalla proiezione di Bellissima (1951), una delle opere principali della filmografia di Luchino Visconti. 

Non è sicuramente una delle principali figure della cinematografia italiana, ma è pur certo che Daniele Tinti incarna quello che una volta veniva chiamato “animale da palcoscenico”. Comico, autore televisivo e podcaster, Daniele Tinti è uno dei volti principali della Stand Up Comedy italiana. Per la prima volta arriverà in arena, giovedì 14 luglio, per presentare un film che realizzò insieme ad un gruppo di amici nel 2013, Il grande caldo, oggi ridistribuito in una nuova versione. Il film nacque in opposizione a La grande bellezza, che, nove anni fa, raccontava in tutto il mondo la realtà di Roma. In quel ritratto Tinti e i suoi amici non si riconobbero e decisero di girare il loro spaccato di vita della capitale, cominciando da un linguaggio colorito da continue bestemmie.

I muti musicati

Gli spettatori dell'Arena Borghesi saranno accompagnati anche nel 2022 in un viaggio nel passato alla scoperta del cinema muto attraverso la rielaborazione delle storie ideate dai grani maestri che animarono i primi decenni del Cinema. I film infatti saranno raccontati da una colonna sonora inedita eseguita dal vivo. 
Dopo l'alto gradimento ottenuto dalle loro performance gli anni passati, in agosto torneranno in arena “amicizie” consolidate come Lorenzo Travaglini, che musicherà L'uomo con la macchina da presa, e Alceste Neri, in una serata dedicata a The Great Train Robbery, La lanterna magica e The Cameraman.

Faranno il loro debutto in arena Fabio Mazzini e Francesco Ottaviani, in arte Il grande Yu, che con molto entusiasmo hanno deciso di accostare al cinema muto le loro chitarre. Il 21 luglio il duo accompagnerà un film che, a metà degli anni Venti, divenne fondamentale per l'elaborazione delle future tecniche di ripresa e montaggio: L'ultima risata (1924), diretto da Friedrich Wilhelm Murnau per riflettere sulla Germania del primo dopoguerra mediante una tematica purtroppo oggi tornata attuale: il demansionamento sul posto di lavoro.

Biglietti

I prezzi per la stagione 2022 dell'Arena Borghesi Cinema saranno: ingresso intero 6 euro, ingresso ridotto 5,50 euro, soci ARCI con tessera 2022 4,50 euro. Film musicati dal vivo: ingresso unico 8 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si accende la stagione dell'Arena Borghesi a Faenza: quasi 50 film nelle sere d'estate

RavennaToday è in caricamento