Spettacoli per le Scuole: si parte con "Raperonzolo"

A completamento della già ricca Stagione del Teatro Comunale Walter Chiari di Cervia, partiranno giovedì 24 gennaio gli spettacoli per le Scuole della città, una rassegna organizzata dall’Amministrazione Comunale e Accademia Perduta/Romagna Teatri.

Ad inaugurare la rassegna sarà una nuova produzione di Accademia Perduta/Romagna Teatri: Raperonzolo, uno spettacolo di Sandro Mabellini. Uno spettacolo essenziale, ricco di immagini evocative che lasciano poco spazio al ricordo disneyano della treccia bionda della protagonista. Il rapporto con la Maga-Madre sostituisce ogni altra forma di relazione col mondo esterno della giovane, in cui vediamo sbocciare un amore sincero per un principe goffo e simpatico (un antieroe atipico nelle favole) nonostante sia l'unica scelta possibile. L'impianto scenico (dai costumi, alle parrucche, alla scenografia) restituisce la dimensione carnale della fiaba, nei colori (solo rosso e nero), nelle forme (corde intrecciate nei capelli e intorno alla vita, corde da sciogliere e montagne da scalare) e nei gesti. Un cordone ombelicale insomma, il vero protagonista dello spettacolo. Anche il disegno musicale dell'opera vuole essere cucito sulla pelle della storia. Questo lavoro affronta, in sintesi, il confronto con l’esempio cinematografico, sciogliendo l'idea della principessa stilizzata da un’epoca maschilista oramai in declino. La chiave generalmente ironica del taglio registico, non risparmia ai piccoli spettatori momenti realistici e difficili (il taglio della treccia, la cecità del Principe) il cui superamento costituisce la fase catartica, a conclusione del percorso pedagogico del bambino a teatro (24 gennaio alle ore 10).

Seguirà, per i ragazzi dai 10 ai 14 anni, lo spettacolo Branco di Scuola, una semplice storia di bullismo della compagnia Nonsoloteatro, la storia di un fratello e una sorella che, in maniera diversa, sono stretti nella morsa del bullismo reale e discriminante, che vede nel più debole una preda da aggredire (27 febbraio alle ore 10).

Ferruccio Filipazzi porterà poi in scena il delicato e poetico Sogni bambini. I sogni, nascono dai libri che si leggono prima di addormentarsi, prendono vita dalle ninne nanne che rimangono nelle orecchie prima di chiudere gli occhi, dai carrillons che suonano e che stanno sul comodino e che, come le stelle, fanno diventare il buio meno buio e la paura meno paura. I sogni di un bambino sono la prova che la felicità esiste (21 marzo alle ore 10).
Chiuderà la rassegna, venerdì 12 aprile alle ore 10, Danilo Conti della compagnia Tanti Cosi Progetti con Chi ha paura di Denti di Ferro?, nuovissima produzione di Accademia Perduta/Romagna Teatri. 

Biglietto: 4,50 euro. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • “Aspettando Bell'Italia”: tornano in piazza le gustose tradizioni regionali

    • Gratis
    • dal 7 al 9 maggio 2021
    • Piazza della Libertà
  • Un itinerario in pineta sulle tracce del lupo

    • 9 maggio 2021
    • Fosso Ghiaia, pressi parco Primo Maggio
  • L'eterno fascino di piante e fiori si riscopre con le visite ai “Giardini segreti”

    • Gratis
    • dal 8 al 16 maggio 2021
    • sedi varie - vedi programma
  • A 30 anni dal mito: i cimeli che raccontano le imprese del “Moro di Venezia”

    • Gratis
    • dal 30 aprile al 11 maggio 2021
    • vetrine del “Private Banking” di Ravenna (ex Negozio Bubani)
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento