Sport e cibo sano per combattere il mal di testa: arriva la maratona "Scatta in testa"

Due giorni di sport, medicina, solidarietà e divertimento a Marina di Ravenna

Venerdì 8 e sabato 9 luglio a Marina di Ravenna, si terrà “SCATTA IN TESTA", la due giorni di sport, medicina, solidarietà e divertimento. E per sfatare leggende metropolitane e falsi miti su nutrizione e mal di testa, sabato in piazza Dora Markus “Mangia sano che ti passa”.

Chi crede che correre aiuti semplicemente a mantenere in forma i propri muscoli o a smaltire qualche chilo di troppo, non ha mai indossato la maglietta di “Scatta in testa”, una mini-maratona a scopo benefico dedicata ai 20 milioni di italiani che ogni giorno cercano di correre più veloce del proprio mal di testa.

L'appuntamento è per l’8 e il 9 luglio a Marina di Ravenna presso il Bagno Obelix in viale delle Nazioni 22.

Scatta in testa 2016 sarà una cornice d’informazione e solidarietà del tutto fuori dagli schemi, una corsa non competitiva ma cronometrata di 5 e 10 km con l’obiettivo di sostenere l’attività di ricerca dell’Associazione Italiana per la Lotta contro le Cefalee (AIC-onlus), promotrice dell’evento, cui saranno devoluti gli incassi della manifestazione.

L’evento si articolerà su 2 giorni e in 4 tappe:

1) ore 20.30: cena-dibattito con esperti, giornalisti, personaggi dello spettacolo campioni sportivi (Bagno Obelix)

2) ore 10.00 - 16.00: una serie di visite gratuite effettuate da medici specialisti in cefalee (Bagno Obelix)

3) ore 18.00: partenza gare non competitive (Bagno Obelix)

4) ore 21.30: piazza Dora Markus (Marina di Ravenna) presentazione del libro “Mangia sano che ti passa”

«Scatta in testa - ha spiegato il Professore Piero Barbanti, Presidente dell'AIC e Direttore dell'Unità per la cura e la ricerca su cefalee e dolore dell’IRCCS San Raffaele Pisana - rappresenterà l'occasione per insegnare al paziente a riabilitare la propria cefalea rallentando un cervello spesso troppo veloce in un corpo lento, sfruttando i benefici neurologici dello sport e utilizzando in vantaggi della nutrizione e dell’integrazione alimentare. Perché in Romagna? Perché è come il succo d'arancia e il cioccolato non trovi nessuno che non li ami. Qui c'è il giusto connubio tra capacità di lavorare e godere». Sport e alimentazione, dunque, le parole d’ordine della manifestazione.

Proprio della connessione tra mal di testa e nutrizione parla “Mangia sano che ti passa”, il nuovo libro del prof. Barbanti che sarà presentato sabato 9 luglio alle 21.30 sempre a Marina di Ravenna in piazza Dora Markus.

L’iniziativa è un appuntamento diventato ormai tappa fissa dell’estate della riviera: 30.000 contatti social e più di 500 partecipanti sono solo alcuni dei numeri di Scatta in testa 2015. Un approccio completamente rivoluzionario al problema della cefalea che punta sul ruolo strategico dello sport, dell’informazione e dell’alimentazione ad integrazione delle terapie mediche «seguendo il ritmo lento del cervello razionale, più che la frenesia dell'istinto e promuovendo una vita fisicamente attiva». Una lente d’ingrandimento nuova, attraverso cui «mettere a fuoco un problema che riguarda 1 italiano su 4, per dimostrare che le cefalee incurabili sono spesso solo delle cefalee mal curate». Testimonial della manifestazione Carlo Simionato.

L'assessore allo Sport Roberto Fagnani, ha espresso il suo apprezzamento per la manifestazione: «Siamo contenti di avervi qui a Ravenna, ringrazio gli organizzatori perché lo sport diventa un mezzo per valorizzare ciò che va al di là del risultato sportivo, ovvero la salute e l'educazione, inoltre promuove una raccolta fondi benefica. Sono impressionato dai numeri della manifestazione e speriamo di ospitarvi ancora il prossimo anno».

Della stessa opinione l'assessore al Turismo Giacomo Costantini: «È una bella occasione per sottolineare una vocazione del nostro territorio, ci piace correre e godere, crediamo nella vocazione sportiva di Marina di Ravenna e dobbiamo collaborare al meglio con questo evento, che apre anche un'interessante finestra sulla salute».

Sulla situazione in regione dei malati di cefalea, il professore Pietro Querzani, direttore di Neurologia all'ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna: «In Emilia Romagna siamo all'avanguardia, perché è uscita una normativa che prevede quattro centri per le cefalee, tre universitari a Parma, Bologna e Modena e uno ospedaliero a Ravenna. Sono statistabiliti dei percorsi per i malati di cefalea ed eventi come questi portano sensibilizzazione ed educazione».

Infine Stefano Righini, presidente di Ravenna Runners Club: «Ci siamo spostati da Cervia per capire se anche Ravenna avrà la sensibilità per Aic. Ravenna Runners Club ha da sempre un occhio di riguardo per le charity ecco perché raccoglieremo fondi per Scatta in testa. Fare beneficenza correndo è un'abitudine nata negli Stati Uniti 30 anni fa e per noi è una cosa naturale e non siamo nuovi a queste iniziative. La partenza della corsa sarà davanti al bagno Obelix sulla sabbia, poi proseguirà in pineta. Si tratta di un percorso scenografico per godersi la giornata correndo insieme».

PROGRAMMA

L’evento si articolerà su 2 giorni e in 4 tappe:

I GIORNO – 8 LUGLIO 2016

1) ore 20.30: cena-dibattito con esperti, giornalisti, personaggi dello spettacolo campioni sportivi (Bagno Obelix)

II GIORNO – 9 LUGLIO 2016

2) ore 10.00 - 16.00: una serie di visite gratuite effettuate da medici specialisti in cefalee (Bagno Obelix)

3) ore 18.00: partenza gare non competitive (Bagno Obelix)

4) ore 21.30: piazza Dora Markus (Marina di Ravenna) presentazione del libro “Mangia sano che ti passa”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Dopo 56 anni e 3 generazioni chiude lo storico supermercato: "A quell'epoca in paese c'erano 4 negozi"

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento