menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Stagione del Goldoni tra classico e moderno con Elio, Cevoli e Ale e Franz

Un cartellone che spazia da Shakespeare a Bertolt Brecht, da Giorgio Gaber a Leo Muscato. Trai protagonisti anche Giuliana De Sio e Isa Danieli

A seguito di una Stagione di ottimi consensi, coronata dall’apertura e restituzione degli spazi del Ridotto alla città di Bagnacavallo, il Teatro Goldoni prosegue il suo percorso progettuale teso a una rinnovata affermazione quale polo culturale di riferimento privilegiato che negli anni ha saputo conquistarsi nella considerazione dei tanti pubblici della comunità e del territorio, degli Artisti, nonché nell’ambito del Sistema Teatrale Nazionale. 

La Stagione Teatrale 2019/2020 continuerà a proporre un marcato segno di altissima qualità, originalità e multiformità di linguaggi artistici, portando sul palcoscenico Prosa classica e contemporanea, allestimenti corali e monologhi, comicità e Danza, un’ampia offerta di Teatro per Ragazzi e famiglie, espressioni “trasversali” come quella del mentalismo e, con gli spettacoli firmati da Accademia Perduta/Romagna Teatri, punterà a consolidare sempre più il Goldoni quale Centro di Produzione di risonanza nazionale e internazionale.

L’impronta autorale scelta per la prossima Stagione è ampia e spazia da Molière a Bertolt Brecht, da Giorgio Gaber e Sandro Luporini a Leo Muscato, da Gianni Clementi a Roberto Alajimo. Altrettanto numerosa e prestigiosa sarà la rosa degli interpreti e dei registi di alta statura artistica che si alterneranno sul palcoscenico: Maria Paiato, Elio, Isa Danieli, Giuliana De Sio, Ale e Franz, i Sonics, Valter Malosti, Anna Della Rosa, Paolo Cevoli, Francesco Tesei, Paolo Coletta, Armando Pugliese, Alessandro Pietrolini, Giorgio Gallione, Pierpaolo Sepe.

Altamente qualificata e accurata sarà l’offerta teatrale rivolta alle giovani generazioni, da sempre il pubblico più esigente, formulata con la rassegna della domenica pomeriggio Favole e con quella in matinée di Teatro Scuola. Quest’ultima, in particolare, sarà per Accademia Perduta/Romagna Teatri l’occasione di presentare al “suo” pubblico alcuni suoi nuovi progetti come L’usignolo dell’Imperatore del giovane, talentuosissimo Pietro Piva, e Pinocchio nella versione di Marcello Chiarenza, fedele al racconto originale ma anche inedita, carica di sorprese e di piccole e grandi magie, con la regia di Claudio Casadio.

Grazie alla prestigiosa collaborazione con l’ensemble Accademia Bizantina e Ottavio Dantone, la musica colta di “Bagnacavallo Classica” sarà nuovamente protagonista al Goldoni, così come saranno ampiamente utilizzati e valorizzati gli spazi del Ridotto con proposte stravaganti e curiose che amplieranno l’offerta culturale alla città attraendo la partecipazione di nuovi pubblici (entrambe le rassegne saranno presentate prossimamente in separata sede).

La Stagione

L’inaugurazione della Stagione 2019/20 del Teatro Goldoni sarà affidata alla straordinaria MARIA PAIATO, protagonista di Madre Courage e i suoi figli di Bertolt Brecht con la regia di Paolo Coletta (lunedì 28 ottobre ore 21).

ALE e FRANZ saranno poi protagonisti di Nati sotto contraria stella, commedia brillante tratta da Romeo e Giulietta di William Shakespeare con drammaturgia e regia firmate da Leo Muscato (lunedì 4 novembre ore 21).

Il terzo appuntamento in programma sarà con ELIO e Il grigio, una nuova versione del capolavoro teatrale di Giorgio Gaber e Sandro Luporini la cui rielaborazione drammaturgica e regia sono firmate da Giorgio Gallione (lunedì 18 novembre ore 21).

Seguirà l’irresistibile simpatia di PAOLO CEVOLI con lo spettacolo La sagra famiglia. Genitori e figli: dramma della nostra epoca (giovedì 5 dicembre ore 21).

VALTER MALOSTI affronta poi Molière, proponendo un Misantropo del tutto inedito. Il suo Alceste è un filosofo, un buffone, un folle estremista del pensiero, che assume in sé anche risonanze più intime e strazianti. In scena anche Anna Della Rosa (martedì 28 gennaio ore 21).

Due grandissime interpreti delle nostre scene, ISA DANIELI e GIULIANA DE SIO, saranno protagoniste de Le signorine, un testo di Gianni Clementi con la regia di Pierpaolo Sepe (giovedì 20 febbraio ore 21).

A seguire una commedia nera, una storia di fantasmi e disgrazie, tinta di “realismo magico” siciliano: Chi vive giace di Roberto Alajmo con la regia di Armando Pugliese prodotta dal TEATRO BIONDO di Palermo (lunedì 9 marzo ore 21).

L’ultimo spettacolo in cartellone, proposto in doppia replica, vedrà tornare sul palcoscenico del Goldoni le avvincenti evoluzioni acrobatiche dei SONICS con lo spettacolo Duum di Alessandro Pietrolini (lunedì 23 marzo e, Fuori Abbonamento, martedì 24 marzo ore 21).

Oltre a una delle repliche della performance Duum dei Sonics, la Stagione proporrà, quale Fuori Abbonamento, anche Human, ultima creazione del Mentalista più bravo in Italia FRANCESCO TESEI (sabato 22 febbraio ore 21).

Favole

Prima di presentare nel dettaglio la rassegna in abbonamento, Accademia Perduta è lieta di comunicare che sarà presente con suo spettacolo al Teatro Goldoni anche in occasione dell’imminente Festa di San Michele! Sabato 28 settembre alle ore 17 e alle ore 20,15 e domenica 29 settembre alle ore 18 andrà infatti in scena IL SOGNO DI TARTARUGA della compagnia Il Baule Volante, uno spettacolo ispirato a una fiaba africana che ha per protagonisti gli animali della savana, rappresentati da pupazzi animati a vista. Per assistere a questo spettacolo, le prenotazioni telefoniche (0545 64330) saranno aperte dal 23 al 27 settembre dalle ore 10 alle ore 13. I biglietti prenotati telefonicamente potranno essere ritirati presso la Biglietteria del Teatro Goldoni che aprirà un’ora prima di ogni replica. Il costo del biglietto è di 4 euro (posto unico per bambini e adulti).

Le Favole della domenica pomeriggio saranno inaugurate da IL GATTO CON GLI STIVALI di Accademia Perduta/Romagna Teatri, uno spettacolo di Marcello Chiarenza, interpretato da Maurizio Casali e Mariolina Coppola e diretto da Claudio Casadio (3 novembre ore 17).

Seguirà LE NUOVE AVVENTURE DEI MUSICANTI DI BREMA della compagnia Teatro Due Mondi che porta in scena maschere zoomorfe, costumi multicolori e tanti strumenti musicali (17 novembre ore 17).

Il terzo e ultimo appuntamento in programma sarà GIANNI E IL GIGANTE della compagnia Teatro delle Briciole (1 dicembre ore 17).

Teatro Scuola

L’ampia offerta artistica riservata al pubblico della Scuole prevede la rappresentazione di otto spettacoli per sedici repliche e comprenderà, come ogni anno, proposte per gli studenti di ogni ordine e grado della scuola dell’obbligo, dai 3 ai 14 anni. 

Il sipario sulla rassegna si alzerà con Leo. Uno sguardo bambino sul mondo della compagnia Drammatico Vegetale, spettacolo tra gioco, scienza e arte, proposto in occasione del 500° anniversario di Leonardo Da Vinci (10 e 11 dicembre). La compagnia Elea Teatro Industria Scenica presenterà poi Che forma hanno le nuvole (21 e 22 gennaio).
Seguirà DIS-connesso, fuga off-line della compagnia Nonsoloteatro (30 e 31 gennaio). La compagnia TCP Tanti Cosi Progetti presenterà poi Il lupo e i sette capretti, (13 e 14 febbraio). Kon-Tiki, un viaggio in mare aperto sarà la proposta del Teatro Telaio (27 e 28 febbraio). 

Il giovane e talentuoso Pietro Piva presenterà poi la sua nuova creazione, L’usignolo dell’Imperatore (6 marzo), per poi lasciare il palco all’ultima produzione di Accademia Perduta: Pinocchio con la regia di Claudio Casadio in una versione fedele al racconto originale ma anche inedita, (17, 18 e 19 marzo). Chiuderà la rassegna Sapore di sale, l’odissea di una sardina della compagnia La Baracca. La messa in scena mette in risalto il continuo confronto tra il grande e il piccolo per sottolineare la straordinaria forza di un essere minuscolo come la sardina in contesti enormi come l’oceano (22 e 23 aprile).

Gli spettacoli inizieranno alle ore 9,45 e le Scuole potranno prenotare telefonicamente la loro presenza al numero 0545 64330. Il costo del biglietto è di 5 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento