Sul palco arriva l’afrofuturismo di Moor Mother

Mercoledì 5 febbraio, ore 21.30, Moor Mother si presenta in concerto sul palco del Bronson di Madonna dell'albero.

“Analog Fluids of Sonic Black Holes” è il nuovo album dell’artista, poeta e musicista di Filadelfia Camae Ayewa, aka Moor Mother. L’afrofuturismo ha finalmente preso fuoco e ha incendiato il pianeta. Moor Mother – erede della scintilla creativa afro-cyber-digi-punk di una città che ha ospitato sia Sun Ra che MOVE – da allora ha viaggiato per il mondo, diffondendo il suo Vangelo Techno. 
Su Analog Fluids, le ossessionanti narrazioni degli schiavi sono presentate come allegorie distopiche e gli spiritual dei neri vengono capovolti, rimescolati e ricatturati, per poi essere digitalizzati in un programma bio-morfo simbiotico per l'era post-digitale. È un disco ricco di rumori e caos che affermano le radici punk di Mother Moor, ma è anche ancorato al terreno attraverso l'iniezione costante del rituale nero, della poesia e dei tamburi programmati per vibrare attraverso i mitocondri dell'ascoltatore.

In apertura Francesca Morello, in arte R.Y.F., con il suo splendido nuovo album, e Laura Agnusdei, sassofonista bolognese osannata dalla critica.

Biglietti: 15 euro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Dai Mamiffer ai Deafkids, la musica arriva online con i live di "Transmissions Waves"

    • Gratis
    • dal 12 al 14 marzo 2021
    • online

I più visti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • Un trekking dei sapori sui colli romagnoli: un itinerario con soste gourmet

    • dal 6 al 28 febbraio 2021
    • ritrovo all’agriturismo La Sabbiona - Oriolo dei Fichi
  • Incontro a Dante: tanti tour in centro per omaggiare il Sommo Poeta

    • dal 9 gennaio al 28 febbraio 2021
  • “Il filo che non vedo”, la figura di Tiziano Terzani raccontata dagli scatti di Alfredo Lando

    • Gratis
    • dal 13 al 28 febbraio 2021
    • spazio espositivo dell'Ufficio decentrato di via Berlinguer
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento