Svelate in Darsena le opere del progetto “L’arte dell’inclusione”

I risultati dei laboratori di empowerment, realizzati dalla cooperativa RicercAzione insieme al Museo Zauli, miravano al potenziamento delle capacità manuali e personali dei partecipanti

Sono stati presentati giovedì 24 settembre a Darsena PoP Up di Ravenna le opere realizzate nell'ambito del progetto “L’Arte dell’inclusione. Tracce di vissuti, bisogni, desideri sull’argilla” dai partecipanti dei laboratori di empowerment organizzati dalla cooperativa RicercAzione in collaborazione con il Museo Carlo Zauli di Faenza. 

“L’arte dell’inclusione” ha l’obiettivo di potenziare e valorizzare, attraverso percorsi laboratoriali (in questo caso con l’argilla) che partono dalle biografie e dai vissuti, le capacità delle persone coinvolte, persone che vivono in condizioni di marginalità e fragilità. Il potenziamento non riguarda solo le capacità manuali, anzi, intende concentrarsi soprattutto su quelle relazionali e personali, al fine di aumentare l’autostima, la fiducia in se stessi e nelle proprie capacità e il rispetto per sé e per gli altri.  

Il progetto è stato realizzato grazie al contributo della Fondazione Banca del Monte di Bologna e di Ravenna e la cooperativa sociale Il Solco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cristiano dedica il suo 'brodetto che innamora' al marito e conquista i giudici di Masterchef

  • Tragico infortunio sul lavoro: muore operaio di 26 anni

  • Muore a 26 anni, l'appello: "Aiutateci a trovare una casa per le sue gatte"

  • Nuovo decreto: visite agli amici solo in due, niente asporto dopo le 18 per i bar e 'area bianca'

  • Carcasse di animali e 600mila euro in contanti nello studio: sequestro da 1 milione al veterinario

  • La lotta contro il covid di Fausto Gresini: nuovo peggioramento delle condizioni, "Ha febbre alta"

Torna su
RavennaToday è in caricamento