Tanti equivoci nello spettacolo “Lo chiamavano  Biancaneve”

  • Dove
    teatro comunale di Conselice
    Indirizzo non disponibile
    Conselice
  • Quando
    Dal 18/01/2020 al 18/01/2020
    21.00
  • Prezzo
    13-16 euro
  • Altre Informazioni

La stagione prosegue al Teatro Comunale di Conselice sabato 18 gennaio 2020 alle ore 21.00 con lo spettacolo “Lo chiamavano  Biancaneve” liberamente ispirato a “San Isidro Futbòl” di Pino Cacucci di e con l’attore Titino Carrara che cura anche la regia. 

Con lui in scena l’attrice Giorgia Antonelli, musiche di Maurizio Camardi. Una storia esilarante, a cavallo tra il western e la commedia brillante, che mette in scena un vortice di situazioni e di personaggi tanto surreali quanto assolutamente credibili. Titino Carrara è figlio di Tommaso Carrara e Argia Laurini, appartiene a una famiglia di teatranti secondo tradizione nomade da dieci generazioni e ha avuto un successo internazionale con l’interpretazione di Arlecchino, ruolo che lo ha portato a esibirsi in tutto il mondo.

Una commedia degli equivoci di irresistibile comicità, che nella diversità di linguaggi, tradizioni e cultura, regala l’affresco di una comunità aperta, solidale e partecipativa, pronta a fare fronte comune davanti alle avversità.

Il costo dei biglietti è di 16 euro intero, 13 euro ridotto  per i giovani fino a 25 anni e adulti over 65, soci Caffè delle Ragazze, studenti, tesserati Emergency, Libera e diversamente abili. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • “L’ora che volge il disìo”: lettura perpetua della Divina Commedia

    • Gratis
    • dal 14 settembre 2020 al 31 marzo 2021
  • Un trekking dei sapori sui colli romagnoli: un itinerario con soste gourmet

    • dal 6 al 28 febbraio 2021
    • ritrovo all’agriturismo La Sabbiona - Oriolo dei Fichi
  • Incontro a Dante: tanti tour in centro per omaggiare il Sommo Poeta

    • dal 9 gennaio al 28 febbraio 2021
  • “Il filo che non vedo”, la figura di Tiziano Terzani raccontata dagli scatti di Alfredo Lando

    • Gratis
    • dal 13 al 28 febbraio 2021
    • spazio espositivo dell'Ufficio decentrato di via Berlinguer
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    RavennaToday è in caricamento