menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Ti racconto una cosa del mio Natale": la mostra fatta dai cittadini

Il Natale è il tema della nuova esposizione partecipativa cervese. Tutti possono contribuire alla raccolta oggetti che continua fino al 16 novembre

L’Ecomuseo del Sale e del Mare di Cervia annuncia il ritorno della mostra partecipativa “Ti racconto una cosa…”, che nella sua settima edizione vedrà il Natale come proprio filo conduttore.

Come ogni anno la manifestazione avrà luogo nella suggestiva cornice dei Magazzini del Sale, dove a partire dall’8 dicembre la comunità cervese, vera protagonista della kermesse, potrà mettere in esposizione gli oggetti e i ricordi più significativi legati alla propria idea di Natale.
“Ti racconto una cosa… del mio Natale” è infatti una mostra a cui tutti sono invitati a partecipare in maniera attiva, in qualità di espositori, per creare una metaforica mappa che andrà a raccogliere ed indicare tutte le tradizioni natalizie della comunità.

L’invito dell’Ecomuseo, aperto a tutti i cittadini, è quello di dare in prestito un oggetto legato al Natale: un regalo ricevuto in passato o una decorazione delle feste, ad esempio, ed accompagnarlo da un pensiero di qualche riga, che potrebbe essere un ricordo, una letterina a Babbo Natale o, perché no, la ricetta di un dolce con cui conquistare tutti gli invitati al pranzo del 25 dicembre.

La raccolta oggetti, che è appena iniziata, avrà luogo all’Ufficio IAT presso la Torre San Michele fino a venerdì 16 novembre. Tutti gli oggetti ricevuti verranno riconsegnati ai proprietari al termine della mostra e, insieme ai pensieri raccolti, andranno a formare un catalogo gratuito disponibile per tutta la durata della manifestazione.

L’Ufficio IAT di Cervia è aperto tutti i giorni: dal lunedì al sabato dalle ore 10.00 alle 16.00, domenica e festivi dalle ore 11.00 alle 17.00.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento