rotate-mobile
Eventi

Torna il cinema alla Rocca Brancaleone: tra gli ospiti anche Kasia Smutniak, Pupi Avati e Beppe Fiorello

Il 14 giugno evento per la città con Giuseppe Tagliavini: “Il mio mondo di effetti speciali”

La magia del cinema tornerà a illuminare per un’altra estate la Rocca Brancaleone. Giovedì 8 giugno riparte Rocca Cinema, la rassegna di proiezioni cinematografiche all’aperto nella suggestiva fortezza quattrocentesca Rocca Brancaleone di Ravenna. La rassegna proseguirà ininterrottamente fino a settembre, offrendo anche quest’anno oltre cento serate di grande cinema. Cinemaincentro, il circuito di sale d’essai che dal 2014 gestisce l’arena ravennate, forte della preziosa e attiva collaborazione del Comune di Ravenna - Assessorato alla Cultura, manterrà lo stile di programmazione che ha contribuito a rendere quello di Rocca Brancaleone uno dei primi dieci cinema all’aperto in Italia per numero di spettatori, con la stagione 2022 che ha visto superare i 15mila ingressi. “È un risultato molto importante – dichiarano Alberto Beltrani e Tiziano Gamberini, rispettivamente direttore e responsabile per Ravenna di Cinemaincentro – che ci conferma come l’impegno nella ricerca e nell’attenzione che abbiamo sempre posto per il cinema di qualità sia apprezzato e riconosciuto dal pubblico”.


La rassegna sarà divisa in tre parti, per permettere di inserire nella sezione centrale e, sopratutto, in quella finale della rassegna le anteprime nazionali delle quali ora non si conoscono ancora le date. “La prima – proseguono Beltrani e Gamberini – inizia l’8 giugno e prosegue fino a domenica 9 luglio e contiene tutti i film più interessanti dell’inverno appena trascorso: solo per citarne alcuni, avremo opere di registi italiani quali Pupi Avati, Nanni Moretti, Marco Bellocchio , Paolo Genovese, Paolo Virzì e Francesca Archibugi. Molti dei titoli in programma hanno vinto premi internazionali o hanno avuto nomination nei più prestigiosi festival”.


 Se il cinema sarà protagonista, non saranno da meno, come di consueto, gli ospiti che incontreranno il pubblico, raccontando il proprio contributo ai film in programma. La prima data da segnare sul calendario è quella di domenica 18 giugno, con una serata parte del programma di Coconino Fest durante la quale la proiezione dell’originale horror italiano Pantafa sarà accompagnata da un incontro con Kasia Smutniak, protagonista del film, e con il produttore Domenico Procacci. Si proseguirà domenica 25, quando avremo l’onore di avere con noi Pupi Avati, che presenterà il suo ultimo lavoro, La quattordicesima domenica del tempo ordinario. Mercoledì 28 avremo la presenza di Ivano di Matteo e il suo Mia, dramma toccante e amaro particolarmente apprezzato all’uscita nelle sale.  Si chiuderà questa prima sequenza di ospiti con un grande protagonista del cinema italiano contemporaneo: Beppe Fiorello, quest’anno alla sua prima fatica da regista che gli è già valsa il plauso unanime di pubblico e critica: Stranizza d’amuri.


Continua - e si rafforza sempre più - anche l’ormai consolidata partnership con il Circolo del Cinema Sogni “Antonio Ricci”, organizzatore del festival internazionale Corti da Sogni, grazie alla quale, a partire dal 22 giugno, ogni giovedì saranno proposti, prima del film in programmazione, alcuni titoli protagonisti dell’ultima edizione della prestigiosa manifestazione dedicata al cortometraggio che potranno così beneficiare della magica cornice della Rocca Brancaleone. 
“Siamo felici – commenta il circolo Sogni - di poter fornire, anche quest’anno, il nostro contributo a una delle rassegne cinematografiche più seguite e amate del territorio. Come avvenuto per la scorsa edizione, saranno presentate alcune delle opere ammirate al festival Corti da Sogni. Precederanno, al giovedì, la proiezione dei film. Gli spettatori del nostro festival spesso ci chiedono di poter rivedere i corti che li hanno maggiormente conquistati. Ringraziamo quindi Cinemaincentro per averci offerto di nuovo questa opportunità”.


I primi due cortometraggi saranno presentati il 22 e il 29 giugno. Giovedì 22 giugno, in abbinamento con il film Emily di Frances O’Connor, è previsto Of pipings and rings della giovane e talentuosa regista francese Clélia Sarotte, che racconta di un giovane innamorato che lascia cadere la sua fede nuziale nel lavandino. Il suo unico modo per riaverlo è tuffarsi nel labirinto di tubi con un idraulico disilluso. Giovedì 29 giugno, in abbinamento con Rapito di Marco Bellocchio sarà proposto Scrapyard del cineasta spagnolo Miguel Ángel Olivares. Due amici si incontrano tutti i pomeriggi in una discarica di automobili per giocare a calcio. Un giorno Asïr si presenta con un occhio nero e Rubén gli mostra tutto il suo sostegno incondizionato, segno di una profonda amicizia che va al di là del tempo e delle piccole differenze tra i due.


Oltre ai corti, il circolo Sogni presenterà un evento collegato alla 24esima edizione del festival Corti da Sogni. Mercoledì 14 giugno Giuseppe Tagliavini sarà protagonista dell’incontro pubblico a ingresso gratuito: “Il mio mondo di effetti speciali”. L’appuntamento – organizzato dal circolo Sogni e da Cinemaincentro - è alle 18,30. Il ravennate Giuseppe Tagliavini è un visual effect artist che si è trasferito da diversi anni in Nuova Zelanda dove lavora per la prestigiosa Weta FX, che si è appena aggiudica l’Oscar più importante del settore grazie ad ‘Avatar 2 – La via dell’acqua’. Dopo alcuni anni di assenza, Tagliavini torna nella sua Ravenna dove ha mosso i primi passi nel mondo degli effetti speciali. Uno dei suoi primissimi cortometraggi è stato in concorso nella seconda edizione del festival Corti da Sogni – Antonio Ricci. Era il 2001 e Tagliavini immaginò una Ravenna invasa dagli alieni. Da allora la sua carriera ha conosciuto un’ascesa inarrestabile che lo ha portato a realizzare gli effetti visivi per capolavori del calibro di Avatar, Inception, Il trono di spade, Harry Potter, lo Hobbit. Nel corso dell’incontro alla Rocca Brancaleone, Tagliavini terrà una masterclass in cui spiegherà la sua professione e come si realizzano gli effetti visivi che hanno conquistato gli spettatori di tutto il mondo.  Cinemaincentro e circolo Sogni – che recentemente sono stati ospiti al festival di Cannes, nel padiglione italiano, per presentare le varie iniziative congiunte - auspicano che l’incontro con Tagliavini sia un autorevole inizio di un ciclo di incontri di cinema con autori e registi per un’offerta d cinema al di là della sola proiezione del film.
Avremo inoltre, nella seconda parte dell’estate, una serata organizzata insieme all’Amata Brancaleone, l’associazione che si occupa con entusiasmo della promozione della Rocca Brancaleone come parco pubblico e come luogo di aggregazione sociale.


Di fianco a tutto quello che tradizionalmente ha reso la rassegna estiva ravennate tanto apprezzata, ci saranno alcune novità molto importanti, che permetteranno veramente a tutti coloro che lo desiderano di venire al cinema. Ci riferiamo all’adesione a Cinema in Festa: cinque serate, dall’11 al 15 giugno, durante le quali l’ingresso al cinema costerà solo 3,50€. La promozione sarà ripetuta dal 18 al 22 settembre. E non è tutto: il programma Cinema Revolution, promosso dal Ministero della Cultura, al quale Cinemaincentro ha aderito con entusiasmo, permetterà la visione a questo stesso prezzo di 3,50€ di tutti i film italiani ed europei dal 16 giugno al 17 settembre. In un momento nel quale la produzione cinematografica europea è in forte ripresa e sta tornando protagonista dei festival internazionali, questa iniziativa incentiverà il pubblico a scoprirne sia i grandi titoli sia le perle nascoste. Un fronte, quello della promozione del cinema continentale, sul quale Cinemaincentro si impegna da tempo, anche grazie all’iscrizione di tutte le sale - Rocca compresa - a FICE (Federazione italiana cinema d’essai) e al network Europa Cinemas.
Tanto cinema italiano, le migliori produzioni d’autore europee, i più interessanti titoli d’oltreoceano e tanti ospiti di prestigio andranno a comporre una rassegna perfettamente integrata nell’offerta culturale del centro storico ravennate e forte della collaborazione di tanti enti e associazioni del territorio, per regalare un’altra estate di cinema, cultura e magia.

Per informazioni e programmazione: 
www.cinemaincentro.com
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna il cinema alla Rocca Brancaleone: tra gli ospiti anche Kasia Smutniak, Pupi Avati e Beppe Fiorello

RavennaToday è in caricamento